Lost in translation

So di non essere l'unica ad aver preso dei prodotti Alverde senza sapere bene cosa fossero e non mi vergogno ad ammetterlo. Capita così raramente di poter provare questi prodotti e hanno un prezzo così conveniente che non mi sento in colpa. 

Questo detergente viso di cui vi parlo oggi però, lo presi consapevolmente. Se per consapevolmente intendiamo una traduzione dal tedesco effettuata grazie a Chrome....



Il Sensitiv Reinigungsschaum Seide, che ho sempre e solo chiamato "schiuma Alverde" dato il suo nome impronunciabile, è stato però una delusione e un mistero.

E' una schiuma detergente per pelli sensibili, quasi del tutto priva di profumo che contiene proteine della seta, argan e olio di Jojoba. Dovrebbe essere semplicemente divina (qui trovate il suo INCI). La presi pensando che potesse essere il sostituto della Nuvola Struccante della Neve Cosmetics.

La schiuma contiene preziose proteine ​​della seta, glicerina vegetale, argan e olio di jojoba e burro di Shorea. - See more at: http://translate.googleusercontent.com/translate_c?depth=1&hl=it&prev=/search%3Fq%3Dalverde%2BSensitiv%2BReinigungsschaum%2BSeide%2Binci%26client%3Dfirefox-a%26hs%3DVf4%26rls%3Dorg.mozilla:it:official&rurl=translate.google.it&sl=de&u=http://www.makeupbeauty.de/pflege/gesichtspflege-2/alverde-sensitiv-reinigungsschaum-seide-fr-sensible-haut/&usg=ALkJrhjh7zfupI8Wz-6vepvREcaDWC2HpA#sthash.EoebsPuj.dpuf
La schiuma contiene preziose proteine ​​della seta, glicerina vegetale, argan e olio di jojoba e burro di Shorea. - See more at: http://translate.googleusercontent.com/translate_c?depth=1&hl=it&prev=/search%3Fq%3Dalverde%2BSensitiv%2BReinigungsschaum%2BSeide%2Binci%26client%3Dfirefox-a%26hs%3DVf4%26rls%3Dorg.mozilla:it:official&rurl=translate.google.it&sl=de&u=http://www.makeupbeauty.de/pflege/gesichtspflege-2/alverde-sensitiv-reinigungsschaum-seide-fr-sensible-haut/&usg=ALkJrhjh7zfupI8Wz-6vepvREcaDWC2HpA#sthash.EoebsPuj.dpuf
La schiuma contiene preziose proteine ​​della seta, glicerina vegetale, argan e olio di jojoba e burro di Shorea. - See more at: http://translate.googleusercontent.com/translate_c?depth=1&hl=it&prev=/search%3Fq%3Dalverde%2BSensitiv%2BReinigungsschaum%2BSeide%2Binci%26client%3Dfirefox-a%26hs%3DVf4%26rls%3Dorg.mozilla:it:official&rurl=translate.google.it&sl=de&u=http://www.makeupbeauty.de/pflege/gesichtspflege-2/alverde-sensitiv-reinigungsschaum-seide-fr-sensible-haut/&usg=ALkJrhjh7zfupI8Wz-6vepvREcaDWC2HpA#sthash.EoebsPuj.dpuf

Il perchè sia risultata eccessivamente aggressiva su di me è incomprensibile. Sistematicamente, dopo ogni singolo utilizzo, la pelle mi tirava. Per fortuna, l'effetto durava pochi secondi. E c'è di buono che mi ha "obbligata·, in un certo senso, ad usare una crema notte dopo. 

L'ho finita, senza nessun particolare dispiacere. Come dicevo all'inzio, non mi pento per nulla di averla presa. Per me è l'ennesima prova che non sempre bio vuol dire perfezione e che sempre, ma proprio sempre sarà la mia pelle a decidere. 

Mi resta comunque il dubbio che mi sia persa il senso vero di questo prodotto, per colpa di una traduzione sbagliata...

La ricomprerei: no
La consiglierei: no

La regalerei: no

18 commenti:

  1. Ah, il tedesco!! Lingua a me ignota!!! Però devo dire che alle medie imparai a memoria l'inno alla gioia in tedesco e me lo ricordo ancora e anche alla perfezione!! Sì, purtroppo la mia mente è piena di cose inutili... Dovrebbe esistere il reset anche per il nostro cervello!!! :)

    La pelle che tira è una sensazione che proprio non sopporto. Ho la pelle mista ma molto sensibile. Se infatti uso un prodotto eccessivamente purificante, opacizzante o simili nel giro di poco tempo mi ritrovo la pelle secchissima, anzi, direi proprio arida!!! Mi è successo proprio pochi giorni fa con un fluido viso che avevo in formato mini size e ho risolto la situazione con una crema molto idratante (un campioncino) che in situazioni normali sarebbe eccessivamente ricca per me. Insomma, viva i campioncini!!! Ti fanno capire che un prodotto non è adatto a te oppure ti possono "salvare" in situazioni che non avresti immaginato!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho provato già almeno tre volte ad imparare il tedesco...ma resto ferma a quel centinaio di parole che mi servirono all'università:D

      Ciò detto, viva i sample : ma di formato decente. Quando sono troppo piccoli non riesco a capire nulla comunque XD

      Elimina
    2. Cento parole non sono poche!! Magari le sapessi io!!!

      Ah beh, quello sicuramente!! Però servono tanto anche le classiche bustine mono(o quasi)dose...

      Elimina
  2. Io studio tettesco! :D
    Rein vuol dire puro, Schaum è la schiuma, quindi è una schiuma purificante. Non so se sia detergente o più effetto "leviamo lo schifo dai pori".
    Si pronuncia "rainiguns-sciaum" XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su di me è "leviamo anche il primo strato di derma" :D

      Grazie per la traduzione!!!

      Elimina
  3. non ho ancora provato nulla del brand però hai ragione, con quei prezzi invoglia! Solo che la schiuma non la prenderei a prescindere perché non amo questo tipo di texture, anche con quella di neve non mi sono trovata benissimo. Un bacione ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, se non ti piace questo tipo di prodotto direi che proprio non fa per te..pensa che io invece lo adoro: non mi sento "pulita" se non mi lavo via la giornata di dosso:)

      Elimina
  4. Io ho studiato tedesco ma come te uso il traduttore di chrome. Io sto usando alcuni prodottini e per ora mi stanno piacendo tutti.
    Il siero per le unghie poi è fenomenale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco. Avevo giusto bisogno di scoprire un loro nuovo prodotto introvabile che vorrei provare é_é (scherzo eh!!)

      Elimina
  5. Pensa che io ho comprato i prodotti Alverde in Slovenia in un centro commerciale senza connessione dati e con le commesse un po' antipatiche per cui ho tirato ad indovinare su tutto!!!!! Per fortuna alla fine qualcosa credo di aver indovinato...
    Che questo prodotto fosse una mousse... non ci sarei mai arrivata da sola!!
    P.S. Ho provato a partecipare al contest...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D se ti consola, anche le mie commesse a Praga non erano simpaticissime..ma credo dipendesse molto dal fatto che io ero una pazza invasata e chiesi-tipo- la traduzione di quasi tutto lo stand Alverde!

      Ho letto il tuo post: grazie per aver condiviso con noi una storia così bella. Un abbraccione.

      Elimina
  6. L'ho provata e recensita parecchio tempo fa ma al contrario di te io l'ho trovata divina e l'ho riacquistata più volte! Scherzi della pelle...
    PS: il mio tedesco si limita ai termini che si riferiscono al beauty care proprio per quando vado in Slovenia a fare incetta di Alverde!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo assolutamente. Non credo che questo sia un cattivo prodotto, credo non vada d'accordo con me :)

      (comunque, conosci il tedesco più utile che c'è, che ti credi? Io so come si dice capitello ionico e corinzio...)

      Elimina
  7. Ciao Hermina :D!
    Io sono 'abituata' alla pelle che tira dopo la detersione, ma devo dire che non mi secca più di tanto, perchè metto la crema sempre, mattina sera ecc., e quindi sparisce subito e la pelle torna benissimo.
    Mi vien da aggiungere che non condivido questo modo di dire "non sempre bio vuol dire perfezione, è la pelle che sceglie", intendendo che può preferire prodotti classici. Lo so, molti identificano il bio come la cura di tutti i mali, in modo generico e superficiale; se è bio per forza di cose farà bene a chiunque. Ma proprio perchè non la penso così, non mi piace nemmeno quest'altra affermazione. Per me conta ciò che vuole il mio cervello, e cioè il biologico; poi, tra tutto il biologico, andrò a scegliere il prodotto perfetto per me, e sarà quello che la mia pelle amerà, trovato nel range che io ho deciso. Sicuramente anche nelle altre tipologie di prodotti troverei qualcosa che la mia pelle adorerebbe, ma se il mio cervello dice no, restringo la ricerca. Ecco, per me è solo restringere la ricerca; non certo mettersi in faccia cose che ci fanno male, solo perchè fan parte della determinata branca di prodotti che ci piacciono. Quindi è normale poter andare a preferire un cosmetico classico, quando uno bio ci crea irritazioni o altri problemi, ma il discorso è: sempre nella branca bio troverò sicuramente qualcos'altro di ottimo per me, non dovendo andare a cercare altrove (di certo non esiste solo quel detergente Alverde, per dire).
    Poi se come te, si ama guardare tutti i tipi di prodotti, allora le prove da fare sono vastissime, e sarai sempre tu a decidere tra chi far scegliere la tua pelle.
    P.S. Oggi ho ceduto ai Kate. Dopo aver reso la mia mano una lastra rossa, alla fine ho deciso, e si tratta del 10 :): non potevo non pensarti! A casa l'ho provato e...se non è il mio rosso (non posso dirlo, ne ho provati pochi ;)), poco ci manca *___*!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tyta, ti ho già detto sì che AMO i tuoi commenti?

      Allora: io non credo che la pelle debba tirare subito dopo la detersione. Per me è un segnale di eccessiva aggressività del prodotto. Ovvio che poi con la crema tutto va a posto, e meno male, ma pure secondo me dopo essersi lavati il viso quello che desidero è sentirmi "a posto".

      Sul fatto che esista un prodotto bio adatto a me, sono d'accordo. La Nuvola Struccante di Neve , per esempio, lo è. E ce ne saranno molti altri. E infatti li privilegio nelle mie sclete. Quello che intendevo però , e colpa mia che mi sono espressa male, è una cosa diversa: io ai preparati di sintesi che veicolano meglio gli ingredienti ci credo e li voglio. Così come voglio ingredienti artificiali che stimolano la mia naturale produzione di collagene. Mi interessa però sapere se sono stati prodotti in laboratori a impatto zero, con energia verde, all'interno di un circolo di riciclo e ottimizzazione. Mi interessa sapere se me li vendono in un packaging di carta riciclata, minimizzando al minimo necessario l'uso di plastiche e plastichine. Mi interessa se è previsto un refill che non comporti nuovi scatoli etc etc. Mi interessa che la sperimentazione non sia avvenuta su animali. E mi interessa moltissimo che le condizioni di chi lavora per quel brand siano condizioni lavorative eque e corrette. Se ti fai arrivare l'Argan puro da Marocco pagandolo poco percè sfrutti chi lo produce, puoi essere verde e bio quanto vuoi, mi farai sempre schifo. Mi fermo qui, perchè credo che ci siamo capite e perchè questo è un tema llllungo su cui so già torneremo spesso :)

      Per il kate: BENISSIMO. Quando ci esci??

      Elimina
    2. Grazie ^^.
      E a me piace la tua filosofia, perchè è pensata, ragionata e scelta :).
      Anzi, non è detto che non ne prenda spunto; in fondo se un ingrediente sintetico è sicuro, e la sua unica 'pecca' dovrebbe consistere solo in questo, non è un problema.
      Sul resto concordo per tutto ^^.
      Sulla detergenza, non me ne preoccupo perchè i prodotti che me la danno (vari tipi di sapone), mi hanno talmente aiutata negli anni a far diventare bella la pelle, che ci passo su. Però ci ho pensato, e appunto ho preso un detergente delicato di Fitocose per vedere che differenza ci sarà.
      Eh, quello lo metto appena esco *__*. Non vedo l'ora di sfoggiare vermiglie labbra sotto il sole XD!!

      Elimina
  8. Su di me le mousse di questo tipo, anche se con buon inci, risultano sempre tutte aggressive o eccessivamente sgrassante. E' una tipologia di prodotto che non compro più.

    RispondiElimina
  9. Che peccato, l'avevo inserito in wish...non ho mai provato un detergente in mousse ed ero curiosa di provare proprio questo. Se è troppo aggressivo non fa proprio per me :/

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero