Sai baba!

Questa ricetta del Baba Ghanoush è una delle poche cose positive della mia breve esperienza con la dieta Dukan* .

Avevo già sentito spesso parlare di questo piatto, che è d’origine libanese, ma non mi ero mai decisa a farlo. Quando l’ho visto tra i piatti consentiti della Dukan sotto il nome di “Caviale di Melenzane”, spinta anche dalle poche alternative che avevo, mi sono finalmente decisa. 

Se amate i sapori speziati e esotici, ve la consiglio. 



Difficoltà: per contadini pigri
Tempo di preparazione: 15 m di forno e 5 di preparazione
Reperibilità ingredienti: facilissima (se di stagione)

Ingredienti per due persone entusiaste:
2 melenzane di quelle rotonde e grandi
1,2 denti d’aglio
1 yogurt magro
Senape ( a gusto)
Sale
Prezzemolo

Spaccate le melenzane a metà e incidetele leggermente sui due lati: infornate per circa un quarto d’ora con la funzione grill. Quando iniziano a riempirsi di bolle e a scurirsi sono pronte per essere tirate fuori. 

Spolpatele (è una vita che sognavo di poter usare un’espressione così splatter) e unite la polpa agli altri ingredienti. Io ci metto un cucchiaio e mezzo di senape, ma ovviamente potete dosare secondo il gusto. Passate tutto al frullatore e il vostro caviale è pronto. Io uso dei semi di sesamo alla fine, ma tenete conto che io il sesamo lo metterei ovunque ;-) 

Nel calcolare le quantitá, siate abbondanti con le melenzane: si “asciugano” molto e non sempre ne viene fuori moltissima polpa.  

Come potete leggere è una ricetta leggerissima e povera di grassi: la senape, al contrario delle altre salsine come maionese e similari è infatti povera di calorie ma ricca di sapore. Io uso questa della Maille e gli ingredienti sono quanto mai semplici: acqua, semi di senape, aceto, sale, acido citrico e un conservante.



Unica pecca, la presenza dell’aglio che è praticamente polverizzato e impossibile da evitare: se avete in programma una serata sociale accertatevi che tutti mangino l’aglio e che tutti l’assaggino davvero la crema: solo così nessuno si accorgerà della nube d’aglio da cui sarete inevitabilmente avvolti!!



N.B. anche di questa ricetta non ho foto al momento, ma anche di questa prometto di postarle appena possibile:-)



*Polpetta, lo so : per te la Dukan ha funzionato, come sempre parlo solo a titolo personale. Devo dire comunque che sono stati correttissimi e mi hanno restituito i soldini, cosa nella quale non speravo!

2 commenti:

  1. Sbav sbav! Conosco benissimo....cosa che mi manca tantissimo assieme alla salsa tahina, mi hai fatto ricordare i miei tre anni vissuti in Egitto... <3 <3

    RispondiElimina
  2. Rose ma che bello!! Dove in Egitto? Io ci sono stata due volte e spero di riuscire presto a tornarci la terza, per godermi il Cairo...

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero