Nella giungla (Ecco)verde, il timore dell'indigo

Vi ho raccontato delle mie difficoltà per reperire prodotti Ecobio, anche on line, e vi dicevo che Eccoverde resta uno dei miei siti preferiti soprattutto per la presenza di Lavera, che è un brand che amo molto. Alcune settimane fa, senza per niente venire meno alle mie regole del #bancosmetico ho fatto un nuovo ordine che, complice la pausa matrimoniale, vi mostro solo ora. 

(direi che dalla foto dei miei acquisti potevo anche non dirvelo che Lavera è un brand che mi piace tanto...)

 

Per la precisione, del tonico che vedete in alto a destra ne ho prese due confezioni: non perchè l'avessi già usato in passato ma perchè nel mio giocare a svuota e riempi il carrello non mi ero accorta di averlo raddoppiato. Poco male, perchè la confezione in fondo è piccina e il profumo (non oso dare pareri così presto) delizioso.

Avevo effettivamente bisogno di tutto quello che ho preso, incluso il bagnoschiuma Benecos che vedete qui di seguito.


Come dite?? Ehm..ecco..: qui c'è anche un hennè della Kahdi, l'Indigo. Ne avevo davvero davvero davvero bisogno? No. Ma i miei capelli sono ancora molto schiariti per via del mare e dell'estate e la descrizione di questo prodotto naturale mi ha letteralmente fatto innamorare. La componente ludica di usare delle polveri il cui risultato finale è incerto perchè legato ai miei capelli, che quindi diventano un ingrediente in più dell'hennè stesso, mi ha fatto cedere. Per di più non costava caro (ora è a 7€, ma io ricordo di averlo pagato meno..solo che non ritrovo la fattura. Comunque, resta una cifra accettabile) e mi sono decisa. 

Adesso che ce l'ho a casa però, confesso di non averlo ancora usato: tra le istruzioni, le raccomandazioni, i forum che consigliano di mescolarlo con altri prodotti e/o astenersi rigorosamente dal farlo sono stata assalita da un sacro timore. Riparerò giuro ma ogni vostro consiglio è ben accetto (vi sorbirete il post, ovvio). 

Nel frattempo, come sempre, se siete curiose di qualcosa in particolare fatemi sapere:) 

34 commenti:

  1. Non aver paura! Il bello dell'hennè è che il risultato sarà sempre bello, perchè si poggia sui tuoi capelli e non li stravolge!
    Io ti consiglio la prima volta di farlo normale, senza aggiungere niente, così vedi il suo effetto al "naturale". Piano piano ti verrà naturale sperimentare e aggiungere nuove erbette o ingredienti :-)
    Fai la tua pappetta, lasciala riposare una decina di minuti (l'indigo non va fatto ossidare come l'hennè) e spiaccicatela in testa ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' esattamente quello che ho fatto stamattina....ma la strage di macchi e rivoli?? AIUTO!!!

      Elimina
  2. ma quanto amo lo scrub di lavera??? grida estate, è fantastico!

    per l'henné devi trovare la tua ricetta, puoi semplicemente mescolarlo con acqua tiepida se non vuoi aggiungere niente; a me così però secca un po'. Invece normalmente io aggiungo a tre cucchiai di henné, un vasetto di yogurt bianco, miele e se serve acqua tiepida fino a raggiungere una consistenza accettabile, abbastanza fluida, tanto non cola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo sullo scrub:) L'hennè alla fine l'ho messo semplice, per iniziare a "capirlo"..vista la fatica che richiede, se non ottengo risultati fantastici, mi sa che non lo rifarò mai più:D

      Elimina
  3. Anch'io mi sono presa il docciaschiuma al lime!! (devo ancora usarlo ma dall'annusamento nascosto in negozio promette bene ;-)

    RispondiElimina
  4. Ah, meraviglia!
    Quel bagnoschiuma Benecos prima o poi lo provo (e vorrei prendere una loro cipria).
    Per l'hennè, posso consigliarti di farlo puro, visto che è la tua prima volta. Prendici la mano nel modo più semplice possibile e vedi come reagiscono i tuoi capelli. Girano tante storie, a partire che se non mescoli una componente nutriente, ti vengono i capelli di paglia...Bhè, io faccio sempre l'hennè in purezza (quello neutro però eh, che non tinge), e fin dalla prima volta ho avuto capelli mordibi, lucenti e volumizzati. Potrebbe riuscire anche a te, ed evitare quindi di fare chissà che papponi (in ogni caso, un possibile effetto secco si toglie presto). Se è per far attecchire meglio il colore, io direi comunque di vedere questa prima volta come va, e poi cercare di correggere il tiro nel caso servisse, o giocare per creare riflessi (aggiungendo tè, karkadè ecc.) :). Buona avventura con l'hennè!!! E attenta al bagno (quello tintorio...tinge davvero!)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spero davvero che sia come dite...perchè io e la mia goffaggine mal ci conciliamo con questa pratica....e per fortuna l'ho fatto in terrazzo, macchiando abiti vecchissimi scelti ad hoc...

      Elimina
  5. L'indigo l'ho usa una amica mia che ha i capelli scuri e si trova bene
    khadi per gli henné è una bella marca ^^
    ottimi acquisti come sempre Hermosa
    un bacio

    RispondiElimina
  6. Quanti begli acquisti Hermosa!
    Lavera mi attira parecchio, prima o poi proverò qualcosa anche io :) un bacio!

    RispondiElimina
  7. ottimi acquisti, anche io adoro lavera e trovo che Eccoverde sia uno dei migliori e commerce.Baci

    RispondiElimina
  8. Ma che bel bottino. Ho in programma anch'io un'ordine da Ecco verde, da tempo ormai. Ha dei brand interessantissimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto di vedere cosa prenderai allora:)

      Elimina
  9. curiosissima! per esempio, vorrei un buon shampoo ecobio per capelli fragili e con la cute grassa... hai da consigliare? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confesso: mi sono avvicinata da poco agli shampoo ecobio. Il passaggio è difficile, perchè il silicone li rende taaaanto morbidi e inizialmente ti sembrerá di avere pura stoppa in testa. Inzia con i garnier che si trovano al supermercato: sono un ottimo primo approccio, costano poco e sono facilmente reperibili;)

      Elimina
  10. Eh si, hai riempito il carrello di prodotti Lavera. E hai fatto proprio bene! il brand piace molto anche a me.

    RispondiElimina
  11. Io da poco ho fatto l'henné neutro con ottimi risultati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ce l'ho in testa giusto ora: dita incrociate!!!

      Elimina
  12. lavera fa un sacco di cose bellissime!!!

    comunque io la prima volta con l'hennè l'ho usato senza aggiungere burro, yogurt e cose così, ma solo polvere, acqua calda, in pentolino di ferro (che non so perché, ma non andrebbe fatto) ed è uscito uno schifo, avevo i capelli di paglia, orripilantissimi che non hai idea... volevo strapparli tutti, ci ho messo mesi a fare impacchi di olio praticamente prima di ogni lavaggio per farli tornare decenti...
    poi ho provato solo l'hennè lush che è già mescolato con tutte le cose così non rischiavo di far danni, ed era andata decisamente meglio nonostante il colore su di me non si vedesse... ma il lucido, morbidezza ecc sì c'erano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh Violet....speriamo non capiti anche a me!!!!

      Elimina
  13. Io ero intenzionata a comprare lo shampoo volumizzante che hai preso tu, una volta finita la sola che mi son presa da Auchan (l'avevo scritto su facebook) ahah.
    Recensione? :)

    RispondiElimina
  14. il docciaschiuma benecos rientra anche nella mia wishlist, aspetto quindi la tua opinione in merito!!!
    purtroppo sull'hennè non saprei cosa dirti, ma le altre ti hanno già dato ottimi consigli, e poi, dalle foto che hai pubblicato su fb e dai commenti, ho capito che te la sei cavata decisamente bene!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavata bene son parole grosse: ho avuto 15 minuti di puro panico...però sono sopravvissuta, e l'effetto mi è piaciuto molto:)

      Elimina
  15. Che bel bottino!! La prima foto con tutti quei prodotti Lavera poi... *.*
    Io ho preso un paio di prodotti in Germania quest'estate ma devo ancora aprirli, non vedo l'ora di provarli però! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stesso dicasi per quelli che mi hai mandato tu...le mani mi friggono dalla voglia di provarli ma aspetto buona buonina di finire quelli già aperti...

      Elimina
  16. Ho visto che ormai l'hai provato, comunque io ho avuto un po' di casini all'inizio con l'indigo perché non mi colorava assolutamente una cippalippa.
    alla fine ho seguito i consigli di kadhi dal sito di ecco verde, controllando la temperatura dell'acqua (io uso acqua e caffé). ci aggiungo qualche altra polverina, tipo amla, lawsonia inermis, cacao, brahmi, cassia obovata e miele che cambia completamente la consistenza della pasta, diventa molto più maneggevole e ci si sporca molto meno. assolutamente niente oli e niente burri, lo applico sui capelli puliti. Si può aggiungere un cucchiaino di sale. lo lascio in posa 2 o 3 ore, ho provato a coprirli con la pellicola e un asciugamano per tenerli al caldo. Poi sciacquo abbondantemente con acqua e utilizzo una noce di balsamo (per i miei capelli è necessario...e poi toglie tutti i residui). Non metto nulla sui capelli per almeno 48 ore (ovviamente non li lavo neppure). Finalmente i capelli si colorano davvero! Facci sapere come ti ci sei trovata! (effettivamente il prezzo è aumentato... io ho finora usato quello di khadi ma di scorta ora ho quello di aromazone che userò dalla prossima volta)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine io ho scelto di fare un primo tentativo puro, per capire come reagivano i miei capelli e poi magari aggiustare il tiro: l'ho tenuto su oltre due ore e sono venuti nerissimi!! Poi ho sciaquato solo con acqua ma stamattina ho fatto lo shampoo normale, non ho saputo resistere oltre. Vedremo come si comporterà con il tempo (e prestissimo vi pubblico il post)..ma quello Aromazone è sempre nero? *corre a googlare*

      Elimina
  17. Mi piacciono proprio tanto questi acquisti..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho fatto un supermega ordine, ma ogni pezzo era ragionato e li sto usando tutti ^_^

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero