It was love at first sight, at last sight, at ever and ever sight

Tra i brand che non sono distribuiti in Italia (ancora, sono sempre una donna speranzosa ed è da poco sbarcato in Spagna quindi....) c'è quello di Kat Von D

Sono ormai due anni che inseguo una sua palette senza successo, come la prezzemola Deirdre sa bene- visto che la commissiono sempre a lei, sempre senza fortuna. Ma, quando si parla di rossetti, ho avuto più fortuna e il suo Lolita Studded Kiss è stato mio da subito.



Questa artista, tatuatrice e musicista, non è certo un modello di sciura bene e il packaging lo urla in ogni suo aspetto: il nero, i caratteri leggermente gotici, il pack del rossetto spigoloso e appuntito sono decisamente insoliti. 

Quando però ci concentriamo sul colore e sul prodotto, la canzone cambia: la qualità di questo rossetto non ha nulla da invidiare ai prodotti classici, anzi. Ha una resa ottima e una durata lunghissima. E' forse un po' pastoso nell'applicazione, ma niente di tragico o complicato. Se avete domato un matte o retromatte Mac, questo sarà una passeggiata per voi. 

E il colore è un grande classico dei colori: sobrio e bon ton. L'ho scelto, gioco forza, affindandomi alla rete e alle sue foto. Devo dire che credevo avesse un po' più di prugna al suo interno ma non è così: su di me è un rosa/marrone (dea dei colori, abbi pietà) estremamente elegante e sofisticato. 

Trovo estramente ironico pensare che uno dei colori più sobri ed eleganti, ma non per questo non sensuale, in mio possesso sia di un brand "aggresivo" come questo ma tant'è.  In fondo, ci sarà stato un motivo per decidere di chiamarlo Lolita....

Lo ricomprerei: sì

Lo consiglierei: sì

Lo regalerei: sì

12 commenti:

  1. Adoro la sua linea makeup ma soprattutto adoro lei: la seguo su Instagram e posta spesso i suoi disegni..è davvero bravissima e poi, da ciò che scrive, sembra anche essere una persona "bella" :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo su tutto, è la stessa sensazione che ho io.

      Elimina
  2. La palette del mistero è possibile che sia un'esclusiva online, altrimenti non si spiega il non trovarla nelle profumerie di due Stati con i commessi che cadevano dal pero!

    Comunque noto il buon uso del termine sciura, a quando ti lancerai con parole come "ruera", "cadrega" "ciapa i ratt" per poi passare a frasi intere come "la buca l'è minga straca se la sa no de vaca"? Attendo fiduciosa XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bah e boh sulla palette..sai bene che non era segnalata come esclusiva...

      Sui termini: merito/colpa della tua frequentazione>3

      Elimina
  3. Se penso di essere stata per dieci minuti buoni di fronte allo stand di Kat Von D e non aver preso nulla, prenderei a testate il muro.
    In mia discolpa posso dire che Manhattan è stata... overwelming, non saprei trovare una parola diversa. Ma a Maggio mi rifaccio, o sì che mi rifaccio. Ho liste lunghe metri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, capita spesso anche a me in turismo cosmetico....

      Elimina
  4. Anche io credo che prima o poi il brand arriverà in Italia. Di sicuro lo spero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Damina, per te e per tutte: il sito del Corte Ingles spagnolo spedisce i prodotti KatVonD in Italia. *corre dopo aver tentato all'acquisto*

      Elimina
  5. Il mio Ruby Woo è imbizzarrito, mai riuscita a domarlo. Però lui è secchissimo non pastoso. Anche questo è secco?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No questo non è secco. Oddio, non è nemmeno liscio come seta ma di certo non secco. E pur esendo pastoso può essere modulato senza che crei quel spiacevole effetto stucco ;)

      Elimina
  6. Sembra proprio sofisticato:) è un brand interessante e, speriamo, che prima o poi arrivi anche qua. Io mi sono infatuata della nuova palette colorata, la trovo così strepitosa a livello visivo che l'appenderei e basta come decorazione :")

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' arivato in Spagna ed è acquistabile tramite il sito del Corte Ingles.... ma io confido arrivi anche da noi....

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero