Avete bruciato i reggiseni? Ora indossate gli shorts.

Molte di voi avranno sentito parlare dell'affaire #iodonnaconglishorts (onore alla creatice dell'#, la trovate qui). 

Riassumendo, per quelle che sono al mare felici e ignorano certe cose: un po' di giorni fa Io Donna ha pubblicato un commento altamente discutibile su chi possa permettersi di indossare gli shorts e chi no. 

Succede - e questo è uno degli aspetti più belli e strepitosi- che decine e decine di donne protestino. E che, goffamente, Io Donna corra ai ripari. Abituate come siamo a sentirci dire che dobbiamo essere più magre, più toniche, senza doppie punte, con la pelle luminosa e senza brufoli etc etc il fatto che tante di noi abbiano trovato la voce per protestare è stata una cosa che mi ha entusiasmato.  

Tutta euforica ho deciso allora di regalarmi un paio di shorts. Un capo che non ho mai preso in considerazione: non faceva per me, mi ci sarei sentita a disagio io e le mie cosciotte. 

Ma il commento di quella giornalaia e la mia naturale reazione mi hanno fatto riflettere: se ero pronta a riconoscere immediatamente il body shaming e a rifiutarlo in quanto tale, forse ero pronta al passo successivo e a decidere da sola cosa voglio o non voglio indossare. 

Quindi venerdì scorso sono uscita con il preciso scopo di comprare un paio di questi benedetti shorts. Avevo la motivazione, c'erano i saldi e sono di gran moda al momento. Avrebbe dovuto essere un acquisto semplice. 

Invece mi sono trovata a lottare con i vecchi timori e pudori. Che la gamba era troppo grande. Che la cellulite era troppo visibile. Che il sedere era troppo grosso. Che mi esponevo troppo ed ero volgare. Credetemi, non esagero: perfino durante il tragitto dall'espositore al camerino di prova mi sembrava di essere fosforescente e di avere gli sguardi di tutti - chiaramente di disapprovazione- puntati su di me. E tutti i modelli mi sembravano troppo corti, troppo stretti, inadatti. 

Alla fine mi sono letteralmente obbligata a comprarne un paio, perché ormai non potevo tornare a casa sconfitta: non potevo permettere a modelli che combatto da anni di avere la meglio su di me. Mai acquisto fu più terapeutico di questo.  

Tornata a casa, ve lo confesso, mi sono chiesta se ci uscirò mai davvero in giro. Se oserò quello che non dovrebbe richiedere nessun coraggio e che invece è stata una lotta con inadeguatezze che sono -credo- tutte nella mia testa.

Perchè non importa nulla che abbia preso la 38 di HM e che la canotta, sempre HM, sia della linea ragazza (170 cm, giusto bei 10 cm in più di quanto sia alta io). Mi ci sento comunque grossa e ridicola. E, probabilmente, un po' mi ci sentirò sempre. 

Ma se lo faccio io oggi, forse le bimbe che oggi hanno 10 anni non avranno nessuna remora, se non quella del loro gusto personale, a indossare un paio di shorts.

Le nostre madri hanno fatto la rivoluzione (anche) bruciando reggiseni. Si vede che la strada dell'emancipazione passa attraverso la moda. 


15 commenti:

  1. io li ho ma li metto solo in caso di caldo torrido atroce cioè se devo uscire di giorno con 50 gradi, ma non sono cortissimi, non li metterei mai! odio le mie gambe da sempre e sono dell'idea di non potermelo permettere ed è una cosa che non passerà mai mi sa -.-

    mallory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io credo di potermeli permettere. Poi però mi sono chiesta a chi è che dovrei chiedere sto benedetto permesso e mi sono ricordata che l'unica che può permettere o no qualcosa a me stessa sono io.

      Elimina
  2. Io d'estate vivo con gli shorts XD. Pure in citta', luogo dove in tante li bannerebbero in nome di chissa' quale buon gusto, bha.
    Personalmente quest'anno sto mettendo piu' in pratica il "bruciare i reggiseni", perche' di quello un pochino mi vergognavo, ma sto cercando di togliermi questo stupido pudore :).
    Tu comunque ci stai benissimo con questi pantaloncini ;D!! Li vedrei anche con una maglia elegante ^_^.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuna con i suoi tempi;) Addirittura con una maglia elegante?? Vediamo se ci esco in versione sportiva..un passo alla volta!

      Elimina
  3. Bé, ma tu stai benissimo con gli shorts ;)

    RispondiElimina
  4. Ciao Hermosa,
    li ho e li indosso, ma soprattutto ho scoperto che li adoro d'inverno con un paio di calze di cotone comprenti e una giacca che va a cammuffare il fianco in quel caso sono super approvati dalla sottoscritta ( ovviamente intendo su di me). Poi li uso anche nelle sere estive ma sempre con una maglia che riesca a nascondere la tasca malefica che si apre quando non dovrebbe!Baci buona giornata Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tasca malefica!!! :D :D

      Comunque anche io d'inverno uso gonne molto corte con le calze coprenti, mi piace molto;)

      Elimina
  5. Ma grossa e ridicola dove???? Proprio non mi pare... anzi, ti trovo pure dimagrita rispetto all'anno scorso al Cosmoprof quando già eri "giusta"...
    Come non vedo la "disinvoltura" con cui li indossa la ragazza paparazzata da IoDonna... A me sembra una ragazza normale, tendente al magro, con un paio di normalissimi pantaloncini, che passeggia tranquilla con il fidanzato. Per loro è grassa? Goffa? Indecente? Allora lo sono il 99% delle persone, tra cui io che anche se mi potrei permettere gli shorts e ogni tanto li uso, ho sempre un filo di pancetta (in diminuzione ma c'è :-) ). Ma onestamente me ne frego e gli unici abiti che non compro sono quelli di alcuni stilisti che pensano che abbiamo tutte una prima scarsa di reggiseno perchè le mie "gemelle" non ci entrano... :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai la cosa buffa? Peso di più dell'ultima volta che ci siamo viste- è passato troppo tempo, comunque- la vera differenza è che ora sono allenata:)

      Ah vabbè, sul capitolo gemelle non ne parliamo: ci sono intere collezioni che mi sono interdette...;)

      Elimina
  6. Sai che nella prima parte del post proprio mi sono vista? nemmeno io ho un paio di shorts nell'armadio...o forse sì se conto quelli per fare attività fisica. Valgono vero quelli?
    Comunque stai molto bene con gli shorts e bisogna saperli portare, come tutto ovviamente. Anche io se li avessi non li metterei con le scarpe basse :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo che valgono! Per le scarpe: mi sono detta che è già un po' troppo "gggiovane" lo shorts..almeno lo riequilibro con la scarpa :D

      Elimina
    2. Ma certo che valgono! Per le scarpe: mi sono detta che è già un po' troppo "gggiovane" lo shorts..almeno lo riequilibro con la scarpa :D

      Elimina
  7. Herm, a me sembra ti stiano benissimo!
    Devo dire che quest'ultima estate anche io mi sono trovata un po' a disagio a metterli, mi si sono ingrossate un po' le gambe, la cellulite sta comparendo e non so perchè mi stanno spuntando tutti gli odiosi capillaretti rossi...ma sai una cosa? Io li indosso lo stesso, perchè fa caldo, perchè come mi concio sono cavoli miei e perchè tutto sommato mi ci piaccio. E alla fine ho notato che sono approvati anche da amici ed amiche, quindi ancora meglio e basta seghe mentali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ultima cosa che dici è interessantissima: a me capita spesso di accorgermi che il peggior e più spietato critico di me stessa sono proprio io. E che gli altri mi vedano in maniera molto diversa (la tua frase d'apertura lo conferma). Ci sono casi limiti in cui questa distorta percezione del proprio fisico diventa patologica ma credo che una leggera schizofrenia di fondo accompagni molte di noi. Purtroppo.
      Per fortuna nio poi gli shorts ce li mettiamo lo stesso (e tu ci stai bene, testolina). <3

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero