Frivolezze e saluti

Questo sarebbe uno "smalto della domenica" che peró ho messo su venerdì sera in previsione del mio fine settimana fuori e vi posto oggi che è lunedì...


Dato che l'effetto avuto con l'indurente della Essence mi era piaciuto piuttosto anzichèno, come direbbe Lord H.G. Wells* ho deciso di replicare usando peró un Kiko, il n. 240 come colore:














Questo rosso della KIKO è uno di quei colori facilissimi da mettere, ma ha una solo piccola pecca: SCRIVE!

Davvero, non so quanti documenti in ufficio portano il segno del mio passaggio: una strisciata rossa, a mó di ceralacca o di scarabocchio da maestrina della penna rossa segna il mio passaggio!
Per questo, e perchè poche cose al mondo mi piacciono quanto gli sbrilluccichii, ho pensato che passare un po' dell'indurente Essence poteva risolvere il problmea: e così è stato!

Ora che ci penso: io quasi quasi vado a comprarne un altro di questi smaltini Essence, se vado avanti a usarlo sempre non durerá a lungo...


*Oggi è morto l'editore di Dylan Dog e molti altri eroi dei fumetti, uno per tutti Ken Parker (che forse è quello che ho amato di piú, anche se è difficile fare una classifica..): Sergio Bonelli. 

Dalle nuvole di carta a quelle vere. Buon viaggio... 



3 commenti:

  1. Bellino questo colore!! Anche io odio gli smalti che lasciano le righe e purtroppo ne ho più di uno, infatti ho il muro dove è attaccata la parte con il cuscino del letto, tutta rigata. All'inizio non capivo che poteva essere, poi un giorno mentre cambiavo le lenzuola ho avuto l'illuminazione.

    RispondiElimina
  2. bellino questo smalto!!!1anche io ho lo stesso problema con tutti gli smalti...tutti i miei appunti e libri sono pieni di righe e segni colorati ;-)

    RispondiElimina
  3. In effetti, il colore è carino davvero. E, non vorrei portarmi iella da sola, ma da venerdì ad oggi sta reggendo benissimo:)

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero