Un massaggio allunga ( e migliora) la vita

Torno a parlarvi di [ Comfort Zone ] e della loro Skin Regimen per diversi motivi. Il primo è segnalarvi che questa settimana, fino al prossimo 16 novembre, è in corso la Longevity Week.  

In oltre 200 saloni ( qui trovate l'elenco e il coupon da scaricare)  potrete regalarvi un trattamento viso a metà prezzo e acquistare i loro prodotti con uno sconto di 20€ ciascuno.

Quando vi parlai della loro linea scrissi che l'ideale era farsi consigliare direttamente in uno dei loro centri e aggiunsi (oddio, mi sto autocitando, paura vera..): "chè poi, io non l'ho mai provata, ma secondo me un' esperienza nei loro centri non deve essere niente ma niente male".

E ieri ho avuto la possibilità di farlo, come avrete notato su Facebook! Sono stata ospite, assieme a Laura di Tentazioni Make Up, presso il centro estetico Pleiade Wellness  di Angri.
Dovete capire che sono arrivata al centro direttamente dal lavoro, per cui trafelata e di fretta e con la mia solita ansia di arrivare tardi/non trovare parcheggio/non trovare il centro. Insomma, fermarmi e prendere un'ora per me era esattamente quello che desideravo. E quando sono arrivata, cosa ho trovato, oltre a un centro splendido e uno staff sorridente? Gufetti!!




Dopo un giro del centro è iniziato il mio trattamento: ho avuto conferma della mia pelle mista e ho scoperto un nuovo modo di applicare la maschera viso. Superati lo struccaggio e la detersione (che sono due cose diverse), la bravissima Anna infatti mi ha applicato il Night Renewer con un pennello - sì, mi sentivo molto tela bianca e mi è  piaciuto molto - ed ha continuato a "spennellarmi" a lungo per far sì che i principi attivi penetrassero a fondo per benino.

I prodotti usati durante il trattamento NON sono gli stessi che si possono comprare: i principi attivi sono più forti grazie al fatto che l'esperienza e le capacità di valutazione dell'assistente in cabina permettono un dosaggio e un utilizzo più consapevole e sapiente (per non parlare dell'abilità nel massaggio. Io sono andata letteralmente in estasi)




La seduta in totale dura 30 minuti: man a mano che mi venivo applicati i vari prodotti (dall'acido preparatore, al neutralizzatore al siero) io mi rilassavo sempre di più. Alla fine, la mia pelle era radiosa. Letteralmente. Confesso che è stato davvero impressionante constatare quanto si può ottenere in soli 30 minuti ed ho avuto la conferma di quello che vi dicevo: un'esperienza [ Comfort Zone ] in cabina è davvero un piccolo lusso.

Durante il massaggio abbiamo parlato delle mie abitudini cosmetiche, di quello che la mia pelle più necessità e di alcuni piccoli accorgimenti che potrò mettere in atto. L'approccio a 360° gradi non è solo teorico: è anche pratico. La longevità di cui si parla non è solo il desiderio di aumentare la durata della nostra vita, ma di migliorarne la qualità.

Ergo, se avete un salone vicino casa che aderisce (ma anche se è un po' lontano, come nel mio caso) approfittate: prenotate e fatevi coccolare.

Fin qui, quello che mi aspettavo. Lo staff del centro però è stato gentilissimo. Hanno colto un luccichio di curiosità nei miei occhi quando hanno parlato di ceretta allo zucchero, e, sempre grazie ad Anna, ho potuto provarla. Che dire? Ci vuole sapienza e manualità estrema per usare una specie di pallina di zucchero filante ambrato (è totalmente naturale) che è letteralmente viva per tirare via i peli superflui senza dolori e problemi. E io nemmeno me ne sono accorta, giurin giurello.

E poi: sapete che da un po' vado blaterando di un'esigenza di cambio/taglio capelli, no? Nemmeno mi avessero letto nel pensiero, mi hanno offerto una messa in piega con i prodotti Davines. 

Mentre ero tra le mani di Angela ho scoperto che i capelli vanno tagliati poco e spesso perchè crescano rapidamente (e io che non li tagliavo da due anni..) e, soprattutto, che la parte danneggiata di un capello "mangia" quella sana: il rovinato va in su, non in giù*. Lo sapevate? Ecco, io no. E insomma, alla fine Angela si è mossa a pietà e mi ha sistemato i capelli. 


a sinistra con Anna, qui in basso abbarbicata ad Angela

Chicca finale, prima di andare via mi è stato dato un bracciale/nastrino sul quale erano state versate alcune gocce del loro Tranquillity per portare via con me le sensazioni e i profumi di questo splendido pomeriggio: lo vedete qui sotto, tra una foto con tutto lo Staff del centro (e Laura) e una mia "espressione magnum" di stamattina (ossia:la piega ha tenuto una meraviglia). 

A me non resta altro che ringraziare tutti per il bel pomeriggio e annusare il mio bracciale. Mi raccomando: se qualcuna di voi approfitta dell'offerta della Longevity Week poi fatemi sapere com'è andata!

*si ringrazia Serena, correttrice ufficiale del blog. 


p.s. non è un segreto, ma preferisco ribadirlo: io e [ Comfort Zone ] abbiamo un rapporto speciale

13 commenti:

  1. Mentre leggevo il tuo racconto mi sono rilassata pure io e ho cominciato a sognare un trattamento simile. Nella mia piccola città dubito che troverò un centro che può offrirmi questo servizio, però sarei proprio curiosa di provarlo, è un piccolo sogno che ho da tanto tempo quello di concedermi un'oretta o più di coccole di bellezza tutte dedicate a me.
    Baciii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai dire mai...io vivo in una città medio grande, ma mi sono dovuta spostare in provincia per trovare un centro (che come stile e spazi non invidia niente a quelli delle grandi metropoli) aderente ;)

      Elimina
  2. mi hai fatto proprio venir voglia di provare un'esperienza simile... un'ora tutta per me in un centro estetico!! wow!! un sogno!!
    la ceretta allo zucchero mi incuriosisce troppo... ceretta senza dolore per me è un po' una frase ossimorica, e invece a quanto pare è possibile!!!

    ps: ma, se la parte danneggiata di un capello "mangia" (anch'io ti cito, non sei la sola!!) quella sana, non dovrebbe essere che il rovinato "va in su, non in giù" (e non "in giù ma non in su" come hai scritto)?? cavoli quante negazioni... spero che si sia capito qualcosa!!!! poi magari mi sbaglio io e non ho capito (che è molto probabile conoscendomi!!)... la tua "correttrice di bozze", o non ricordo come mi chiamasti esattamente, si può sbagliare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena, sei la mia correttrice ufficiale: grazie :D

      Elimina
    2. eeeeh, addirittura l'asterisco?????? guarda che poi mi monto la testa!!!! ;)

      Elimina
  3. Avrei bisogno di milleseicento comfort zone in questo momento!

    RispondiElimina
  4. Bellissima questa esperienza! Sono sconvolta dalla rivelazione sui capelli..io che vedo rarissimamente il parrucchiere! Stai bene con i capelli lisci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh...dillo a me che meditavo un taglio radicale perchè credevo non crescessero e basta...:)

      Elimina
  5. So che mi odierai ma io quello che ho in testa devo dirlo (maledetta sincerità che a volte mi crea problemi): sì, secondo me stai bene anche liscia, ogni tanto per cambiare va anche bene, ma.... io ti preferisco riccia!! (ora puoi mandarmi a quel paese, anzi ci vado da sola :-) )
    Riguardo alle doppie punte che salgono, non saprei: a me sono peggiorate dopo un taglio sbagliato, troppo scalato e sfilato, di Jean Louis David... Ora che sono anni che non li taglio ne ho molte meno e solo sulle punte mentre prima arrivavano proprio a metà lunghezza!! Secondo me dipende pure da come asciughi i capelli, dalla piastra e dai prodotti che usi, ma il taglio c'entra poco... Poi siamo tutte diverse, magari per altre è valido quello che ti hanno detto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pamela, con la tua intro temevo chi sa che cosa...:D

      A me piace abbastanza sia la versione liscia che riccia di me..ma la riccia è un po' più facile da gestire nel quotidiano ed è per questo che l'ho scelta. Avrei voluto fare una stiratura chimica ma il parrucchiere me la sconsigliò e quindi...

      Elimina
  6. Ciao Elena !! eh si, la pelle dopo un trattamento coi prodotti skin regimen appare radiosa. E' passata una settimana dalla mia esperienza...ma la mia pelle continuo a sentirla piu' pulita e morbida. Ps stai bene anche in versione liscia. e gassata quando?!

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero