Elenco ragionato delle mie passioni cosmetiche future (bodycare)

Eccoci all'ultima puntata delle wishlist ragionate. Spero vi siano piaciute perché io le ho trovate egoisticamente utilissime da scrivere e quindi la possibilità che ve le riproponga in futuro è notevole...  

Dopo il post dedicato alla skincare e quello ai capelli quindi non resta che parlare della body care. Qui la cosa si fa davvero complicata. Avendo l'approccio gaudente e volubile che ho i miei desideri cosmetici cambiano continuamente.  La mia body care è essenzialmente una coccola a fine giornata o un modo per iniziarla bene. 





Ho però anche le mie costanti: amo gli oli -se credete che siano unti e fastidiosi vi capisco. Però magari datevi una nuova possibilità scegliendo prodotti diversi. Io associavo l'olio al Johnson's Baby ed ho cambiato idea solo quando ne ho provati di altri brand- e ci sono profumazioni alle quali non so resistere in alcun modo- gelsomino sopra tutte.  

Se teniamo conto di questi aspetti, ecco che il Jasmine Body Oil di Rachel's Plan Bee e Kimberlyloc  diventa il prodotto perfetto per questa mia lista ragionata. 



Tra l'altro quest'olio ha una storia notevole. Lanciato come edizione limitata nel 2015 ha avuto un tale strepitoso successo da entrare nella linea permanente. Non c'è niente, letteralmente niente che non mi attrae di questo prodotto. Ma, porca paletta, viene da Oltreoceano. Il che vuol dire rischio dogana. E delle spese di spedizione pari a 16€.  Però il 2017 sarà il suo anno. Ho deciso che preferisco prendere qualche prodotto in meno ma soddisfare questo desiderio. Tifate per me, mandatemi onde positive e speriamo che la divinità dogana sia benevola nei miei confronti. 

Seguendo questo ragionamento mi sono detta che questo sarà l'anno delle curiosità appagate e dei desideri soddisfatti. Ecco quindi che l'altro prodotto in lista è il Nars Monoi Body Glow II 





Davvero c'è bisogno che vi dica perchè voglio provare questo olio? Io dico di no, e vado avanti. 

Ci sono solo altri due prodotti che vorrei provare quest'anno e sono il Jasmine Falls Body Moisturiser della Bodi&Birch e il Watermelon&Cucumber Body Moisturiser (attenzione! una profumazione non dolce/gelsominosa!!) della Elementhal Herbology




Insomma, a conclusione di questi post, posso dire di vedere confermato quello che abbiamo già visto in altre occasioni: pochi prodotti, decisamente bio e con un altissimo tasso epicureo. 

Che, in effetti, è un po' il mio modo di vedere il mondo beauty e non solo....





   

2 commenti:

  1. ma sfatiamo un po' questo spauracchio della dogana: fino ai 45€ di valore, ci sono 5,50€ di spese fisse di sdoganamento, e poi il resto è comunque una percentuale su quanto acquistato, quindi non è che una cosa la paghi il triplo o il quadruplo per la dogana. E' più sbatti se si tratta di prodotti per cui devi anche compilare una dichiarazione (per i Colourpop non ho dovuto compilare nulla, per gli integratori sì), e di base si allungano un po' i tempi, ma insomma alla fine la dogana non è la morte nera :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti confesso che non è tanto il danno economico, quanto lo sbattimento. Io vado in ansia con pochissimo, lo vivrei davvero davvero male. Arrivo a preferire Amazon.com che le spese di dogana le calcola in automatico, guarda!

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero