Illuminata sulla via di Damasco

Hermose lettrici mie, questa è la storia di scoperta e meraviglia, che viene da lontano e incanterá molte altre generazioni dopo di noi.



Quando nella mia Glossy di novembre ho trovato il Sapone di Aleppo della Nour, ne sono stata contenta e incuriosita: avevo letto ogni bene di questo prodotto ma continuavo ad essere scettica e non mi decidevo ad acquistarlo: avevo la possibilitá di provarlo, finalmente!!!


La prima impressione e i primi utilizzi sono stati negativi: a me  l'alloro piace e mi aspettavo una profumazione gradevole e fresca...invece siamo al limite del cattivo odore, soprattutto a contatto con la mia pelle. La saponetta poi, essendo bella grande, è scomodossima da usare e rettangolare, per cui molto spigolosa. Dopo un paio di giorni stavo per arrendermi. 

Prima peró ho fatto un ultimo tentativo: sono andata in cucina, ho preso il coltello piú grande in mio possesso e, tra lo stupore degli astanti (leggasi mio marito e i gatti) ho letteralmente tagliato un pezzo di sapone, piú o meno un quarto. 

Che sorpresa scoprire che all'interno è davvero verdognolo come nelle foto!!! 

Ora, finalmente dotata di un pezzo di sapone maneggiabile, ho continuato ad usarlo: non ho enormi problemi di pelle, ma qualche brufolo, a dispetto dei miei 37anni, mi perseguita ancora. Ed ho zone secche che si succedono a miste e poi a grasse, rendendo la scelta di una crema un eterno problema....va bene, esitono le creme per pelli miste, ma a volte nemmeno quelle vanno bene!!!

Questo sapone, il cui INCI é a prova di bomba, é prodotto a mano in Siria con grassi vegetali e la percentuale di alloro varia a seconda della pelle e dell'uso: io ho avuto quello al 30%, che é esattamente lo stesso che avrei preso in autonomia, ma c'è anche al 20 o al 50%. 



Le prime volte mi stupivo per la mancanza di schiuma: in realtá ho capito che é un vantaggio, essendo la schiuma prodotta in genere da ingredienti non "buoni"...ma se qualcuna di voi ne sa di piú, per favore mi illumini anche lei:-)

L'ho usato per circa tre settimane e ne ero tiepidamente contenta: la mia pelle non aveva piú brufoletti e irritazioni, ma nemmeno mi sembrava di aver ottenuto questo enorme risultato. Avendo una pelle "schizofrenica", che passa da periodi di ottimo stato a momenti in cui dovrei uscire a volto coperto, non ho attribuito particolari meriti al sapone.

Cosí, quando sono partita per le mie vacanze natalizie, l'ho lasciato a casa a favore di un detergente dell'Anatomicals senza nessuno scrupolo. 

Ed ecco che durante il mio soggiorno praghese sono immediatamente venuti fuori brufoli in ogni dove. L'ho attribuito alla cucina ceca, non proprio nota per la sua leggerezza. Ma al ritorno sono corsa ai ripari con una bella maschera dell'Avon e ho poi ripreso l'uso del sapone....

In  meno di tre giorni, i brufoli sono sensibilimente ridotti, la pelle sta molto meglio e io sono stata costretta a ricredermi: funziona, e bene!

Lo ricomprerei : sì, ma sto ancora usando quel primo pezzo tagliato ormai piú di un mese fa...per cui credo ci vorrá molto per finirlo -altro vantaggio!

Lo consiglierei: sí, mi ci sono trovata davvero bene e ha un prezzo piú che ragionevole (6,50€ per 200gr che durano un eternitá)

Lo regalerei: sí. Per lo stesso motivo per cui io alla fine prendevo sempre altro: questa è una di quelle cose che spesso, se non te la regalano, non ti decidi a prendere!!!

Tra l'altro sul sito ho visto che esiste anche la versione travel di questo sapone...mi auguro che prima o poi, sará mia!!!

p.s. e sopratutto mi auguro che la situazione in Siria, migliori. Presto.

6 commenti:

  1. Io non l'ho mai usato, devo dire che non mi tenta. Un pò per l'odore, un pò perché saponi con inci a prova di bomba ma che abbiamo anche un buon profumo ne uso da anni. E poi, tanto per citare un altro mio dubbio: il sapone sul viso non è che faccia poi così bene, avendo un ph basico.
    In ogni caso, sono contenta che ti sia piaciuto.

    Per quanto riguarda gli agenti schiumogeni di cui chiedevi più su: sono i tensioattivi, di solito non di origine naturale, è vero.
    Baci.

    RispondiElimina
  2. Dama,grazie per il chiarimento e tutto il resto: per me é stato il primo sapone usato in questo modo e mi é piaciuto...anche se é vero che dopo l'uso la mia pelle gradisce più del solito la crema notte... Mumble rumble...

    RispondiElimina
  3. Io ho un cubo di sapone acquistato da un po' e che non mi decido ad iniziare :P....lo presi ad una bancarella ed il venditore/importatore mi disse che la percentuale era a 16%, quindi dovrebbe essere anche meglio, meno aggressivo...presi anche quello liquido da provare sotto la doccia....devo decidermi ad usarlo!!!

    RispondiElimina
  4. Desert cara, giá sai: quando lo provi, facci sapere com'é andata!

    RispondiElimina
  5. Quello che ho io mi risulta fantastico per il corpo ed è ottimo anche come sapone intimo, pensa. Non ti nascondo che l'ho utilizzato anche come sapone da bucato. Però sul viso mi ha portato un brufolone dolente e non ho mai provato a vedere se con una minore concentrazione di alloro poteva andarmi meglio.

    RispondiElimina
  6. Profu carissima, infatti dal sito della Nour questo sapone sembra un po' il jolly dei detergenti e tu me lo confermi!!

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero