Guida Cosmoprof-galattica per Beauty Blogger*


Questo non è solo il racconto del mio primo Cosmoprof



Qui ci troverete quello che ho imparato io per sopravvivere. 

Non parlo di prendere il panino fuori dalla fiera per evitare file o di mettere scarpe comode o di vestirvi a strati per cercare di minimizzare i danni del continuo passaggio da climi tropicali a nordici e viceversa. Questa è sopravvivenza “spicciola” e sono sicura che ognuna di voi la applicherebbe comunque. Io parlo di sopravvivenza cosmetica. 

Perché quando arriverete al Cosmo, sarete letteralmente assalite da colori, profumi e suoni e, per quanto abbiate pianificato prima cosa fare e cosa no, fidatevi: qualcosa fuori programma arriverà. Prendete me: c’era un solo padiglione che proprio non mi interessava, ossia quello delle unghie. Ovviamente, ci sono andata.


In generale però sono arrivata senza troppe idee precise. Sapevo perfettamente cosa volevo assolutamente fare (e l’ho fatto, e certe volte ancora mi stupisco di esserci riuscita) e cosa assolutamente non volevo fare (e non l’ho fatto, e anche qui certe volte ancora mi stupisco di esserci riuscita).

Non volevo fare file di ore intere per prendere dei prodotti allo stand della truccheria. Ore intere. Mentre attorno a me ci sono stand di brand che in Italia non sono mai arrivati, mentre si tengono presentazioni e spettacoli e incontri avrei dovuto decidere di volere stare ore intere in fila per un rossetto al 50 per cento –perfettamente reperibile in ogni altro momento della mia vita-. Ecco, anche no.
la fila per la fila...
Non ho fatto la folle caccia al campioncino e ho bellamente snobbato moltissimi stand di prodotti a me già noti o che mi “sembravano” già noti: vi ricordate quando vi dissi come il già visto mi stufa? Ecco. Al Cosmoprof c’è il serio rischio di fare interi padiglioni di già visto e arrivare a scoprire cose davvero interessanti quando sarete troppo stanche. 

Per dire: io ho visto lo stand dell’Erbolario. Nel senso letterale, e ho testimoni eccellenti, non sto scherzando: sono rimasta seduta un quarto d’ora sui divanetti di fronte al suo ingresso. Poi mi sono alzata e me ne sono andata a vedere Dizao. Il nome non vi dice niente? Infatti. Sono russi, prodotti in america e cercano distributori in Italia (e a dirla tutta, attualmente il loro shopping on line risulta sospeso....). 

Volevo vedere il padiglione Extraordinary. E l’ho tanto adorato che ci sono tornata entrambi i giorni (vabbè, anche perché era vicino allo stand del mio “paese delle meraviglie”). Volevo approfittare dell’occasione per conoscere nuovi prodotti, provare a indovinare di cosa saremo inondate il prossimo anno. Ne ho scoperti alcuni, e vi assicuro che se fossi un distributore non mi sarei limitata a chiacchierare con loro. 

Desideravo le Paperself, e grazie al fatto che non si doveva sgomitare selvaggiamente, ne ho prese un paio. 

E mi sono goduta ogni singolo istante: ahimè e purtroppo, me lo sono goduto talmente tanto che non ho fatto alcuna foto.


O meglio, nessuna foto di prodotti. Ci sono pochissime foto che ho riportato a casa da questo fine settimana. E sono tutte foto di persone. 

indovinate chi è chi?
Mai pausa pranzo mi ha dato più piacere e sorrisi. Non è carino da dire però è vero: c’erano tanti gruppi di amiche e ragazze a mangiare lì vicino a noi. Noi eravamo il più trillante e chiassoso e allegro e colorato che ci fosse. 

Certo, ho dovuto prenotare l'hotel a fine ottobre e in un comune a 15 minuti di treno da Bologna. 

Certo, al ritorno il sistema ferroviario italiano ha ben pensato di aver un guasto su tutta la linea dell'alta velocità, condannandomi a un rientro alle 01.30 di notte dopo aver visto scene di totale delirio alla stazione.

E certo, appena arrivata diluviava e io e Drama (perfetta compagna di quest'avventura) ci siamo rifugiate in un cinese in cui hanno servito solo lei mentre per me avevano optato per un bel digiuno, senza comunicarmelo.

Ma ne valeva la pena.


Quindi, siate preparate: il Comosprof è una fatica, metterà a dura prova i vostri piedi e i vostri nervi, vi farà perdere la voce, vi farà vergognare di dire che siete blogger (si narra di scene vergognose) o semplici appassionate. Ma vi farà brillare gli occhi: davanti a certi padiglioni, ma soprattutto davanti a certe persone. C'è il brutto e il bello, come nella vita vera.
Basta non farsi prendere dal panico, non dimenticare l’asciugamano e ricordare che la risposta è 42! 


67 commenti:

  1. tu sei quella con sorriso bellissimo.. raggiante accanto alla Chiara col vestitino figo leopardato!!! <3 il prossimo anno spero anche di venire in fiera e di fare una bella foto con tutte voi!!! ^__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì. Mi sono vestita sobriamente...di modo che tutti potessero riconoscermi:)
      E il prossimo anno ci sarai anche tu!

      Elimina
  2. Ahah...sono arrivata alle tue stesse conclusioni anch'io, per quanto uno si prepari prima, una volta entrati al Cosmoprof tutto può succedere. Poi per me era la primissima volta.
    Ma tu sei andata anche da QVC? Perché forse ti ho vista ma non avevo subito collegato ed essendo tremendamente timida non ho chiesto >_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì che c'ero!!! A questi incontri dovrebbero darci un bel nome/tesserino, mannaggia:(

      Elimina
    2. Infatti...magari sarà per la prossima volta ;)

      Elimina
  3. Con l'asciugamano sarei sopravvissuta pure io...
    Forse!

    RispondiElimina
  4. ora ci devi dire però perchè l'asciugamano! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carol, è tutto scritto nella Guida galattica per autostoppisti ;)

      Elimina
  5. Io invece vorrei soffermar i un attimo sul l'indubbia maestria nonché eccezionale senso artistico della persona che ha scattato questa foto! Due braccia ed un obiettivo rubati all'arte, non c'è che dire!
    Ps. Gli errori sono tutti a causa dell'ipad

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..braccia rubate all'agricoltura, vorrai dire ..
      (scherzo eh, e tu lo sai <3)

      Elimina
    2. Credo ti sia appena arrivata una mail di protesta!!

      Elimina
  6. Aaaahhh io ti adoro! Ma lo sai che ho giocato col doodle mezz'ora buona e la balena col vaso di petunie (uno dei must, anche se i miei personali sono il materasso che soboba e marvin) NON mi è mai uscita???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapevo che avresti apprezzato la citazione:)

      Elimina
  7. Io a bologna ci sono sempre andata alla fiera dell'edilizia e concordo con te... è faticatissimo!! Gente che sgomita vicino ai padiglioni, persone che ti pestano i piedi... nella foto ti ho riconosciuta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eva, tu lo sai che riconoscermi implica una tua forte frequentazione di questo blog? E lo sai che i danni collaterali in questo caso sono riconoscibilissimi? Quando vorrai tutti i rossetti rossi del mondo, lo capirai....

      Elimina
  8. Misà che per sopravvivere sia indispensabile un Gotto Esplosivo Pangalattico, che dici XD??
    Certo che la foto di gruppo è proprio tenera! Ti ho riconosciuta subito (e meno male, ma trattandosi di me è già un miracolo :P), e poi grazie al commento di Eclisse ho riconosciuto Chiara; purtroppo stop così, ma tutte belle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gotto per tutti!!!

      Guarda che quello che ho detto a Eva vale anche per te (ma non smettete di venire qui, nè tu nè lei: mi manchereste tantissimo)

      Elimina
  9. Che bel diario... Grazie :)

    RispondiElimina
  10. Ho vissuto a Bologna diversi anni dato che ho studiato lì, ma l'unica fiera a cui sono andata è stata quella del fumetto, che già era abbastanza caotica, quindi posso immaginare! Nei prossimi giorni ci fai il post con gli acquisti, vero? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara, stento a crederci anch'io, ma le Paperself sono l'unica cosa che ho acquistato. E di campioncini ne avrò presi tre o quattro...dici che è grave?

      Elimina
    2. Ah... caspita! Non è da tutti resistere a quel paradiso cosmetico, complimenti!! :)

      Elimina
    3. Mah... in realtà la fiera non è destinata alla vendita e solo pochi lo fanno. Se tutto fosse stato in vendita probabilmente sarei andata in miseria;)

      Elimina
  11. Non hai idea di quanto mi sia dispiaciuto non potervi conoscere tutte di persona. Io sono stata ieri e, come tutti gli anni, per me è stata una bellissima esperienza. E la cosa assurda è che, più che gli smalti, i trucchi, gli stand, i parrucchieri e compagnia bella, io ho ricordi di persone proprio come hai tu. E' questa la vera magia che si crea fra Beauty Bloggers ed esperti del settore: la sintonia, la voglia di stare insieme, l'allegria e il divertimento!
    Spero che, nonostante la fatica, la mia Bologna vi abbia soddisfatto e vi abbia regalato una giornata indimenticabile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' dispiaciuto anche a me, e ci conto per l'anno prossimo!

      Bologna è stata incantevole e ben organizzata come solo lei sa;)

      Elimina
  12. che scene sulle blogger??? O_O io non ho avuto problemi e anzi in diverse aziende mi hanno chiesto il biglietto da visita! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare che soprattutto lunedì (ma io non c'ero, ho letto i commenti) si siano verificate scene di vera isteria per un sample essence...;)

      Elimina
    2. ma dai non ci posso credere! o_O
      mi pare un pò eccessiva sta cosa...nel senso se mi danno dei campioni e simili sono ben felice ma altrimenti vivo lo stesso (...tanto più per un prodotto essence che mi costa €2 -_-' )

      Elimina
    3. Essendo Essence difficilmente reperibile, capisco il desiderio di avere i loro prodotti...Ma insomma, io non ho fatto la fila per MUFE, figurarsi per loro...:D

      Elimina
  13. Cosmoprof è un'esperienza estenuante, faticosa e stressante, ma penso che valga la pena, almeno una volta, viverla...per me quest'anno è stata la seconda volta dopo circa quattro anni di assenza, ma quando ne sono uscita eccitatissima...troppo bello!!!
    le ciglia Paperself sono favolose, le ho prese anch'io!!!!
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo a pieno..e sulle ciglia: domenica non ho fatto in tempo, ma ne avrei voluto prenderne un altro paio!

      Elimina
  14. spero il prossimo anno di andarci e sicuramente non dimenticherò l'asciugamano hahaha :°D
    bellissima la foto di gruppo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhh..l'asciugamano è fondamentale;)

      La foto piace tantissimo anche a me: mi sembra si veda tutta l'allegria che avevmo!

      Elimina
  15. MUFE... dipende dai punti di vista, la fila è tanta e forse per un rossetto non ne vale la pena, ma MUFE non è solo rossetti, e se fossi utilizzatrice del marchio o curiosa nei suoi confronti... per lo sconto che offre al Cosmoprof si capisce perché ci sia chi abbia voglia di fare la fila per risparmiare centinaia di euro, su ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..che io sia minoranza su questo punto lo dimostra la fila davanti la truccheria:D Però devo dire che al lato c'era un loro MUA che stava facendo uno spettacolo fantastico!

      Elimina
  16. l'anno prossimo ci vado :) grazie per il racconto.Ma è vera la storia che le beauty blogger non pagavano l'ingresso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo di sì: ho visto molte ragazze che avevano un pass al collo e l'ho letto sul alcuni blog. L'anno prossimo ci sarà l'assalto blogger:)

      Elimina
  17. Hermosa posso rubarti la foto, visto che ci sono pure io?
    :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che puoi!!! Se vuoi stasera te la invio dal pc di casa, altrimenti ruba da qui direttamente;)

      Elimina
    2. grazie cara!rubo da qui col tuo permesso!smack!

      Elimina
  18. Io non sono andata, vorrei andarci ma non so quando succederà, comunque trovo che sia una gran bolgia e mi sentirei soffocare. Inoltre vista la crescente quantità di beauty blogger che ci va, penso che sarebbe bello far entrare dei gruppi a scaglioni, un giorno solo gli esperti, un altro beauty blogger e stampa in modo da non creare troppo caos e lasciare agli esperti che poi sono quelli che hanno più diritto di andarci tutto il tempo di vederselo senza avere tra i piedi migliaia di blogger impazzite :D Sarebbe meglio per loro e per noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che non è per nulla una cattiva idea? Certo, il giorno blogger poi diventerebbe un delirio incredibile...

      Elimina
  19. io ho riconosciuto te e Drama!!! spero di riuscirci ad andare l'anno prossimo.
    un bacione!

    RispondiElimina
  20. Siete tutte bellissime... avete un faccino felice e spensierato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gita con trucchi e amiche...non potevamo non essere felici ^-^

      Elimina
  21. ehhh che bellezza! in effetti è un'ottima idea quella che hai avuto, l'ideale sarebbe scoprire cose nuove e lasciare gli stand già noti per ultimi, per non perdersi niente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Temevo di perdere cose clamorose per avere selezionato troppo...ma tutto sommato sono davvero felice della mia scelta!

      Elimina
  22. Bellissimo il tuo racconto, mi hai fatto leggermente pentire di non essere venuta... ma solo per non aver visto voi, come immaginavo!
    Quindi alla fine è il paese delle meraviglie misto a un campo di sopravvivenza! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..in effetti, è una specie di Boot Camp cosmetico!

      Elimina
  23. Ho riconosciuto solo te, Dama e Chiara nella foto :) Il prossimo anno spero davvero di riuscire a venire anche io, mi piacerebbe tantissimo conoscervi ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì! Il prossimo anno saremo tante in piú..e ci sarai anche tu!

      Elimina
  24. siete carinissime!!!!
    ecco, io ho avuto una brutta esperienza del cosmo forse perché non avevo la giusta compagnia.... e io che frequento spesso ambienti affollati come fiere e concerti, ti dico che lì era verameeeeente caotico!!! ma c'erano tante cose belle =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei precettata per il prossimo anno..tanto al primo accenno di fastidio della folla, ti facciamo muro attorno e ti teniamo tutti lontani;)

      Elimina
  25. Ma posso modestamente dirlo? Siamo bellissime!!!!! ♥

    RispondiElimina
  26. Posso modestamente concordare??:)

    RispondiElimina
  27. La cosa più bella di questi eventi è poter conoscere tante belle persone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo. E' di sicuro la cosa a cui tenevo di più!

      Elimina
  28. Sto recuperando tutti i post...sto recuperando,posso farcela >_< Ecco il motivo di cotanto ritardo,insomma ♥

    É stato bellissimo conoscervi, l'anno prossimo magari si replica (ma senza culate per terra -_-) :D
    Un bacione ;*

    RispondiElimina
  29. La forza di volontà mia e di mio marito (che dice sempre sì) è pari a quella di un topolino dentro una forma di formaggio... Mi sono sp...esa mezzo stipendio!!
    La domenica non ho nemmeno mangiato per riuscire a vedere tutto!! E mi dispiace non avervi potuto conoscere :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahh..allora è come la mai e di Spendina, ossia di un bradipo stanco:D

      La prossima volta un panino con noi però sì, ci conto!

      Elimina
  30. Ciao hermy, grande il tuo consiglio, mi ha aperto gli occhi, guardare anche gli stand meno noti. Io son sicura di una cosa, le foto che faro' poi saranno poche, 5 o 6 selezionate, perche' come quando vai al mare ed è bellissimo, della macchinetta fotografica proprio ti dimentichi !! ti metti a chiaccherare e ti perdi. Unica nota negativa del Cosmoprof: mancano marchi che io reputo altamente interessanti: Inglot e Sleek. e non capisco mai, perche' questi brand non ne aproffittino per farsi conoscere meglio nel mercato italiano. Mah. Cmq il Cosmoprof x delle appassionate come noi, è proprio una gioia per gli occhi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sulle foto, concordo. Alla fine è quello che successe lo scorso anno: ero così presa dal vivere la fiera che non fotografai nulla :D Mi auguro che ti divertirai, poi aspetto il tuo racconto! Un bacio

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero