Dove ero, dove sono, dove sarò

Oltre a dimostrarvi quanto sono brava a coniugare il verbo essere, questo mio primo post del 2014 (vi eravate mica illuse che non tornassi più,vero??) è un vero e proprio manifesto  programmatico, oltre che un modo per riflettere sul mio 2013  cosmetico. Obiettivi modesti eh??


Dove ero

Lo scorso anno, avevo stilato due liste di desiderata: una "generica" che trovate qui e una per rossetti e similari, che invece trovate qui. Alcuni di questi prodotti li ho effettivamente presi, come il Tropic Pure Plant, l'Apocalips e un Rouge G di Guerlain. 

Poi è arrivato il mio #bancosmetico e la corsa agli acquisti compulsivi ha subito una decisa battuta di arresto.

Dove sono

Oggi non mi vieto totalmente un nuovo acquisto, ma mi sono data comunque un limite economico e, in ogni caso, applico la regola della settimana. Quando sul mercato arriva un prodotto nuovo, quando scopro dei saldi strepitosi, quando mi pare di aver scoperto un rossetto senza il quale la mia vita non avrebbe senso, aspetto una settimana (nei casi dei saldi un giorno solo, per ovvi  motivi logistici) e solo dopo valuto davvero  l'acquisto. 

E' così che non ho preso la palette di Giuliana della Neve, ed è sempre così che non ho acquistato nulla della Becca su Fragancedirect. In entrambi i casi, non mi pento minimamente, anzi: passata l'euforia iniziale che mi accecava, sono davvero convinta di aver fatto bene.

E poi sono cambiati i miei gusti: pur essendo sempre convinta che un fondo Guerlain sia un'esperienza da provare almeno una volta nella vita, oggi tentennerei molto e probabilmente alla fine opterei per un prodotto bio, o almeno con più attenzione a questo aspetto. Cosa sceglierò davvero potrò saperlo solo quando finirò i miei fondi (che, nel frattempo, ho scoperto essere troppo chiari per me e comunque abbastanza per farmi porre questo problema nell'autunno prossimo....)

Dove sarò

Quindi per questo 2014 ho pensato di non fare un elenco di prodotti che vorrei quanto di abitudini e atteggiamenti: il dove sarò, appunto. Cercando di essere realista, ho deciso di darmi pochi obiettivi: magari, così, riuscirò davvero a rispettarli.


1. il mio #bancosmetico proseguirà, secondo le regole che vi ho appena citato: no agli acquisti compulsivi ossessivi, dettati da mille foto di altre postate su Facebook. Sì invece ai desideri realizzati e meditati: ho avuto in regalo per Natale il madame flirt di Guerlain e credo di non aver mai apprezzato tanto un rossetto nuovo; non tanto perchè da tempo non ne avevo uno nuovo (ci sono stati regali e piccole eccezioni in questi mesi, per cui...) quanto perchè era esattamente e davvero un prodotto che volevo.

2. Più attenzione al mondo ecobio*. Senza esagerazioni, senza vaneggiamenti estremi: continuo a credere che non tutto il naturale sia per forza sano e faccia davvero sempre bene e non mi basta il logo -carinissimo eh- del coniglietto per essere soddisfatta del mio acquisto consapevole. Preferisco un prodotto che contiene ingredienti di sintesi intelligenti, in grado di veicolare meglio i principi attivi o stimolare la produzione naturale di alcune molecole, con un packaging ridotto e rispettoso-ma non per questo brutto e/o triste- che usi materie prime di ottima qualità: questa è la mia personale idea di prodotto perfetto. Esistono, anche se sono meno facili da trovare e a volte costano molto cari. Ma sono decisamente la mia direzione attuale.

3. Ancora più costanza nella mia beauty routine. Di ritorno dalle vacanze estive, ve l'avevo già accennato. A distanza di qualche mese mi trovo ad aver perso quello slancio e a saltare, sempre più spesso, alcuni passaggi. La mia pelle ha decisamente messo in chiaro che non apprezza per niente questo mio lassismo. Sarà bene il caso di darle retta, visto che è proprio per lei che tutto questo circo di prodotti e cremine e sieri e lozioni e balsami e impacchi è stato creato no?

"Solo" tre buoni propositi cosmetici per me. Che però comportano un mondo di novità e scelte diverse, impegnative e rivoluzionarie: come dire, anche un viaggio di mille miglia inizia con un passo .

E poi c'è un quarto buon proposito: quello di vivere tutto questo assieme a voi, che mi avete sempre insegnato tanto, sperando di non annoiarvi troppo. 

Pronte all'avventura?




*l'attenzione al mondo ecobio si riflette in un mucchio di cose: alimentazione, acquisti anche non cosmetici. Non escludo farne un post. Interessa?


37 commenti:

  1. Bel punto della situazione, ottimo per iniziare l'anno :). E d'accordo sul fissare punti raggiungibili con un pò di buona volontà. A chi fa bene del nuovo stress, per l'imposizione di seguire regole troppo rigide e limitanti, anche se autoimposte? A nessuno. Quindi vai così ;). E quando non avrai voglia di mettere tot crema, fare tot passaggio di beauty routine, focalizza l'immagine di un barbagianni che ti da i pizzicotti col beccuccio: quella sarò io che dico "incrematiiiiii!!!" XD!

    *se il post sull'ecobio mi interessa? Maaah, te che dici :P??

    Smuakkete :*!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la bellissima "scena motivazionale" che mi hai regalato!! Non solo mi aiuterà a tener fede al proposito ma mi farà anche sorridere :)

      *il post sapevo che ti sarebbe interessato!

      Elimina
  2. Mi sembrano ottimi propositi per proseguire il percorso che hai iniziato nel 2013. Come sai Hermy, anche io cerco di darmi un contegno senza però rinchiudermi nella negazione più totale. Nei prossimi mesi proseguirò proprio come te con questo intento, certo con qualche eccezione, ma sempre ragionando su ogni acquisto, cosmetico o no. :-)
    Bentornata cara e ben ritrovata! Buon 2014, cosmetico e non!
    Un bacione grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il buonsenso ci guiderà ( e ogni tanto canticchieremo una canzone che tu conosci bene..)!!
      Un bacione enorme cara!

      Elimina
  3. Apprezzo molto i tuoi propositi, nono sono semplici da realizzare e in alcuni mi ci ritrovo (lassismo nella cura della pelle XD).
    Sono interessata al post sull'ecobio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh..il lassismo è una delle peggiori piache della routine cosmetica;)
      (arriva, promesso)

      Elimina
  4. E'stato piacevole leggere questo post e mi ha fatto anche riflettere, io sono una di quelle che fa acquisti compulsivi dovuti appunto dall'euforia e dal vedere foto su fb, prima non guardavo mai l'inci ma ho cominciato a farlo da quando ho una bimba piccola perchè ci tenevo alla sua pelle e poi mi sono detta " ma perchè alla mia no" e ho cominciato a guardarlo anche per me e a comprae cose più "genuine". Mi piacerebbe leggere una rubrica sull'ecobio sia per i cosmesi che sull'alimentazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo il passaggio in cui hai spostato l'attenzione dalla cura della tua piccola alla tua, lo trovo davvero interessante:)

      Il post arriva, nel frattempo mi autospammo e ti linko questo ;) http://www.deornatumulierum.com/2012/10/il-dilemma-dellonnivoro.html

      Elimina
  5. Concordo con i 3 buoni propositi!! Anche io non ho annullato completamente gli acquisti, ma ci penso di più (anche se recentemente ho ceduto al touch eclat che non avevo mai provato, ma solo a scopo scientifico: sono ancora alla ricerca del correttore perfetto per me!!), poi riguardo all'eco-bio la penso esattamente come te, non credo che tutto quello che non è naturale sia il male assoluto e il naturale faccia bene a prescindere. Per quanto riguarda la costanza... beh, a parte maschere (che mi dimentico di usare) e creme corpo (che non ho mai tempo dopo la doccia...), mi reputo abbastanza costante con la mia routine!!
    Post sull'eco-bio?? Why not?? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invidio la tua buona costanza..pensa che invece le maschere sono un appuntamento settimanale che salto raramente. Dato che le faccio durante il fine settimana, ho un po' più di tempo e sono più costante...a me è il quotidiano che mi devasta :D

      Elimina
  6. Grande Hermosa! Anche io cerco di essere più consapevole negli acquisti che faccio e di non farmi trasportare dall'onda dell'acquisto immediato dell'ultima palette uscita...la Naked 3 non l'ho ancora presa anche se prima o poi verrà a casa con me...aspetto e spero!bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandi noi, che stiamo imparando a resistere!

      Elimina
  7. E proseguiamo insieme anche in questo nuovo anno...
    Ti sono sempre accanto, con immenso affetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nuovi giro, nuove avventure. Insieme :)

      Elimina
  8. ottimi i tuoi propositi e appoggio in pieno l'attenzione per l'eco-bio! Come sai io, piano piano, ho esteso la cosa anche nel quotidiano, nel riciclo, nelle pulizie ecc. Controllando con attenzione gli inci ho risparmiato un sacco e non mi faccio più abbindolare dai marchi e dalle false promesse. Se voglio concedermi uno sfizio pazzo non naturale, ora ne sono consapevole, alla fine credo sia questo l'importante.
    Ora sto per chiederti una cosa che non c'entra nulla con il post ma mi è venuto in mente ora. Su fb avevo visto la tua foto con aspirapolvere e micio. E' il dyson animalpro? Se si, come ti ci trovi? Perché avendo due gatti e un cane in casa sto sempre a pulire peli ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente d'accordo con te: la consapevolezza è uno dei punti secondo me più importanti. Molti comprano prodotti di sintesi credendo che siano bio e questa è vera e propria manipolazione.

      Su Facebook hai visto bene: è un dyson animal pro (e non credere che sia così immune alla scelta bio: non ha sacchetti, il che riduce la produzione di rifiuti e pur essendo potente consuma poco). Ce l'ho da pochissimo - inviato per una collaborazione- e presto vi farò un post dedicato. Per ora ti dico questo: io che ho sempre lottato con Mister Hermoso per eliminare ogni tappeto da casa essendo allergica sto serenamente valutando l'idea di metterne uno nuovo in camera da letto ;)

      Elimina
    2. bene non vedo l'ora di leggere il tuo post perché sono curiosa! Io non ho tappeti in casa proprio perché li ritengo poco igienici (e non impazzisco nemmeno per loro eh), però, nonostante pulisca tutti i giorni qualche pelo sfugge sempre. Ho l'aspirapolvere centralizzato (quello che si attacca al muro) ma non ho idea della sua potenza, dovrei controllare. ^_^

      Elimina
    3. Credo che il post arriverà la prossima settimana, voglio darmi il tempo e il modo di usare tutte le varie spazzole. A me i tappeti piacciono molto, ma sono effettivamente difficili da tenere puliti, soprattutto con 3 gatti in casa ;)

      Elimina
  9. Certo che interessa! (rispondo all'ultima domanda eh!)

    anche io voglio acquistare prodotti RAGIONATI e non presa dalla foga dell'acquisto: ci ho messo 1 anno a decidermi di comprare un lip tar della OCC :-D più ragionato di così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arriva, promesso!

      Ma voi quando è che vi vedete? Vi siete già viste? Somma invidia buona!!

      Elimina
  10. Interessa.
    Per la cronaca ho fatto un ordine Neve e sono riuscita a non prendere la palette di Giuliana, è stato uno sforzo immane ma sono fiera di me. Tutta questa solfa per dirti che sono con te! :)

    RispondiElimina
  11. Ottimo approccio all'anno nuovo direi, più attento alla qualità che alla quantità :)
    io mi impegnerò ad essere costante soprattutto con le creme corpo, perchè per quanto riguarda il viso già lo sono. Gli acquisti compulsivi invece non mi riguardano ;) anzi io sono estrema nel senso opposto, prima di fare un ordine passo anche mesi a riempire carrelli su internet e a svuotarli (se fosse uno sport olimpico avrei già vinto la medaglia d'oro!)..avendo un budget praticamente inesistente non ho scelta, devo essere convinta al 150% prima di un acquisto..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', sei già più avanti di me ;)
      Io sono sempre stata una compratrice compulsiva, da che ho avuto una vera autonomia economica. Ho difeso, e difendo ancora, la mia fase di accumulo: era un passaggio che dovevo compiere per arrivare a questo tipo di consapevolezza ;)

      Elimina
  12. L'elenco dei non acquisti..adoro farlo ^^
    Concordo sulla visione dell'eco-bio (e attendo post)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credevo che l'argomento vi avrebbe interessato tanto..arriva, promessissmo!

      Elimina
  13. Penso che ne vedremo delle belle nei prossimi mesi :) i tuoi 3 punti mi piacciono molto, soprattutto quello relativo alla skin care. Bisogna avere cura della nostra pelle, è l'unica che abbiamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concettualmente sono perfettamente d'accordo con te. La pigrizia quotidiana spesso mi vince (va) però ;)

      Elimina
  14. concordo con i tuoi buoni propositi cosmetici!!!! dei 3 punti che hai scritto, l'unico che sono ancora lontana dal raggiungere è il secondo... io alla natura preferisco ancora la scienza... però per giudicare e per avere le idee chiare dovrei prima provare un po' di prodotti bio... se fossero più reperibili sarebbe tutto più facile, ecco... ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io amo la scienza eh...infatti come dicevo nel post quello che mi piace è un prodotto che sappia coniugare il progresso della scienza con il rispetto dell'ambiente e con l'utilizzo di materie prime preziose ed efficaci ;)

      Elimina
    2. esatto!!! ma secondo te esiste??

      Elimina
    3. Sì, secondo me esistono anche se non sono moltissimi: ma più noi chiederemo, più ce ne saranno. Credo davvero che la domanda crei l'offerta.

      Elimina
    4. allora continueremo a chiedere!!! ^.^

      Elimina
  15. Brava hermy! La regola della settimana la applico anche io, magari senza tempi rigorosi, ma è davvero un ottimo metodo per acquistare in modo più consapevole ;)

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero