L'imbarazzo della scelta

 
Da quando ho iniziato a truccarmi, se non consideriamo il periodo di orrori adolescenziali (vi prego, vi prego, vi prego: NON consideriamoli) ho sempre usato solo un paio di colori per l'ombretto: nero/grigio e rosa chiaro.

Quando ho capito, e parliamo di pochissimo tempo fa, che potevo osare molto di piú, avevo tanto tempo da recuperare che non sapevo piú cosa comprare.

E, soprattutto, avendo messo in discussione dalle fondamenta il mio credo cromatico, non sapevo nemmeno cosa mi stesse bene e cosa no.

In mio aiuto, poco dopo S. Valentino, è arrivata questa trousse trovata da -indovinate un po'- Sephora.



Al prezzo di circa 30€ scontata (credo fosse uno speciale per San Valentino, per via dei cuoricini) ho portato a casa la bellezza di 49 colori diversi + 6 colori metallizzati +6 blush e 3 ciprie: in anticipo vi dico giá che non ho mai usato nè i blush nè le ciprie non avendo dubbi sui colori che mi si addicono.

Datosi che ero da poco ritornata nel favoloso mondo della cosmetica, non avevo nessuna idea che esistessero marchi come la Sleek o Fraulein38 o Zoeva, a cui mi rivolgerei oggi se volessi qualcosa del genere.

Ma all'epoca ero ancora più ingnorantona di oggi e questa trousse mi sembrò un ottima soluzione e, anche oggi, ne sono davvero contenta.

Di solito questi prodotti sono tanto incantevoli in negozio, quanto inutili a casa: hanno pochissima scrivenza (si dirá così?? insomma, si vedono poco e niente) e li ho sempre guardati con grande diffidenza.

Questi invece scrivono davvero!!

Armata di questa trousse ho potuto sperimentare molti colori senza spendere un capitale. E' la mia personale tavolozza che mi trasforma in tela da dipingere secondo l'estro del momento.

Così ho scoperto che mi piacciono i blu, in tutte le loro sfumature. Che i verdi scuri mi stanno bene. Che riesco a portare con certa disonvoltura perfino il giallo.

E che devo evitare certi rosa/viola/prugna che  mi fanno sembrare reduce da un incontro di boxe. Se guardate bene le foto, vedrete che i colori che mi piacciono di piú sono i piú segnati.





Adesso posso anche dedicarmi a comprare ombretti "migliori" -anche se questi li difenderò sempre- sicura di quali colori voglio.

E se domani all'improvviso avessi bisogno di un colore fuori dalle mie corde, lo troverei qui. 

Più in generale, da scettica che ero, ora mi piacciono: permettono, senza dissanguarsi, di sperimentare colori e accostamenti diversi dai soliti, azzardando l'inimmaginabile....

..tanto mi piacciono, che medito di prendere una Fraulein38!

 

6 commenti:

  1. carinissimi i cuoricini, mi ricordo le trousse che c'erano quando ero piccola...

    RispondiElimina
  2. Che carina...colori fantastici!

    RispondiElimina
  3. Ha un aspetto romantico! penso anche io che queste trousse diano un buon aiuto quando si vuol capire quali colori ci stanno bene...e poi, son tavolozze che tornano sempre utili.
    Allo stesso scopo io acquistai quella di Zoeva.

    RispondiElimina
  4. Ciao cara,
    hai un blog davvero favoloso, davvero pieno di notizie.
    Ti seguo con immensa gioia e attesa del tuo prossimo post :D
    Vieni a dare un'occhiata al mio blog :D

    Un bacio
    Lara

    http://lara-ilmondoamodomio.blogspot.com

    RispondiElimina
  5. Vero che è bella frivol-romantica?

    Lara, che dire se non grazie? Passo da te or ora:)

    RispondiElimina
  6. Bellissima la palette ^_^ sperimentare è come dipingere diverte tanto e ti fa sentire soddisfatta alla fine :)

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero