Di Ufficiali, gentiluomini e favole varie

Dopo aver rivisto Ufficiale e Gentiluomo alcune settimane fa, ho avuto davvero l'esigenza di scrivere questo post. Non perchè creda che qualcuna di voi non conosca la storia di Paula e Zach o che non si sia mai commossa guardando il finale del film. 

Ma perchè ho avuto reazioni contrastanti nel corso della mia ennesima visione di questo caposaldo delle storie romantiche cinematografiche.



Quando ho visto che era in programmazione infatti mi sono detta "Ma sì, festeggiamo la milionesima visione di questo film, dai". 

Il punto però è che non lo rivedevo da molti, moltissimi anni: dopo aver usurato la videocassetta - sì, avete letto bene. Io ero adolescente quando il VHS era rivoluzionario- e aver imparato a memoria ogni scambio di battute non mi era capitato a lungo di rivederlo. Ho provato a fare mente locale e credo che la volta precedente in cui avevo visto questo film risalga a più di 20 anni fa (vabbè: questo post mi fa sentire vecchia a ogni frase che scrivo. Porca pupattola). Non ci avevo pensato quando ho iniziato a rivederlo e mi aspettavo di ritrovare le stesse emozioni che ricordavo ed ero splendidamente predisposta.

Ma i primi 30 minuti sono stati una delusione totale: personaggi imbarazzantemente stereotipati, dinamiche chiaramente costruite ed evidentissime, uomini strepitosamente belli ma dall'animo tormentato che trattano male donne sensibili e gentili salvo poi pentirsene dopo tre secondi. E ovviamente trovare il loro immediato perdono, eh. Con tanto di colazione servita amorevolmente il giorno dopo, accompagnata da romantici fiori raccolti nei dintorni mentre lui dormiva il sonno dei giusti. 

Cioè.  Mi sono davvero entusiasmata per questa donnetta che tempo un ballo lento e una serata in riva al mare si innamora? Ho davvero trovato affascinante quest'ometto inconsistente, bello, tenebroso e spaventosamente irrisolto? Aiuto. 






Ho però continuato a vedere il film, perché Gere da giovane è un belvedere che non ammette ripensamenti.

E nel corso del film ho notato nuove cose: oggi i momenti che mi piacciono di più sono diversi. Mi piace quando finalmente Zach cresce e diventa attento ai suoi amici più che ai suoi risultati. Mi piace quando Paula tira diritto e tanti saluti al bel tenebroso che non sa decidersi. Mi piacciono, con tristezza, le operaie colleghe, così amareggiate e realiste. 

E, a dispetto di tutta la mia sovrastruttura faticosamente costruita per cui no, non è che ti presenti all’improvviso a prendermi e portarmi via e tutto è felicemente risolto, brutto imbecille, amo ancora il finale e quella sdolcinata certezza che vivranno felici e contenti. 



Siccome sono consapevole di essere “estrema” su questi temi, vi chiedo cosa ne pensate voi.

Io ci ho pensato su un bel po’. E alla fine ho deciso che va bene così, che è un buon segno avere uno sguardo diverso da quello che avevo. E che sono felice di sapermi godere comunque una bella favola, riconoscendola pienamente per quello che è.

18 commenti:

  1. Io penso di aver visto questo film solo una volta, non troppo tempo fa. In casa abbiamo avuto sempre un'unica tv ed i miei genitori sono sempre stati abbastanza selettivi sui film che si potevano vedere. Poi però mi devono spiegare perché Pretty Woman sì e questo no, ma vabbè. Dicevo, lo avrò visto una decina di anni fa ed ero abbastanza grandicella. Non mi ha fatta sospirare, ma tutto sommato mi è piaciuto. A dir la verità non lo ricordo nemmeno troppo bene. ma non ci trovo nulla di mane a sospirare ad un finale che non sarà l'emblema del femminismo ma rimane comunque dolce. Mettiamola così: non è lui che "la salva" ma lei che si "lascia salvare".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti sarebbe carino sapere perchè questo no e quello sì :D In ogni caso, mi piace la tua conclusione.

      Elimina
  2. Ecco un altro film che non ho visto, è mi sa che oramai è troppo tardi... XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Ery, questo lo trovi davvero ovunque se vuoi recuperarlo;)

      Elimina
  3. Hai ragione su Gere che è sempre un bel vedere da giovane. Solo che io questo film non lo posso proprio soffrire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D Per fortuna ne ha fatti tanti altri!

      Elimina
  4. Sarà che nel frattempo sei cresciuta? È nel frattempo hai incontrato Mister Hermoso???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che credo che sia proprio vero? Mister Hermoso batte Gere (sperando che non la legga mai, altrimenti si vanterà a vita!)

      Elimina
  5. sono una vergogna... non l'ho mai visto O_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Macchè..recupera una sera con il moroso:)

      Elimina
  6. "Non perchè creda che qualcuna di voi non conosca la storia di Paula e Zach o che non si sia mai commossa guardando il finale del film."
    Ehm... io. Mai visto. Non conosco la trama (anche se la immagino...).
    In compenso ho visto qualche decina di volte Pretty Woman: ne vogliamo parlare?? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NON HO FATTO UN POST SU PRETTY WOMAN???

      Recupererò, promesso :)

      Elimina
  7. Non l'ho mai visto, ma devo recuperare per verificare con i miei occhi. Da come lo descrivi, effettivamente non è esattamente l'emblema del "femminismo", e ultimamente sono forse ipersensibile a queste tematiche.
    In realtà però io di base sono una che, come alla fine hai fatto tu, conclude: è una bella favola.
    Nel senso: vero che non è esattamente edificante, vero che magari il messaggio che dà non mi convince, però è tanto bello e va bene così, so che è comunque una finzione.
    Il problema sta forse nel fatto che non tutti riescono a fare questo passaggio di distacco, non nel caso specifico ma in generale.
    Insomma non lo so, però alle belle favole non si dice mai di no, anche se nel frattempo ci siamo evolute.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il punto è esattamente quello di cui parli tu: io e te sappiamo riconoscere la favola. Ma quelle che poi nella vita reale ci cascano con tutti i piedi perchè l'hanno visto al Cinema?? E purtroppo ci sono, eccome....

      Elimina
  8. Ci sono film che non ho più rivisto dalla prima visione per non rovinare la prima sensazione bellissima. Altri invece nonostante il tempo, non cambiano mai la mia opinione.
    Comunque questo film nello specifico per me merita solo per la parodia della scena finale che ha permesso di fare a Scrubs!

    RispondiElimina
  9. Mi sarei preoccupata del contrario se dopo vent'anni tu avessi avuto le stesse impressioni ed emozioni!!! Secondo me è un po' come entrare alle elementari (ok un po' estrema come cosa), niente è come te lo ricordavi..eppure noti altre cose;) è giusto così..la prospettiva deve cambiare.
    Comunque non l'ho mai visto..sono una brutta persona?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse hai ragione ed è un bene averlo visto con occhi diversi.... (no, tu no, mai <3)

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero