Fighecosì: il manifesto


FigheCosì nasce tra i blog e le caselle di posta di Theallamenta, me medesima, Goddessinspired e Manuki. Qui trovate il mio primo post, qui quello di Goddess. Manuki commenta entusiasta. Poi Theallamenta mi ha scritto e in uno scambio di circa 30 mail in un giorno, siamo arrivate a questo progetto.
 
Il progetto si chiama "FigheCosì: L'Abbecedario"

I loghi sono stati fatti da Theallamenta: un bell'applauso!!

 
Ognuna di noi 4, iniziando con la lettera A, sceglierà di parlare di uno dei tanti temi che gira attorno all’essere figa così. Il perchè dell’abbecedario e di un progetto a lunga data è presto detto: non è pensabile dire tutto in un solo post. E nemmeno in quattro.

Tutte noi abbiamo convenuto che il sentirsi Fighe è un processo in fieri e a 360° nelle nostre vite e quindi quello che vorremo fare è condividere con voi esperienze, pensieri, dubbi e scoperte attorno a questo tema vastissimo e certo non si esaurisce in queste poche righe.

Perché siamo belle come siamo (dentro e fuori), e domani lo saremo anche di più. Perché ci piace mangiare sano, che non vuol dire triste. 

Perché non abbiamo verità assolute e non smettiamo di interrogarci e di ascoltare. Non abbiamo la presunzione di essere perfette e migliori di altri, il nostro obiettivo è  la consapevolezza. 

Perché siamo fighe. Così come siamo. 

  Theallamenta   Hermosa   GoddessInspired   Manuki

27 commenti:

  1. Sono già passata da Manuki e le ho fatto i complimenti, che rinnovo a te e alle altre, bravissime ragazze, non vedo l'ora di leggere i vostri post. Questo progetto è "fighissimo"! Baciotti Hermy.

    RispondiElimina
  2. Che bel progetto, complimenti! :)

    RispondiElimina
  3. Siete mitiche :) bellissima idea e straordinari i loghi.

    RispondiElimina
  4. L'ho già letto da Manuki, sono certa che sarà una figata e sono curiosissima di leggervi!!! ;D

    RispondiElimina
  5. Ho letto il manifesto da Manuki e l'ho riletto qui sul tuo blog: perchè l'idea è bellissima e la seguirò con molto piacere!!

    RispondiElimina
  6. so che forse mi ripeto, ma continuo a non apprezzare il nome "fighe così", perchè mi richiama alla mente quelle donne che per pigriza o rassegnazione o chissà cosa, si accontentano di quello che hanno senza nemmeno provare a migliorarsi.
    e il miglioramento per me è la cosa più importante che esista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo cercato di mettere in evidenza che è un processo in fieri e che non intendiamo accontentarci manco per niente:)

      Elimina
  7. Ottima idea :) ne pensate una più del diavolo!
    Apprezzo soprattutto il "mangiare sano che non vuol dire triste!" Ho proprio avuto un dibattito in merito durante la settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh...immagino...purtroppo è un luogo comune diffuso..

      Elimina
  8. Ogni tanto ne esci con qualcosa di nuovo, mi fai morire X)
    Sono gelosa della tua voglia di fare! ^___^

    RispondiElimina
  9. @all: ovviamente sono felice che l'idea vi è piaciuta...il 15 ci sará il primo vero post..spero vi piaccia anche quello!!

    RispondiElimina
  10. bellissima idea! e il nome è spettacolare!!

    RispondiElimina
  11. Bellissimo Hermosa, complimenti a tutte voi.

    RispondiElimina
  12. che meravigliaaaaaa!!!!! mi piace tanto questa cosa!!!! brave brave brave :D

    RispondiElimina
  13. Bellissimo progetto, brave ragazze! Come dicevo con Manu, non vedo l'ora di leggere i primi post! ;)

    RispondiElimina
  14. Bellissimo progetto davvero, non vedo l'ora di leggere il primo post!

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. Un bel progetto!!! Senza dubbio vi seguirò, sicura di trovare spunti interessanti, farmi due risate e imparare a sentirmi anch'io "figa così" più spesso ^_^

    RispondiElimina
  17. Rinnovo i complimenti per l'idea carina^^

    RispondiElimina
  18. Già visto da Manu e come ho detto da lei, è una bellissima idea!

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero