, ,

Il bollettino di Hermosa

aprile 24, 2020
A lungo ho lasciato che la mia casella di posta elettronica fosse intasata da newsletter che non leggevo e non mi interessavano. Mi arrivavano mail sui temi più vari- dal giardinaggio al bricolage passando per il punto a croce e il cucito senza dimenticare le mille diverse ricette: alla fine era come non riceverne nessuna. 

Poi c'è stato un pomeriggio in cui ho ferocemente ridotto, cancellando la mia iscrizione a un buon 90% delle newsletter. Da allora non mi perdo più nessuno sconto (prima giuro che mi era successo) e leggo tutte le newsletter che ricevo. 

E mi pare cosa buona e giusta condividerle con voi. 

 (certo che leggo in questa mise, che domande) 
  
Link Molto Belli : come da nome, un insieme di link molto belli, divertenti e interessanti. La rete è una miniera di meraviglie e questa mail aiuta a non perdersi chicche che potrebbero rimanere ingiustamente oscure.  

Il Venerdì di [mini] marketing : il mondo del marketing è molto più di quanto si crede e capirne meccanismi e effetti è mai come ora utile. Qui trovate un po' di cose comprensibili anche a non addetti ai lavori (come me) e spunti di riflessione e nuova consapevolezza interessanti. 

La newsletter di Domitilla Ferrari: sì, l'autodefinirsi "newsletter bellissima" indispone un po', condivido. Però è davvero una lettura piacevole. Più di una volta i suoi consigli di lettura e i link consigliati mi sono piaciuti. Mi piace la sua leggerezza e il tono che è proprio quello di un caffè con un'amica. 



The New Yorker: non credo abbia bisogno di presentazioni. Per me è utile a tenere allenato il mio inglese e a vedere il mondo da un punti di vista diverso

The Newsette : giuro, non so come ci sono arrivata ad iscrivermi. E' un po' power women, un po' cosmopolitan e un po' la quote of the day. Oh, a me piace assai.

The Buddha Doodles: immagini meravigliose, come quella del post di ieri, periodicamente nella vostra posta. Mi riconciliano con il mondo, mi ricordano di prendere fiato e mi strappano un sorriso. Mai come in questo momento, un servizio necessario.  

Eccole qui, le sei newsletter che leggo: anche voi eravate come me assediate? Abbiamo qualche lettura in comune? Ne avete da consigliare? Smetto con le domande e me ne torno a leggere??   


3 commenti

  1. Verissimo, riceverne tante é come non riceverne nessuna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sentivo letteralmente assediata ormai :)

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Instagram