A piedi (metaforicamente) nudi nel parco

Per rimanere in tema con il post di oggi, e dato che di Colazione da Tiffany vi ho già parlato, ho scelto "A piedi nudi nel parco"


Un film leggero e senza pretese, a volte a limite del melassoso.


Racconta, con quella leggerezza quasi introvabile al giorno d'oggi, le difficoltà di una giovane coppia di sposi, diversi per caratteri e delle loro reazioni. E' buffo e a suo modo ironico anche se a volte cade nel clichè....d'altronde, siamo nel 67: le gonne si erano accorciate, ma i reggiseni non erano stati ancora bruciati.

Mi piace per questi  motivi, soprattutto, ma anche perchè lui è lui e c'è poco da fare: anche con il ruolo di bravo ragazzo e la "leccata di vacca" come pettinatura, lo trovo affascinante.

 

E poi, al di là degli stereotipi,  farebbe davvero bene andare a piedi nudi nel parco... intendo lasciarsi andare ogni tanto, perchè io fisicamente non ci riuscirei: sarei preda del terrore da "che-cosa-ci-sarà-nell-erba"!




p.s. se ve lo state chiedendo: Richard Gere in Pretty Woman non si è inventato un bel niente;)

9 commenti:

  1. questo film è di uno spasso unico, ogni volta che lo replicano su sky me lo guardo!!!

    RispondiElimina
  2. Eh eh, non si sarà inventato niente di nuovo, ma quoto comunque Richard a Robert :-)
    E poi sai che io questo film non l'ho mai visto?!
    :-(
    Se mi perdo qualcosa di imperdibile, provvederò quanto prima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, Ely, io invece mi tengo Robert: equilibrio perfetto no?

      (imperdibile questo film non è. Però gradevole tanto sì)

      Elimina
  3. Mai visto questo film, dovrò rimediare!
    Ma quanto hai ragione, farebbe bene andare ogni tanto a piedi nudi, peccato non riuscirci quasi mai neanche metaforicamente!

    RispondiElimina
  4. Penso di essermi vista tuuuutti i film con Robert Redford da piccola ma non me li ricordo molto bene, questo lo recupererò :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' perfetto per tirarsi un po' su;)

      Elimina
  5. Simpatico questo film, Jane Fonda mi fa morire e la parte nel ristorante è fortissima!

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero