My personal "Alohomora"

Della mia routine cosmetica mattutina abbiamo parlato qui. Oggi invece vorrei parlarvi di tutto il rituale della sera. Che è lungo e complesso e più passa il tempo più si allunga. Al mattino, come vi ho detto, punto a minimizzare gli sforzi e ad ottimizzare. Insomma, come tutte,  a rubare ogni secondo possibile di sonno alla sveglia. Di sera invece no. La routine che ho costruito per struccarmi è un momento preciso della mia giornata (ed è solo una parte della mia routine serale, perchè c'è poi anche quella delle creme- più curativa- che ha luogo prima di andare a letto). 

C'è un prima e un dopo, e non è solo questione di cosmesi, anzi. E' come aprire una porta che mi porta in un mondo diverso. Questo forse spiega perchè abbia una vera ossessione per tutto quello che è detergente/struccante. 

Ma andiamo con ordine e iniziamo a vedere cosa uso, per aprire magicamente questa porta (avevate colto la citazione, vero?).


   
Lo sfondo di questa foto è una delle new entry più recenti: sono gli asciugamani Krama di Ikea, quelli per bambini. In una confezione ne trovate 10 (quando li ho presi io ce ne'erano 12, ma vabbè) a 3,79€ e sono cotone puro al 100%. Non volevo più usare i dischetti, chè sono uno spreco e una continua fonte di inquinamento, ma nemmeno spendere un patrimonio per una salvietta di microfibra: allora avevo preso dei pannetti in microfibra al supermercato - quelle per fare le pulizie, esatto. Poi una riflessione della Dama Bianca sui possibili coloranti dannosi mi aveva insinuato dei dubbi....e ho trovato questa soluzione. Mi piace moltissimo, e credo davvero che sia la definitiva. 
Il primo passaggio è struccarmi gli occhi: uso sempre un prodotto specifico. Attualmente sto quasi per finire questo della ViviVerde della Coop, inviatomi da Pamela di Pam's Blog    (ancora grazie!!) e di cui vi parlerò meglio a breve... vi basti sapere che io continuo ad essere infinitamente dispiaciuta di non avere una Coop vicino. 

Poi lavo via tutto il resto con il Mai Senza della Lush- abbiamo già detto che questo nuovo nome che hanno dato al loro detergente più bello non sostituirà mai il suo vero e originario nome, vero?- : oltre ad avere un delizioso profumo, fa anche quel leggero scrub quotidiano che male non è. 

Dato che ultimamente avevo brufoli ovunque, passo poi a una cura "mirata" con il detergente e il tonico della Active Pureness della [ Comfort Zone ]: sono due travel size, ma mi stanno durando a lungo. Credo di essermene innamorata senza se e senza ma: non ho cambiato altro nella mia routine, nè cosmetica nè alimentare, ma i miei brufoli hanno deciso di sparire.

Fatti questi due ultimi passaggi, sono pronta per infilarmi il pigiama e oltrepassare la porta che vi dicevo all'inizio: è così che inizia la mia parte di giornata dedicata al "piacere". Il tempo davanti a me, dopo, è tempo per me, mio marito, questo blog. Per chiacchierare con mia madre o con quella che è mia sorella, anche se all'anagrafe non so perchè vanno dicendo che sia mia cugina, per provare a lavorare a maglia o per cucinare una torta. E', insomma, tempo di affetti, famiglia e cure. 

Anni fa struccarmi era un momento noioso che molte volte evitavo. Con il tempo - e un paio di orzaioli feroci- ho capito che avevo davvero bisogno di detersione dopo aver affrontato una giornata di auto, città, ufficio e cosmetici vari. Poi, ho capito che anche io avevo bisogno di togliermi dall'anima le meschinità, le bugie e le brutture con cui devo confrontarmi ogni giorno. In quei cinque minuti in cui tolgo via mascara, fondotinta e rossetto ripenso alla mia giornata e "ripulisco" anche lei.

Per questo struccarmi oggi per me è un rituale così importante: non tolgo solo il trucco. Porto via tutte le brutture della giornata.


p.s. se vi state chiedendo come un post sullo struccarsi abbia preso una piega così filosofica, sappiate che lo sto facendo anche io. Ma credo sia solo l'ennesima dimostrazione di come certe cose non siano così frivole come si suppone.  

40 commenti:

  1. Meriti un urrà per il titolo/citazione -w-
    Mi trovi d'accordo su quanto hai esposto alla fine. Anche io quando tolgo il trucco sento come se togliessi le negatività della giornata, e vado a dormire più leggera!
    Quanto al nuovo nome del Maisenza, credo di avertelo già detto... Resterà sempre Maisenza, checché ne dica la Lush, l'etichetta sulla confezione o il fondatore dell'azienda u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spesso, quando si parla di cosmesi, si parla di rituali a sproposito. Ecco, io credo che questo sia invece il caso adatto :)

      (grazie per l'urrà)

      Elimina
  2. Bella la tua riflessione. Io non salto mai lo struccaggio perché proprio non ce la faccio ad andare a letto senza sentirmi pulita. E' davvero un rituale, in cui ho bisogno del mio tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. Io faccio tutto molto lentamente, senza fretta. E' davvero il momento di rottura che segna il prima e il dopo :)

      Elimina
  3. Anche per me il rituale della sera ha qualcosa di catartico per cui ci indugio a lungo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che cosa bella! Ci vedo noi tutte la sera, a curarci e riprenderci i nostri tempi <3

      Elimina
  4. Lo struccaggio/detersione serale fa questo effetto anche a me :)
    Lo struccante viviverde mi piace molto,ma l'ho usato soprattutto in estate passandolo su tutto il viso..devo provarlo per l'uso per cui è pensato ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco. Io a usarlo sul tutto il visto non ci ho nemmeno pensato :D

      Elimina
  5. La detersione della sera è un vero e proprio rito anche per me, che si conclude con tisana e lettura sotto le coperte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco. Io invece mangio a 4 palmenti :D

      Elimina
  6. Son felice che dalla mia riflessione sia partita la ricerca per dei piccoli asciugamani con cui ora ti trovi così bene :) magari quando passo da Ikea una sbirciatina gliela do anche io.
    Per quanto riguarda lo struccarsi serale, penso sia lo step di bellezza più importante della giornata. Anche io gli dedico del tempo, ma a differenza tua lo trovo ancora noioso e pesante. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io sono felice di averti ascoltata: questa soluzione mi soddisfa molto..grazie :)

      Sul trovarlo noioso: per me è un processo che è maturato nel tempo, senza nemmeno davvero volerlo. Ognuna deve trovare la sua strada ;)

      Elimina
  7. Uh Hermina, sei troppo avanti per me, le tue citazioni non le capisco mai :(.
    Comunque sia, ho apprezzato davvero tanto il finale del post; spero che un giorno lo strucco diventi anche per me una fase di passaggio così bella, per arrivare 'pulita' verso persone da amare..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Tyta, vi ho messo il link: è una formula magica di Harry Potter, serve ad aprire le porte :)

      Elimina
  8. Impossibile rinunciare alla routine serale. Io purtroppo con lo struccante ViviVerde Coop non mi sono trovata bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, leggo di molte che non hanno amato quesot prodotto (vedi Arim più sotto). L'ennesima dimostrazione che non basta essere Bio per diventare "buoni per tutti".

      Elimina
  9. Brava hermy <3 io sono ancora nellla fase in cui lo ritengo uno step noioso, anche se non lo salto mai! Dovrei prendere esempio da te ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piperita, datti tempo e non prendermi "a modello". Trovati il tuo modo di amare questa fase della tua giornata ;)

      Elimina
    2. Lol, mi hai messo in mente Piperita patty xD (non c'avevo mai pensato o.O)

      Elimina
    3. E io che ci penso sempre! :D

      Elimina
  10. Per me è il contrario: al mattino mi lavo accuratamente, metto creme, detergente e tutto, ma di sera faccio tremendamente fatica. Non ho voglia di mettermi a struccarmi spesso uso le salviette per far più veloce e poi mi lavo velocemente il viso prima di infilarmi nel letto. Al mattino prepararmi per bene mi aiuta ad affrontare meglio la giornata, mentre di sera voglio solo andare a dormire il prima possibile.
    Dei prodotti che usi tu ho provato solo lo struccante viviverde, ma ho dovuto smettere di usarlo dopo tre giorni perchè mi irrita tantissimo la pelle, pure quelle delle mani con le quali tengo il dischetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dicevo prima, ognuna trova i suoi ritmi e le sue esigenze. E per fortuna, sai che noi altrimenti...Peccato per lo struccante, sei riuscita a capire quale ingrediente ti irritava tanto? Un bacio

      Elimina
    2. ehm...non ci ho nemmeno pensato! Sarebbe stata un'ottima idea =)

      Elimina
  11. Eccomi sono il contrario io, la sera mi annoio tanto a strucarmi, forse perchè troppo stanca, alla fine o uso le salviettine struccanti waka, cosicchè faccio presto o addirittura vado a dormire struccata( capita almeno 1 volta in una settimana) invece al mattino preferisco svegliarmi prima e fare tutto con calma, però hai ragione quando vai a dormire ben pulita ti senti meglio, più leggera e pulita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuna i suo ritmi e le sue abitudini ...però da, truccata a letto no ;)

      (come vanno le cose?Spero meglio!)

      Elimina
  12. la bellezza non è mai frivola ^^

    RispondiElimina
  13. Per me la routine prima di andare a letto è sempre piuttosto lunga (tranne quando la rendo velocissima fregandomene e andando diretta sotto le coperte, ma è sempre più raro) e siccome mi costava fatica spesso usavo le salviette struccanti già imbevute ma ho capito che erano (quasi tutte?) delle schifezze. Poi ho incontrato "non ti scordar di me" e "acqua marina" di LUSH ed è un amore ancora sulla cresta dell'onda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vanessa, ma il Maisenza lo hai provato? Perchè visto che usi i prodotti Lush secondo me merita una prova..fatti fare un sample magari :)

      Elimina
  14. io la mattina non faccio nulla, quindi la sera, non mi resta molto da fare... xDD
    tuttavia le volte che mi trucco per uscire, quando rientro uso anche io lo struccante viviverde coop, l'ho ricomprato proprio settimana scorsa, e mi piace molto!!
    col panno in microfibra :D
    però al prossimo giro da ikea cercherò questi asciugamani... .hihi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm...a costo di sembrare vecchia e noiosa: magari non tutti questi passaggi, ma una pulizia va comunque fatta ..la giornata non passa indenne sui nostri volti :)

      Elimina
  15. Ciao!!
    Ma grazie a te per avermi pensata!!
    Io in questo periodo ho bandito la parola routine!! Con tutti questi cambiamenti devo ritrovare una presunta normalità (o qualcosa che gli si avvicina!!)
    Un bacio
    P.S. Visto che ci vedremo al Cosmoprof, che ne dici di stilare la tua "lista della spesa"?? Anche a Siena ho la Coop vicino, anzi qui è proprio una potenza, ha quasi il monopolio dei supermercati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ancora grazie a te! Come va la vita nuova? Vedrai che tutto troverà un suo posto e andrà benissimo :)

      Pam, ma io come potrò mai dirti grazie io? O ricambiare?? Ti porto due limoni della costiera ? :D Sei un angelo, davvero!

      Elimina
    2. Le cose ancora non si sono fermate... Ora siamo alla ricerca di mobili e arredamento... Stiamo scegliendo la cucina nuova e siamo alle prese con lampadari, piantane e applique... Inoltre ieri quel sant'uomo di mio marito ha sistemato la doccia. In compenso oggi ha la febbre a 38 e mezzo!! Ma si sa, questi uomini d'oggi non reggono i lavori di fatica!! (sto scherzando, poverino, mi fa una tenerezza, deve aver preso un virus che gira al lavoro...).
      Perchè devi dirmi grazie? Io piuttosto per i premi che ho vinto ai tuoi contest non credo che riuscirei mai a ringraziarti abbastanza!! E comunque i limoni sono ben accetti :-P

      Elimina
    3. E limoni saranno :D
      Per il trlasoco: datti tempo. Man a mano le cose prenderanno forma. Se posso darti un consiglio, ogni tanto lascia la lampadina appesa ancora con il solo filo, e goditi altre cose ;)

      Elimina
    4. Ci sto provando, ma ora questa influenza del marito proprio non ci voleva... :-( Vabbè mi godo questi giorni da crocerossina :-)
      Ma poi me la mandi la lista delle cose da comprare?? Non scherzavo mica!! Anzi, domani dovrei giusto giusto fare la spesa...

      Elimina
    5. Pam, ma davvero?? Vabbè, ti scrivo. (e ti adoro, ma a prescindere!)

      Elimina
  16. a me piace la piega filosofica del post!!! è un'ottima riflessione... forse è anche per questo che non riesco a non struccarmi la sera.... per me è impossibile!! :)

    secondo me il nome di "mai senza" è cambiato perché secondo me qualche associazione di consumatori si è ribellata, dato che il nome potrebbe invogliare all'acquisto... ma non ne sono certa, può essere una cretinata... però ti posso dire che io non l'ho mai preso anche per questo motivo? dal nome mi sembra un prodotto un po' presuntuosetto, ecco!! ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..meno male che non vi annoio a morte :D

      Concordo, il nome è presuntuosetto. Il fatto è che se lo può permettere, credimi ;)

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero