, , ,

Gli ombretti buoni... da mangiarseli con gli occhi!

Mentre Illamasqua impazza con i suo saldi estivi fino al 70%, arrivo io a parlarvi di un quad che presi durante quelli invernali, ossia la Liquid Metal Palette- Art of Darkness 


Leggi Post

, , ,

Sorridere con il fegato

Oltre un anno fa, vi avevo promesso questo a Cinema con Hermosa. Con tempi biblici degni di miglior causa, eccomi dunque a parlarvi di un film che è stato molto importante per me, sebbene non se ne possa parlare come di un capolavoro assoluto. 




E' stato dopo aver visto Eat Pray Love infatti che ho deciso di prendere il libro. E gli effetti che quel libro ha avuto sulla mia vita, e so di essere molto melò nel dirlo ma è vero, ancora non sono finiti. Nè mi auguro finiscano mai. 

Come il libro, anche il film è diviso nelle tre parti a cui rimanda il titolo: quella che meno mi è piaciuta è la parte ambientata in Italia, che ho trovato troppo vicina alla cartolina perfetta. 

Ora che ve lo scrivo, mi viene in mente che probabilmente anche per gli altri angoli del mondo descritti nel film, tra cui la mistica India -motivo per il quale mi è venuto in mente oggi, mentre pensavo a dove avevo visto quella bellissima scena di un matrimonio indiano per legarmi al post di oggi- e l'esotica Bali , il regista ha attinto a piene mani da clichè e stereotpi. 

Che sono in gran parte aderenti al mio (misero?) immaginario per cui mi sono piaciuti. Trovo poi perfetta la scelta dei due attori: la Roberts mi piace dai tempi di Pretty Woman, e Bardem è uno di quei rari uomini che pur non essendo bello ha un sex appeal strepitoso. 

So perfettamente che è solo un piccolo film. Ma se avete un po' di tempo libero e soprattutto la giusta predisposizione mentale, guardatelo. Potrebbe rivelarvi più cose di quanto credete. Ad esempio, che si sorride anche con il fegato

E se vi capita, venitemelo a dire. 


Leggi Post

, , , , , ,

A casa di Vishnu

Vorrei dirvi che non sono influenzabile nelle mie scelte. Il che, se non parliamo di cosmetici dal prezzo accessibile, è anche vero. Ma quando si parla di cosmetici, e restiamo nella fascia al di sotto dei 20€ di costo, sono facilmente influenzabile. Se poi parliamo di un prodotto dal "sapore esotico" e a parlarne è una blogger che seguo da tempo e di cui mi fido, come Drammetta bella, non ho scampo: vorrò quel prodotto.

In questo caso, parliamo dell'olio di Amla. Ovviamente, quello di cui parlò lei non riuscii a reperirlo, ma il fascino di un prodotto usato dalle Indiane, i cui lunghi capelli neri ho sempre profondamente ammirato (e invidiato: sì. Non sono una donna priva di invidie) aveva ormai fatto profondamente breccia in me.

Quando ho visto su Ecco Verde l'Olio Khadi all'Amla ho saputo subito che doveva essere mio


Leggi Post

, , , , ,

Stand with Wendy

Il post di oggi era dedicato a tutt'altro. Poi ho letto quello che è successo in Texas e di come, grazie a Wendy Davis, centinaia di donne avranno ancora garantito il diritto di abortire. 

Grazie al suo intervento, tenuto secondo le regole -bisogna parlare stando in piedi, senza interruzioni di alcun tipo- e durato oltre 10 ore, il disegno di legge anti-aborto è stato votato a legislazione scaduta. Grazie a quei pochi minuti in più è stato quindi possibile invalidarlo. 

Ho pensato che per un giorno, potevo anche lasciare da parte trucchi e parrucchi e stare con Wendy e le sue sneaker rosa.


Per ringraziare lei e i tanti che, ancora una volta, hanno difeso i nostri diritti. Perchè oggi è il Texas ma domani sarà da noi, nei nostri ospedali (se pensate alle tante difficoltà per avere la pillola del giorno dopo, in un certo senso domani è già arrivato). 

Ecco. Niente. Io sto con Wendy. Anche se non aveva i tacchi, ci ha portato un po' più in alto lo stesso.

 
 
Leggi Post

, , ,

Tornare bambina

Alcune di voi l'hanno vista giá su Facebook, ma mi sembrava giusto presentarvi anche qui la crema solare che ho appena iniziato ad usare e che mi ha fatto tornare bambina: la Sun Soul Kids Face and Body della [ Comfort Zone ]


Sì, è vero. Non sono piú una bimba. Ma uso da un paio di anni a questa parte solo ed esclusivamente protezione 50, soprattutto quando sono in spiaggia. E non è la prima volta che uso prodotti deidicati ai più piccoli: spesso venivano incontro alle mie esigenze quanto e più di un prodotto per adulti...

Come sempre, sono ai primi utilizzi e per ora posso dirvi poco. Tranne che, pur essendo priva di profumi sa di buono lo stesso: vi giuro che al mio naso profuma -leggermente- di pane!


Disclaimer: Questo prodotto mi è stato inviato da PR o da azienda a scopo valutativo. Ringrazio l'azienda per questa opportunità. Nessuna condizione è stata posta per l'invio dei prodotti e la recensione rispecchia il mio reale giudizio.
Leggi Post

, ,

Il posta fortuna #83


Caro Posta fortuna, visto che la volta scorsa sei stato bravissimo per questa settimana nessuna richiesta, ma infinita adorazione. 

Riposa bene, avró ancora molto bisogno di te.

Sinceramente tua,
Hermosa



Leggi Post

, , ,

You can be a juicy, ripe peach

Anche stavolta, come il mese scorso, troverete un bagnoschiuma Caudalie tra i finiti del mese. Il Fleur de Vigne era stato benevolmente rinviato a Settembre. Il Pêche de Vigne, invece, sarà stato promosso??
 

Leggi Post

, ,

Sì, vado in vacanza con....

Siete arrivate in tantissime durante questo ultimo Giveaway: grazie. 

credits

Leggi Post

, , ,

Premio dell'amicizia Blogger

Per questo premio devo dire grazie alla nostra IrinaVonP che ha pensato anche a me tra le blogger da taggare.


Vi tocca quindi sorbirvi 7 cose su di me, senza le quali non sapreste come vivere oltre...

1. da quando ho quasi dimenticato di partecipare a un tag, mi sono data una regola ferrea: ricambiare e ringraziare subito.

2. Ho scoperto che bere due litri d'acqua al giorno fa un bene pazzesco. Mangio biscotti ogni santa sera sul divano, ma pure tutti mi dicono che sono dimagrita e sto meglio. E, soprattutto, mi sento davvero meglio!

3. Mi ritrovo con due biglietti per il concerto dei Depeche Mode di fine luglio a Roma a cui non potrò partecipare: se qualcuna li volesse, glieli vendo e assieme mando una marea di campioncini^-^

4. Non uso smalti da circa sei mesi. E tra poco parte una corposa adozione cosmetica. Chi indovina cosa potrete adottare??



5. Ero quasi riuscita a smettere di fumare. Sto di nuovo riprendendo i vecchi ritmi. Si accettano suggerimenti e insulti utili alla causa.

6. Ho chiesto a tutte voi dove andrete in vacanza (nel giveaway che scade oggi), mi pare giusto dirvi che anche quest'anno io me ne andrò in Calabria Saudita, là dove internet non arrriva.

7. Vi ricordate Fighecosì?? Shhhh...che forse ritorna....

Ora dovrei taggare 15 blog. Sapete che di solito lo faccio. Ma questa volta preferisco lasciare il tag libero per tutte e spero mi perdonerete. 

Buon fine settimana a tutte!

Leggi Post

, , ,

Belle e impossibili!

Definitivamente, l'estate è arrivata. Il che vuol dire piedi in bella mostra. Cosa, oggettivamente difficile da ottenere- e mantenere-, soprattutto con certe scarpe: quei sandali impossibili dai tacchi folli o dalla suola scivolossissima. Ma belli da togliere il fiato.


credits


Leggi Post

, ,

L'insostenibile leggerezza della BB

Dopo oltre un mese di utilizzo costante, eccomi qui a raccontarvi la mia esperienza con la la nuova BB cream della The Body Shop



Leggi Post

, ,

Tanti auguri!!


Senza certe sue canzoni, alle feste non mi sarei divertita tanto...

Leggi Post

,

Il posta fortuna #82


Caro Posta fortuna, questa settimana una sola richiesta:

mercoledì pensami tanto tanto tanto.

Sinceramente tua,
Hermosa


Leggi Post

, ,

Wear Sunscreen

L'estate arriva, il Giveaway è ancora aperto per pochi giorni e io scopro che un video, che avevo già postato anni fa, è ora scomparso dal blog (probabilmente colpa di uno dei miei cambiamenti di grafica e nome..).  

Corro ai ripari, anche perchè ha una storia molto bella .
 

In particolare, vi dedico il minuto 1:01

p.s....torno presto, eh:)  
Leggi Post

, , ,

Teoria e prassi

Mi sono resa conto di avervi parlato di prodotti per le labbra quasi tutta la settimana. Direi che traspare evidente una mia passione eh?? Comunque, per riparare alla monotonia tematica, oggi vi parlo di un..gloss!!



Leggi Post

, ,

Sì, mi sento figa e rossa

..e con questo titolo ci siamo assicurate frotte di  maniaci da deludere.

Perchè ovviamente, e sono certa che voi l'avete capito subito, oggi parliamo di un celeberrimo balsamo labbra, il Figs & Rouge. L'ho ricevuto in una Glossybox, segno che c'è un motivo per cui io alla Glossy voglio bene, anche se ultimamente mi ha deluso varie volte. 


E' uno di quei prodotti che davvero avrei sempre tanto voluto provare e trovarmelo in full size fu una sopresa graditissima. Ovviamente, la versione che ho ricevuto io, ossia quella al Geranio, attualmente non è più presente sul sito (sará mica stato per questo che l'abbiamo ricevuta?? Ahhhh, come sono cattiva...). 

Leggi Post

, ,

By, bye, American Pie

Per una volta, oggi non vi parlo di un film che ho amato. Anzi, per essere precisa vi parlo di un film che non ho nemmeno vista, certa come sono che non mi piacerebbe. 

Parlo di American Pie   

Lo so, non si fa. Non si giudica un  libro solo dalla copertina, non si parla male di un film di cui si sono visti solo spezzoni e trailer. 

Ma questo genere di film, che per me arriva diretto dal filone Porky's, non solo non mi diverte. Mi intristisce. 

Non ci trovo nulla di divertente nelle scene pseudo maliziose che rasentano quasi sempre la volgarità. Un divertimento da caserma, sempre eccessivo, sempre e solo a sfondo sessuale, ripetitivo nei clichè e nelle scelte (la suonatrice di flauto. Sul serio?? Originalità portami via...). La maggior parte dei doppi sensi sono volgari e pesanti, eccessivi e banali. 

Insomma, proprio non mi piacciono. L'ultimo film del genere che ho provato a vedere è stato "Tutti pazzi per Mary", perchè mi fu spacciato come - e cito- la versione adulta e davvero divertente di questi film dedicati agli adolescenti- e io non sono riuscita nemmeno a produrre un accenno di sorriso durante tutto il film. 

Ora, vi chiedo: sbaglio io il punto di vista e sono divertentissimi (nel qual caso, vi prego, ditemi qual è il modo di vederli senza vergognarsi per chi crede siano divertenti certe battute) o qualcuna di voi è d'accordo con me?
Leggi Post

, ,

Quando i rossetti fanno (fare) "Ohhh"

Quando ho visto l'Applelicious Glossy Lip Balm della NYC ho immediatamente capito e saputo che doveva essere mio. Per il nome, che sembra uno sciolingua, per il fatto che un prodotto che si richiama a New York si ispiri a una mela (sì, sono davvero originale eh..) ma soprtattutto per il packaging.


Lo so, vi starete dicendo che non ha niente di che questo packaging. Il fatto è che la prosettiva giusta per fare "OOOOHHH" è dall'alto...


Sì, esatto. Ha un cuore formato mela. E costa 2,50€. Se non ho preso tutte le colorazioni esistenti è semplicemente perchè non c'erano. E mi sono dovuta "accontentare" dell' Apple Plum Pie. 
Leggi Post

, , , ,

Lo strano duo

Quando ho preso questo kit da viaggio della Caudalie l'ho preso soprattutto per lo stick labbra.  

E perchè mi piaceva la confezione con la dizione "la bellezza cresce qui". 
 
Come vedete dalla foto contiene, oltre allo stick labbra anche una  mini taglia delle loro crema mani e unghie ...chè poi, io lo immagino come kit da viaggio,ma non sono mica sicura che per loro lo sia...e sul sito questo particolare duo non sono riuscita a trovarlo...

Leggi Post

, ,

Il postafortuna #81


Caro Posta Fortuna, ecco cosa vorrei per questa settimana:

1. riuscire a continuare a fare yoga appena sveglia;

2. non smettere mai di cercare di godere il presente e progettare il futuro, senza più guardare al passato;

3. trovare il regalo perfetto per il prossimo compleanno di Mister Hermoso.

Sinceramente tua,
Hermosa


     
Leggi Post

, ,

Two is megl che one

Io e le terre abbiamo un rapporto complicato. Ecchisene..direte voi. Vero. Avete ragione. Riproviamo.

Ho sempre guardato con un misto di sana invidia e ammirazione quelle che sanno usare le terre (va bene, non è che sia un gran incipit ma è giá meglio del precedente...).

Per questo, quando tra i prodotti da testare della Yamamay ho ricevuto una terra cotta, l'ho guardata con timore. Bella era bella, e mi affascinava molto, ma sarei stata in grado di usarla bene, traendone il giusto vantaggio???    



Leggi Post

, , , ,

Io, Guerlain e ..una di voi!

Vi ho chiesto di provare ad indovinare quale Guerlain avessi scelto come 200esimo rossetto. Avete proposto molti colori, tutti, a dire il vero, sui toni del rosso. Segno che mi conoscete bene ;)

Devo però confessarvi una cosa: i colori del sito sono leggermente ingannevoli: dal vivo, cambiano abbastanza. Almeno, su di me. Per questo alcuni dei colori che voi avete indicato, e che teoricamente sono dei rossi perfetti, su di me non lo erano mica..

E per questo, il colore che ho preso è..... lui



Complimenti a Samaranelpozzo, che si è aggiudicata un buono da 20$ da spendere su Romwe (ti ho appena scritto)!!!

A tutte, grazie di aver giocato...e a presto per il post sul rossetto.
Leggi Post

, , ,

Una MATTina...

Mi sono svegliata.... e ho ricevuto un pacco!!

Infatti, mentre ormai le Glossybox iniziano ad arrivare, oggi vi presento il kit Matt che ho ricevuto da testare dal Glossyteam.


Come potete vedere, ci sono moltissimi prodotti. Io avevo giá ricevuto con la box di Aprile (e iniziato a usare) lo snellente notte e sono particolarmente contenta di averne ricevuto un secondo, anche se leggermente diverso. 

Per il resto, man mano arriveranno i post: c'è qualcosa di cui siete particolarmente curiose??


Disclaimer: Questo prodotto mi è stato inviato da PR o da azienda a scopo valutativo. Ringrazio l'azienda per questa opportunità. Nessuna condizione è stata posta per l'invio dei prodotti e la recensione rispecchia il mio reale giudizio.
Leggi Post

, , ,

A scatola chiusa....

Quando si parla di pregiudizi....Martedì vi ho parlato di un ombretto blu di Bottega Verde: avevo zero aspettative nei suoi confronti e mi ha sorpreso in positivo. Pure, non mi è bastato perchè fosse promosso in toto. Oggi invece vi parlo di 3 Couleurs by Dior: ricevuto in regalo, mi ha incantata al primo sguardo .



Tanto per cominciare, l'apertura. E' scorrevole e lo specchietto si alza da solo mentre fate andare indietro il coperchio. Se voi aveste visto la mia faccia quando ho capito come aprirlo, sapreste che non sto esagerando quando vi dico che mi  ha fatto felice come una bimba. 

Poi, gli applicatori: sempre viva chi non inserisce le spugnette che, avide di pigmento, nulla rilasciano sulle palpebre. 

E i colori: no, dico , ma quel blu brillantinato?? Guardandolo ho temuto po' di drop out, ma che vuoi che sia, è un Dior...

Insomma, c'erano tutte le premesse perchè io di questo trio vi dicessi ogni bene. C'erano...

Come potete vedere, la cialda più grande è un azzurrino chiaro. Molto chiaro. Troppo chiaro su di me. Ed è quella che dovrebbe essere usata per la base. Io ho diligentemente obbedito. Per trovarmi poi a dover sfumare la tonalitá piú scura su quasi tutta la palpebra mobile, per poter attenuare l'effetto strobo. Sì. Perchè avevo solo due scelte: applicarne quanto normalmente ne applico di ogni altro ombretto come base, e ritrovarmi con una debole e vaga promessa di colore sugli occhi, o calcare la mano, e trovarmi con un celeste troppo "sparato" su di me. 

A questo punto, peró, addio effetto smoky (ma non si scriveva smokey? Argh..ho sbagliato sempre dunque...): avevo piuttosto ottenuto una versione occhi dell'apostrofo rosa. Ossia: un colore irripetibile ottenuto mescolando prodotti simili.

In assoluto, la cosa non è male, ci mancherebbe: mi piace pasticciare e sosterrò sempre a spada tratta l'utilizzo non convenzionale di qualsiasi prodotto di make up (nei limiti del salubre).  Però io da un Dior, che costa anche fior di denari, voglio e pretendo molto di piú.  

Direte: ma almeno il blu brillantinoso ( lo so, esiste una dea dei colori che mi sta maledicendo in questo momento per il mio inappropiato uso di termini...) è bello vero? Be'..ecco...mica tanto.

Alla fine dei tre ho scoperto di amare di più il blu scuro, quello che è in alto a sinistra. E' quello che ha maggiore pigmentazione su di me, senza avere fastidiosi drop out eccessivi (blu brillantinoso) o tonalitá perlate-evanescenti (l'azzurrino megacialda).

La cosa veramente tremenda di tutto questo peró arriva ora. 

Nonostante tutto, io quando prendo questa mini palette mi emoziono ancora e mi piace sempre giocare con la sua apertura. La scatola chiusa di questo trio è un fiorire di promesse non mantenute. Mentre  il povero e onestissimo ombretto di Bottega Verde lo dimentico in un cassetto, ignorandolo spesso. 

Potere del packaging e del brandig...

Lo ricomprerei: no

Lo consiglerei: no

Lo regalerei: no. E' un peccato, perchè Dior è potenzialmente una garanzia di sucesso (cosa che sicuramente pensò anche chi lo regalò a me...)
Leggi Post

, , ,

Il meglio dell'editoria....

Ho deciso di scrivere questo post essenzialmente per sentirmi meno sola. Spero che alla fine molte di voi mi diranno di essere d'accordo con me. O, in caso contrario, che mi aiuterete a capire. 

Sono ormai anni che compero le cosidette "riviste femminili" solo ed esclusivamente in base a due criteri semplici semplici:

1. l'omaggio incluso;
2. la bellezza delle foto pubblicitarie e redazionali.

I miei due criteri di scelta, poi, molto spesso coincidono: capita che riviste note per le loro belle foto patinate regalino prodotti interessanti. E ancora piú spesso capita che poi all'interno del giornale spunti fuori qualche altro sample, di creme ma soprattutto profumi. Gli ultimi due che ho trovato mi hanno fatto sentire vecchia e mi hanno sinceramente stupito e dato da pensare.

Parlo del sample Dior di J'adore e di quello Hermès di Jour d'Hermès. Ve li posto, perchè trovo che entrambi siano piccoli capolavori di bellezza e cura. 

    
Entrambi sono due piccole buste. E io ho pensato: vabbè, conterranno il foglietto profumato dentro. 

Errore. 

Ecco il sample Jour d'Hermès: una cura nei dettagli, dal monogramma in apertura fino alla velina con disegno in filigrana che incanta.



Ed ecco invece il sample Dior: quasi normale a prima vista...


...per rivelarsi poi come un mini ventaglio profumato, cosa che personalmente ho trovato enormemente evocatica e affascinante....


La prima domanda che mi sono fatta è stata: ma i vecchi campioncini di una volta, quelli che ti davano la possibilitá di provare davvero un profumo prima di usarlo?? Poi mi sono detta che questi sono sample diversi, pensati per l'editoria, e che nelle profumerie ancora mi capita di ricevere normalissime mini boccette di profumo da provare. E vabbè.

Poi però, mentre ci giocavo incantata mi sono chiesta: quanta fatica e tempo ed energia saranno state dedicate a questi sample? Perchè lo studio è evidente, la cura altissima e il desiderio di distinguersi pure (e direi che almeno con me ci sono riusciti bellamente, visto il post che gli sto dedicando). 

E da qui, la domanda finale, che giro a voi: ma è mai possibile che il contenuto più curato, ragionato e lavorato del settimanale fosse un gadget pubblicitario???? 

Leggi Post

Instagram