Bourjois, a fondo

questo post è - anche- per Tyta

Amo illudermi che ci sia sempre un po' di suspence inziale nei miei post e che siate sempre curiose di scoprire se il prodotto/brand di cui parlo mi è piaciuto o no. Ma questa volta, già dal titolo, non posso farmi illusioni e so che lo sapete già: questo è l'ennesimo post in cui dichiarerò il mio amore per Bourjois e in particolare per i suoi fondi.    

Negli anni ne ho provati molti: alcuni li ho amati di più, altri di meno. Ma mai, e lo sottolineo in grassetto, mai mi hanno delusa. Se siete alla ricerca di un fondo Bourjois sarà probabilmente sempre il primo brand che vi proporrò. A dispetto del suo non essere reperibile in Italia, sì: una volta individuata la giusta tonalità per voi, la ritroverete proposta per gli altri fondi (insomma, una piccola fatica iniziale- che io continuo a sperare prima o poi ci sarà risparmiata di nuovo- che vale assolutamente la pena fare) e sarete donnine più felici.

Oggi vi parlo degli ultimi due prodotti che ho provato: il Nude Sensation e l' Air Mat


Partiamo dal Nude Sensation che ho, ahimè, anche terminato: è un prodotto in mousse, leggerissimo e, come indica lo stesso nome, dall'effetto nude. Credevo l'avrei usato solo d'estate invece è stato un fido compagno anche dei mesi più freddi.  Credevo anche che la sua resa migliore su di me venisse fuori applicandolo con le mani ho invece scoperto, grazie al fatto che amo comunque sperimentare, che un pennello sa tirare fuori da lui il meglio.

Corregge leggermente le discromie, uniforma l'incarnato e non appesantisce la pelle nemmeno per un secondo: la sensazione di non avere nulla è verissima. Anche se eccedete nella dose, non riuscirete mai a creare l'effetto mascherone. Pur non sentedolo addosso durante il giorno, non scompare. L'unica sua pecca, se proprio vogliamo essere puntigliose, è essere privo di protezione solare.

Cosa che invece ha il suo cugino Air Mat (bassino, è solo un 10, ma ce l'ha): qui la concezione del fondo è diversa già partendo dalla texture. Siamo di fronte a un fondotinta liquido abbastanza denso. La copertura è medio alta e dà il meglio di sè quando applicato con le mani.  Meno leggero ma più coprente lascia la pelle opaca e luminosa - ci ho messo anni a capire che le due cose possono convivere ed è stata una delle scoperte cosmetiche più belle della mia vita- e dura a lungo. 

Dei due, mi è piaciuto leggermente meno, sopratutto per un problema di toni: pur avendo scelto la penultima referenza e avendolo fatto di persona, trovo resti leggermente chiaro su di me. Di assolutamente positivo c'è che pur essendo più coprente e tradizionale come texture e formula, resta decisamente molto leggero sul viso. In generale quindi, un ottimo prodotto, sopratutto se pensate a quanto di solito tendono ad essere pesanti i fondi mat.  

Quindi sì, se non si è capito ve lo ripeto: i fondi Bourjois li amo. E come se non bastasse, se ne sono venuti fuori con due novità che devo assolutamente provare: il loro nuovo City Radiance e Radiance Reveal. Perchè un altro dei grandi preghi di Bourjois è di essere sempre stato in linea con i miei desideri cosmetici, riuscendo anche a soddisfarli.


Li ricomprerei: sì

Li consiglierei: sì

Li regalerei: sì

12 commenti:

  1. Il radiance reveal ti assicuro che è 1000 volte meglio dell'healthy mix normale!! Se hai occasione di trovarlo, prendilo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco. Come se avessi bisogno di ulteriori motivazioni allo shopping... :D

      Elimina
  2. Scusami, una domanda...come sono a livello di inci?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia. Gli INCI di Bourjois non sono verdi: avevano una linea bio ma credo sia ormai fuori produzione. In ogni caso sul sito francese li trovi tutti pubblicati. :)

      Elimina
  3. Grazieee :D!!
    Vedi? Il Nude Sensation non lo avevo considerato fino ad ora (ammetto di amare, e alle volte prediligere anche solo per questo, i fondi in boccetta di vetro: bella e mi permette di vedere il prodotto che si abbassa di livello -il mio feticcio personale e' osservare i prodotti mentre si consumano <3!!-), pero' descrivi un effetto che mi piacerebbe molto!
    Per ora ho provato solo l'Healthy Mix, che amo tantissimo ma trovo sempre piu' difficolta' a reperire in internet. E comunque il commento di Pamela qui su mi ha fatto troppo drizzare le antenne...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io amo i fondi in mousse invece: per la mia pelle mista lucida sono una delle texture migliori :) In ogni caso, qui tocca provare il Radiance Reveal mi pare chiaro!

      Elimina
  4. I due nuovi sono bellissimi, li ho provati lunedì... Ovviamente il mio colore non c'era :( mi sono accontenta (per modo di dire...) dell'Healthy Mix, intanto però ho fatto colour matching per cui posso comprare online senza remore. Ma mi sarei portata a Parma l'espositore intero :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio anche tu!!! E io devo aspettare fino a metà giugno per vederli dal vivo...

      Elimina
  5. La texture mi piacerebbe provarla. Alle superiori rubavo una specie di crema-fondotinta l'oreal a mia mamma che aveva quella consistenza..sofficiosa!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' letteralmente una mousse, molto piacevole. Comunque sofficiosa andrebbe proposto alla Crusca, altro che petoloso:)

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero