CC= Creative Commons o...Chiedi e Copia!

Ultimamente, ad alcuni dei blog che seguo è capitato di trovarsi copiati di sana pianta. Interi post, punto per punto, spacciati per propri. A me non è mai capitato, ma la sola idea mi fa star male. Se trovassi una rubrica come l'Apostrofo Rosa o il Posta Fortuna , non so nemmeno immaginare quanto mi dispiacerebbe.

D'altro canto peró, credo che questo blog abbia senso anche e soprattutto perchè condividiamo idee ed esperienze, consigli ed opinioni. Mettere paletti troppo rigidi non mi piacerebbe. Non ho mai inserito la filigrana (o marker che di si voglia) nelle foto proprio perchè mi piace l'idea di condividere e se a qualcuno una mia foto, o una mia idea piace, fintanto che mi cita come fonte, perchè non dovrebbe usarla?

Il punto dolente sta proprio nel "fintanto che mi cita come fonte".  Difendersi in rete è molto difficile, lo sappiamo bene. Per un sito che segnali, ne possono nascere altri 10...Ma qualcosa si può fare, oltre a sperare di incontrare solo brave persone.

Potete per esempio scegliere una licenza Creative Commons 

Esistono diversi livelli di protezione, che potrete sempre cambiare (ma non avrá valore reatroattivo: in parole povere, se prima avevate una licenza che permetteva di modificare la vostra opera e poi aumentate il livello di protezione, quello che è stato preso prima sará ancora modificabile...). Non richiede alcuna particolare registrazione, non è alternativo al copyright e non conserva traccia dei dati che inserirete al momento della creazione della licenza. Il link che vi ho inserito spiega tutto molto meglio, comunque..

Io ho scelto questa :



In pratica i simboli vi dicono che tutto quanto é presente in questo blog (foto, post, rubriche etc) si puó "riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare" solo attribuendomene la paternitá ( vabbè, nel mio caso maternitá...) e che non ne é permesso l'uso commerciale nè la sua modifica. Lo trovate in basso nel blog e lì rimarra, a silenziosa - e spero efficace- protezione.


13 commenti:

  1. Spero davvero che lo sia efficace.

    RispondiElimina
  2. Io se trovassi mie "parti" (foto, articoli, recensioni...) in giro per il web diventerei una belva. Però appunto, non saprei che fare... penserò al CC, però credo che purtroppo chi è intenzionato a copiare lo faccia comunque :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo credo di sì. Ma visto che la procedura è davvero semplice, mi sono detta che valeva la pena farlo. Per fortuna, se anche capitasse, sarebbe facile dimostrare chi ha copiato chi.

      Elimina
  3. secondo me chi vuol copiare copia ma la licenza l'ho inserita anche io da un po'.
    Il vero problema è che la gente non rispetta e pensa che quello che trova può prendere... la cafonaggine non ha mai fine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nuovo, purtroppo sì. Giusto per essere un filino polemica, qui poi la colpa , secondo me, è dicerte politiche di marketing etc. Personalmente non vedo altro senso nel copiare un blog di sana pianta che quello di "animare" il proprio, arrivando tramite un sub for sub feroce, a rientrare tra chi riceve prodotti gratis. Se chi ci usa (perchè ci usano) scegliesse con maggior criterio non succederebbe. Ma se scegliesse con maggior criterio si troverebbe poi di fronte una persona autonoma, non facilmente telecomandabile e questo evidentemente interessa poco...

      Elimina
    2. esattamente, mi son trovata a decidere di scrivere il disclaimer del blog ieri proprio perché ho notato come il criterio non esista ma la voglia di polemizzare sì...

      Elimina
  4. Interessante, quasi quasi faccio un pensierino al CC; chissà se è davvero efficace.. purtroppo, come scrive la ragazza qui sopra, molte persone se ne fregano altamente e copiano con molta nonchalance !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo sia chi sa quel incredibile protezione...peró è davvero semplice e facile per cui io ti consiglio di provarci comunque..male non fa:)

      Elimina
  5. Alla fine, come avete già detto, bisogna solo affidarsi alla correttezza del prossimo.

    RispondiElimina
  6. Io la vedo grigia.
    La licenza Creative Commons (da ciò che ho letto e compreso) non dovrebbe fornire un'ulteriore protezione, ma permettere a chi lo vuole di privarsi di alcuni diritti garantiti per legge all'autore di un'opera per incentivare la creatività e lo scambio di idee.
    Cosa sacrosanta in ambito artistico e tecnico, ma ho il dubbio che, in pratica, autorizzerebbe di fatto chi ha un sito privo di pubblicità (ma magari riceve "remunerazioni" in altro modo) di copiare i post altrui.

    Esempio: remixando una canzone di fatto non faccio un danno all'autore che l'ha resa disponibile con le Creative Commons; ma se riportassi sul mio blog tutti gli swatch e la descrizione di un determinato prodotto dal sito di Hermosa, chi avrebbe interesse a riguardarseli sul suo?

    RispondiElimina
  7. Dimenticavo: qualche link in proposito!
    http://www.girlgeeklife.com/2011/06/diritto-di-autore-e-creative-commons-una-guida/

    http://it.wikipedia.org/wiki/Creative_Commons

    RispondiElimina
  8. per ora ancora non ho messo nulla sul mio, per il semplice fatto che non lo ritengo un blog che possa essere copiato principalmente perché le mie recensioni e foto sono piuttosto maccheroniche, non sono fatte bene e quindi non penso che vanno a copiarmele, sarà poca fiducia in me stessa o forse troppa negli altri che devo dire.
    Inoltre non mi faccio tanta pubblicità e quindi il blog non ha una visibilità buona e tantissimi iscritti. Non so per ora rimango così, tra l'altro la maggior parte dei miei post riguarda i trucchi che faccio e non credo che possano copiare la mia faccia :) e se invece vogliono prendere quelle degli swatch sti cavoli tanto se si pubblica qualsiasi cosa è di pubblico dominio. Va da se che comunque sia se trovassi un mio post copiata di sana pianta mi darebbe fastidio e anche tanto...

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero