The Christmas Advent Challenge Reloaded-Santa's good girl!

Premessa d'obbligo: Natale è altro che regali e consumismo. Adesso però non aspettatevi tirate anti-consumiste o finto-buoniste. Fare regali è bellissimo, riceverli anche di più.  Chiunque vi dica il contrario è un puzzone bugiardissimo. E poi ci sono regali e regali.


Detto questo, ho pensato di trasformare questa wish list natalizia, ultima puntata della The Christmas Advent Challenge Reloaded inventata da Consigli di Makeup e What's in my bag in una lista di desideri per il 2017 (anche perchè, visto quando la pubblico non è granchè utile per chi vuole farmi un regalo. A meno che non si sia ridotto all'ultimo momento: abbracci solidali, amica ritardataria). Magari l'anno prossimo di questi tempi faremo assieme il punto...

Makeup

Too Faced Hangover Primer ma anche PuroBio e l'Erbolario e TonyMoly e Urban Decay. Insomma, il 2017 sarà l'anno della ricerca del Primer viso perfetto. Il Guerlain Lingerie De Peau Natural e l'Armani Face Fabric. La mia Mua preferita (ciao Laura) continua a dirmi che il Lingerie non fa per me ma io continuo a sbavarci sopra. 

Si nota che gli anni avanzano e il focus è sempre più sul viso (nel video, io alle prese con le aspettative post makeup e la mia modesta reazione allo scoprire che no, gli anni passano comunque)?? 



Aggiungerei per non smentirmi mai un rossetto Tom Ford, forse, e sicuramente qualche Lipstick Queen e Bobbi Brown. E un Charlotte Tilbury, ecco. Vecchi desideri che è ora di soddisfare e nuove ossessioni che vanno placate,insomma.  In pieno stile matrigna, of course.

Skincare

Tutta la linea Aura Mirabilis di Roger & Gallet. E Tutta la linea Pureté nonchè Le Jour, la Nuit e le Weekend di Chanel. Anche qui, come per i rossetti: vecchi desideri che è decisamente ora di soddisfare e novità che è ora di  provare. 

Sì, non c'è nulla di strettamente bio, lo so. Potrei aggiungervi mille mila prodotti semplicemente fermandomi a fare mente locale. Ma preferisco essere onesta, con me stessa e con voi: se mi chiedete cosa vuoi, questi sono i prodotti che attualmente mi vengono in mente. Lo so, i parabeni saranno la mia rovina :D

E vorrei almeno altri 3 Tattoo. Lo inserisco in skincare, no? 




Running and fitness

Già che ci sia questa categoria è degno di stupore e meraviglia, lo so. Vorrei disperatamente delle nuove scarpe da corsa.Il problema è che non mi fido dei negozi che ci sono qui da me e non so a chi chiedere consiglio. Così continuo a svolazzare attorno agli stand Nike come una falena attorno alla luce.... finirò per bruciarmi? 

Sempre della Nike, vorrei uno di quei completini super mega tecnici, di quelli che ti migliorano le prestazioni già solo per averli indossati. Mi frena sempre il prezzo, che trovo spropositato e che dovrebbe migliorare le mie prestazioni riducendo il mio record personale di minuti e minuti interi.

E vorrei mostrare la mia pancetta orgogliosa. 



Food, books and and Healty food

Non vi sembri strano questo trio. Come sempre ci sono milioni e milioni di libri che vorrei leggere e di questi un discreto miliardo è di cucina. 

Dal nuovo di Nigella a tutta una serie di libri dedicati alla cucina del Medio Oriente o dell'Est su cui sistematicamente sbavo. Non solo per le ricette, ma per la loro bellezza in sè.  Uno qualsiasi dei libri di Ottolenghi per esempio. O questo Eat Istanbul che vi posto. A me già solo la copertina entusiasma, fa niente che poi non troverò mai i maledetti ingredienti...






Ma più di tutto in assoluto ci sono due cose che vorrei per questo Natale e per il 2017. In realtà, per tutto il tempo che mi resta da vivere. Le persone che amo in buona salute- e per quello ahimè posso solo sperare- e poi spendere tutti i miei soldi in viaggi.  

Non esiterei un secondo a scambiare tutti i desideri finora espressi con un nuovo viaggio

Ma spero che non sia così. Spero di potermi permettere tutto questo e i mille viaggi. Le mete per il 2017 sono già decise- per una già prenotato-ma scaramanticamente taccio. So una cosa di certo però: magari non saranno quelle che ho pianificato. Ma non smetterò mai di partire appena posso, per scoprire nuovi posti. Fossero anche dietro casa.




Ecco. Tutto questo è sulla mia lista. E sulla vostra?

2 commenti:

  1. È vero fare e ricevere regali é bellissimo, soprattutto se sono fatti con il cuore, i regali utili vanno bene, ma trovarsi davanti a un pacchetto misterioso fatto con tutti i crismi è un'altra cosa. Non vedo l'ora che il 2016 (brutto e cattivo) finisca in fretta e per il prossimo anno vorrei tanto salute, serenità e amore, magari accompagnati da qualche prodotto Hourglass o Kat von D :-)) auguri a tutte noi. Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3 ti auguro che tutto si realizzi. Bellissimo leggere quel noi mi hai scaldato il cuore. Un abbraccio forte.

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero