Non è tutto oro quello che è verde ( o rosso)

Il mondo dei rossetti ecobio mi è ancora relativamente sconosciuto. Non so dirvi bene perchè- e magari prima o poi dovrò rifletterci un po'- ma raramente mi attirano e penso sempre che avranno rese meno performanti dei tradizionali. 

Com'è e come non è, non ne avevo mai preso uno finchè, grazie a uno swap con Manuki, non è arrivato tra le mie mani questo Benecos Natural Lipstick Dark Red



Mi sono detta che per iniziare la mia esperienza, un Dark Red era davvero il colore adatto.

Su di me perde molto della sua componente rossa, tirando fuori una spiccata nota marrone, forse aiutato anche dall'effetto frost. Per fortuna però non mi catapulta immediatamente negli anni '80, dato che resta comunque rosso, a suo modo. Lo potete vedere all'opera qui e qui, bellamente falsato dalle luci del mattino ma relativamente fedele... 


Ovviamente quello che mi aspettavo è che fosse il rossetto più confortevole che avessi mai provato. Che scorresse via come seta e mi facesse ritrovare le labbra idratate e nutrite a fine giornata. Duole dirlo, ma non è proprio così. 

Certo, non mi secca le labbra. Ma non è che noti chi sa quale differenza a fine giornata con un rossetto tradizionale eh...E sì, non è difficile da applicare ma non è nemmeno tra i più piacevoli che abbia mai usato. Il primo dubbio è stato: come scorre e accarezza il silicone non ce n'è per nessuno? Onestamente, non credo. Ho imparato a mie spese, con i miei capelli, che una volta scoperta la differenza tra l'effetto seta del silicone e quello di un vero ingrediente nutriente non si torna così facilmente indietro. 

Credo piuttosto e più semplicemente che non tutto quello che è Ecobio sia perfetto e meno che meno per me. 

Resta un onesto rossetto, dalla durata media (non resiste a un pranzo, e pretende un ritocco perchè svanisce a chiazze su di me) e dal prezzo più che ragionevole- poco meno di 5€. Ma niente, davvero niente a che vedere, per quanto mi riguarda, con l'Ilia Beauty di cui riparleremo...   

Lo ricomprerei: no

Lo consiglierei: nì. 

Lo regalerei: no

10 commenti:

  1. io avevo visto un colore che mi piaceva, ma questa tua recensione mi ha un poco dissuasa. Non escludo però un attacco di follia ritrovandomeli davanti. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto il prezzo, sii folle senza rimorsi:)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Sai che a me piace più nello stick che su di me? :(

      Elimina
  3. Io, nonostante non abbia mai letto enormi lodi per questi rossetti, ne resto incuriosita e uno vorrei provarlo :); spero solo mi risulti un po' piu' idratante magari, poi per il resto ci parto consapevole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E fai bene. Non a caso ho messo un nì sul se li consiglierei;)

      Elimina
  4. Io ogni volta guardo questi rossetti Benecos e li rimetto a posto, non so, a pelle non mi hanno mai conquistata:/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci giri attorno eh? Se non ti hanno colpita, lasciali lì!

      Elimina
  5. Ho 3 rossetti Benecos ma non questo. Uno a dire il vero ho dovuto buttarlo perché era irrancidito :( comunque su di me sono mooolto più confortevoli dei rossetti tradizionali, solo che durano anche molto meno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato per quello che hai dovuto gettare...è uno dei rischi ecobio:( Però mi fa piacere leggere che almeno su di te sono confortevoli!

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero