Quel che (non) resta del mese #34

Ed eccoci qui, ai finiti del mese

Non posso davvero lamentarmi di questo giugno 2016. Se teniamo poi conto che sono stata in viaggio per olter una settimana- e quando sono fuori tutte le mie abitudini cosmetiche cambiano- la consueta foto di gruppo è un risultatone con i controfiocchi (se avevate pensato a un'altra parola, va bene lo stesso...). 





Chiaramente- gli ho dichiarato amore eterno qui- c'è l'intera linea Garnier Ultra Dolce Delicatezza d'Avena. Continuo ad amarli, continuo a non voler usare null'altro, continuo ad avere risultati soddisfacenti. Non ho motivo al momento per abbandonarli. 

Discorso simile per Le Petit Marseillais ai Fiori d'Arancio: è uno dei miei bagnodoccia preferiti che continuo a comprare senza mai stancarmene. 

E lo stesso può dirsi per lo struccante bifasico Alverde e l'olio anticellulite della Cien Nature di Lidl. E, ancora, per il Primer Potion in Original di Urban Decay.

Insomma, questa foto prova in maniere incontrovertibile che ho davvero una serie di prodotti che compro e ricompro e che per certe cose ho, senza nemmeno accorgermene, abbandonato l'infedeltà cosmetica e "messo la testa a posto".    

Anche i due mascara, l'Essence Princess Lash e quello della Rougj, testimoniano a loro modo un mio essermi decisa.. dopo aver finalmente preso lo Chanel Volume infatti, ho capito che non sarei mai più tornata indietro. 

Gli unici prodotti davvero nuovi per me sono quindi il bagnodoccia della Naturaline Conad, l'acqua micellare Bourjois, un acqua profumata Alverde e un gloss Burt's Bees: tutti prodotti che ho trovato senza infamia e senza lode  e che ho consumato con piacere ma che non ricomprerò. 

Segnale chiaro, se mai ne avessi ancora bisogno, che non sempre sperimentare porta a nuovi amori. Ma anche non bisogna mai accontentarsi: lì fuori c'è quello perfetto per me. 

Voi? Avete scoperto nuovio amori? Confermato vecchi sodali? Raccontatemi!

  

16 commenti:

  1. quanti prodottini!!!! quel mascara essence devo comprarlo da una vita finalmente ho quasi finito tutti i mascara in casa..e posso prenderlo xD

    mallory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provalo: è davvero un buon prodotto e io mi ci sono trovata molto bene:)

      Elimina
  2. Mi ispirano molto i prodotti all'Avena di UD che non ho ancora provato (ho diverse cose da smaltire prima) e l'olio anticellulite di Lidl ;-)
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monique:) Hai l'occhio lungo perché entrambi sono ottimi, con un rapporto qualità/prezzo/reperibilità a dir poco strepitoso: se li provi poi fammi sapere!

      Elimina
  3. Complimenti per i prodotti terminati! Comunque sì.. ho fatto qualche nuova scoperta e ho avuto anche qualche conferma!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..che è un modo bellissimo di andare avanti in generale no? :)

      Elimina
  4. I due gel doccia Naturaline a me sono piaciuti tanto e attendo con ansia che giungano da noi anche tutte le altre profumazioni presenti all'estero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco. La dimostrazione che c'è spazio per tutti i gusti a questo mondo (io continuo ad amare i Le Petit invece e, come te, a sperare che portino da noi le profumazioni che si trovano all'estero :D ).

      Elimina
  5. De Le Petit Marseillais avevo apprezzato molto sia quello alla lavanda che quello alla pesca. Effettivamente mi è tornata voglia di riprenderli ora che ho visto qui quello ai fiori d'arancio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne trovai uno al lime e non mi ricordo cosa in Polonia che qui non trovo mai... peccato, era perfetto per il caldo...

      Elimina
  6. Petit marseillais, ultra dolce e Burt's bees in stick a rapporto! E in corso di esaurimento a luglio insieme al semprelodatosia struccante occhi bifasico di sephora. Lo scorso mese ho cestinato perché ormai inservibile una cipria Maybelline, finito contorno occhi e crema viso della clinique oltre all'acqua termale de la roche Posay. Con mio grande dispiacere però sto anche terminando il latte corpo di infusion d'iris di Prada (che, per me, sa di incenso, ma questa è un'altra storia). Comunque è comune anche a me l'avere trovato la pace dei sensi cosmetici con alcuni prodotti, a volte capisci che un cosmetico ti soddisfa a pieno, tanto da non cercare altro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sei stata braverrima!! E quanto bello è trovare la pace dei sensi cosmetica e continuare a sperimentare solo per curiosità e divertimento?

      (ovviamente io vivo nel terrore che cambino formulazioni e/o mettano fuori produzione i miei amati...)

      Elimina
    2. È un incubo anche per me il cambio di formula, però uno non può fare le scorte come gli orsi. Incrociare le dita e sperare che al massimo migliorino, sì. Poi un cornino per tornare all'ovile più convinta di prima al prodotto del cuore, perché no? Bacioni

      Elimina
    3. Eh purtroppo no,anche perchè poi scadrebbero... Bisogna solo continuare a comprarli: andando bene le vendite, non li elimineranno, no?? :D

      Elimina
  7. Quanti finiti *_*
    Anche io continuo la storia d'amore con questa linea Ultra Dolce <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Io ormai non riesco ad usare altro ma vivo nel terrore che un giorno il mio principe Ultra Dolce mi abbandoni (leggasi: il mio capello cambi o si abitui).

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero