Come fossi una bambola


Quando la Pupa lanciò la promo a ciascuna il suo ne parlammo assieme. Dopo qualche piccola disavventura con il negozio che avevo scelto (il servizio clienti fu rapidissimo nel rispondermi), riuscii a partecipare anche io. Spinta dalla curiosità, e forte del fatto che anche il test proposto sul loro sito me lo indicava come adatto, ho preso il loro Like a Doll


Questa tipologia di fondi, leggera e liquida, non mi ha mai convinta del tutto. Mi sembrava la perfetta occasione per dimostrare a me stessa- e a lresto del mondo, come no- che avevo ragione. D'altra parte, bata leggere quello che promettono dal sito, al netto delle espressioni di marketing, per capire che stavano promettendo davvero tantissimo, no?

Like a Doll è un innovativo fluido make up dalla sensorialità inedita che rivela in un istante la bellezza della pelle attenuando le imperfezioni con un risultato naturale mai visto prima. L’esclusiva  texture ultra leggera “senza peso” si fonde perfettamente con il viso offrendo un effetto pelle nuda su misura e lasciando una sensazione di seta sul viso. Il risultato? Mai visto prima: pelle nuda naturale, perfetta e radiosa.  

Per prima cosa, il colore. Questo è il primo fondo preso nella mia nuova era: quella in cui ho smesso di comprare i rosini chiari e ho capito che ho bisogno di colori più scuri se voglio che mi stiano davvero bene. Questo fondo è stato preso con una nuova consapevolezza e si nota, tutto in positivo. Le referenza disponibili sono 6, e forse qualcuna in più, soprattutto per le molto chiare e le molto scure, non sarebbe stato male averle. Io che rientro banalmente nella media nazionale per fortuna non ho avuto problemi.

La consistenza è davvero liquida: lo agito ogni volta prima di applicarlo perchè le varie componenti siano ben uniformate tra di loro e mi bastano poche gocce di prodotto. L'effetto è davvero piacevole, la pelle guadagna in luminosità e compattezza senza essere appesantita o soffocata. Quando mi è spuntato un brufolo, ho avuto la prova su strada che davvero corregge le piccole discromie e nasconde i difetti: non avrei mai creduto che fosse possibile data la sua texture, ma ho scoperto con enorme piacere di essermi sbagliata.

Dura a lungo, senza cedimenti e senza inopportuni momenti di brillantezza: devo solo far attenzione a non applicarlo troppo a ridosso del siero mattutino- quando lo faccio a metà mattinata mi sento unta e stra-unta- ed è un fedele compagno fino a fine giornata. 

Da quando ce l'ho non riesco ad usare null'altro. Tutti i miei altri fondi mi sembrano inadatti: alcuni per via del colore ma tutti per via della texture. Sono perfettamente consapevole di aver scritto a suo tempo di altri fondi che erano leggeri e non soffocanti, e nella loro categoria lo sono di certo. Ma questo fondo ha spostato in maniera spaventosa il livello delle mie aspettative ed esigenze.

Questo fondo ha letteralmente ridefinito la mia idea di leggerezza e di effetto naturale e coprente senza appesantire. Non solo per il make up quotidiano, ma anche per le occasioni più importanti ricorro a lui senza alcun dubbio. Ora che mi ha aperto un mondo, so che ci sono decine e decine di prodotti che vorrò provare: il cushion Lancome è il prossimo della lista, assieme al Diorskin Nude e al Guerlain Lingerie de Peau. E l'Armani Maestro, sì. Tutti prodotti di alta/altissima fascia, mi rendo conto. 

Ma questo fondo avrà sempre posto nel mio beauty e nel mio cuore: è stato il primo. Se mai alcuni degli altri arriveranno, sarà solo  merito suo.

Lo ricomprerei: sì

Lo consiglierei: sì

Lo regalerei: sì    

26 commenti:

  1. Ma lo sai che mi sta' tornando voglia di fondo liquido, dopo anni di minerale?
    Ammetto che uno classico pero' mi spaventa, ho paura che la mia pelle ormai abituata a polveri leggere e bio, non regga e si riempia di brufoli.
    Sulla texture, sono contenta che tu abbia scoperto questa ;). Il famoso fondo Naked che provai tempo fa l'aveva uguale ed il risultato era leggero e bello; se fosse durato sulla faccia sarebbe stato meglio pero' XD.
    Se prendi il cushion saro' curiosissima!
    Baci influenzati :*.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nuuuu..via influenza viaaaaa :( Questo su di me dura: a sera quando mi strucco il Clarisonic lo dimostra chiaramente :)

      Elimina
  2. dopo il Maestro di Armani e la sua versione BIO di Alverde (il pure teint), non riesco più ad usare i fondotinta.. come possiamo chiamarli.. in crema? no.. non è la definizione giusta, ma hai capito. Almeno per il fondo "da tutti i giorni" mi affido solo a questi super liquidi: non posso più fare a meno del mio pure teint!

    RispondiElimina
  3. Bah, secondo me, dalle mie prove, Il Lingerie de Peau e il Diorskin Nude sono diversi da questo. Questo fa parte della nuova "famiglia" iniziata col Miracle Air de Teint di Lancome e proseguita con Le Teont Encre de Peau di YSL (pare che ci sia pure un Dior così ora). Personalmente amo moltissimo questi due, invece il Cushion è stata un'amara delusione: quando si dice molto rumore per nulla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh..e come mai? Hai già fatto un post e me lo sono perso?? *corre a verificare*

      Elimina
    2. No, no, nessuna review.
      Ecco è veramente bella la texture ed è brillante l'idea che sia compatto, però su di me, che pure non ho grosse imperfezioni, non si vede nulla. Soffro di arrossamenti col freddo e non li copre né uniforma, in più ho la pelle disidratata sulla fronte e mi sembra evidenzi il problema. Praticamente la pelle se lo beve ed è come non averlo.
      Posso anche dire, però, che su altri tipi di pelle, quelle già belle compatte e lisce fa un buon effetto.
      Come sempre va provato, magari su di te va a meraviglia!
      Però hanno fatto solo 4 colori, il che riduce drammaticamente la scelta!

      Elimina
    3. Sabato me lo sono guardato per bene...in effetti solo 4 colori è davvero poco....

      Elimina
  4. Io ancora non ho provato alcun fondo così leggero.. credo che usando l'hd di mufe già m sono spinta abbastanza.. però non ti nascondo che questo lo vorrei provare anche se il mio sogno rimane l'armani maestro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Maestro è sicuramente un prodotto di fascia alta, da cui ci si aspetta prestazioni spettacolari. Questo invece è un fondo che magari prendi senza troppe aspettative...e poi ti ruba il cuore ;)

      Elimina
  5. Avevo giusto voglia di provare a riavvicinarmi ai fondi fluidi ma non sapevo da che parte girarmi... ecco, ora lo so! Like a doll sarai mio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E, come si sa, poi hai ceduto.... aspetto curiosa la tua opinione :)

      Elimina
  6. l'ho preso anche io con la promo, l'ho usato stra poco, ma fa impressione come "liscia" tutto.... °_° cioè lo metto con le dita e mi sentopure le dita liscissime, è magico XD
    però io li uso poco poco anche perché mi fa ansia quella lista di ingredienti impronunciabili...ma l'effetto che mi fa è bellissimo **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di certo non è un fondo "bio". Però a me non sembra nemmeno il demonio, ecco ;)

      Elimina
  7. Io ho un fondo di questo genere, ancora più economico, della make up revolution, la tipologia mi piace molto, però non ho ancora preso bene la mano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo trovo molto semplice da applicare proprio perchè liquido e leggerissimo: lo applichi con le dita sì?

      Elimina
    2. Si alla fine uso le dita, dopo varie prove è il sistema migliore. Temo il problema sia la mia pelle comunque, in questo periodo è più strana del solito.

      Elimina
    3. Io ho notato che se applico un siero subito subito prima la resa peggiora un po'...magari è quello?

      Elimina
    4. Oggi applicazione riuscita perfettamente. Finalmente ho capito il trucco: faccia ben esfoliata la sera prima e crema applicata mezz'ora prima. XD

      Elimina
  8. Devo decidermi a comprarlo....ho fatto finta di snobbarlo per troppo tempo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D ecco, brava. Noi mica siamo snob!

      Elimina
  9. io ce l'ho, preso anche io con la famosa promozione di Pupa. Lo trovo confortevolissimo e io sono una che sente troppo i fondotinta. L'unica cosa che vedo di negativo è che se ho zone secche, ebbene sì anche se la mia pelle è grassa ho dei punti un po' più secchi, vedo che si nota molto. Devo stare molto attenta alla mia idratazione quando lo metto...però è ottimo! approvo la wishing list e nella mia c'è anche il Vitalumiere Acqua di Chanel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ho nulla di secco, nemmeno la pelle per cui questo piccolo intoppo non l'ho mai notato....:D

      Elimina
  10. Io ho l'eau de tint della L'oreal, il cugino povero dell'armani maestro che mi aveva colpito fin dalla prima pubblicità(che fanno comunque loro..in qualcosa ci assomiglierà!). Di positivo questo pupa ha il dosatore (giusto? ha un dosatore vero?!!) come l'armani, che il l'oreal non ha. Una bottiglietta senza dosatore..osceno. Ma in fondo è il cugino povero..ed è stato il primo dopo l'armani, se lo poteva permettere un packaging schifoso. Penso che i prodotti si assomiglino e condivido ogni cosa: non sono mai riuscita a comprare i fondi liquidi, perchè dai campioncini li ho sempre trovati pesanti, la mia pelle non li tollera granchè. Ma questa tipologia così acquosa è meravigliosa. Non si sente e sta li tutto il giorno. Minimizza davvero le imperfezioni e l'incarnato sembra sano e omogeneo. Non penso proverò mai un fondo liquido classico sai?
    Comunque sono d'accordo con alice qua sopra: a volte mi capita di avere la pelle secca (tutta o solo in alcuni punti) per via del clima freddo e fa risaltare le pellicine come poche cose al mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece quello lo snobbai tantissimo pensando "vabbè, ma perchè devo mettere acqua colorata in faccia".... poi dice che non si cambia idea :D
      (però cugino povero o no, il dosatore CI VUOLE).

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero