Nigella, tu quoque??

Leggo questa lettera aperta a Nigella e non posso che sottoscriverla. E' con grandissimo dispiacere che prendo atto della sua trasfigurazione in corso  e spero, con ogni mio rotolino di grasso, che questa foto sia solo uno scatto sfortunato, con un eccesso di photoshop ( la differenza tra i due occhi me lo fa fortemente sperare)


Nigella, autrice di frasi culto come "Conoscete un profumo migliore della pancetta sfrigolante", Nigella morbida e voluttuosa, perfetto esempio di Polpetta Pride, quella che ha una storia d'amore con il caramello  e che  mi ha insegnato a osare in cucina senza preconcetti, senza manuali, senza regole e misurini non può essere la stessa della foto a destra.



Per favore, ditemi di no.

25 commenti:

  1. Ma è dimagrita in una maniera spaventosa 0.0

    RispondiElimina
  2. però scusa, non è libera di fare ciò che vuole del suo corpo? se lei si sente meglio così, che problema ci sarebbe? dimagrire non vuol dire smettere di mangiare. io ho perso molti kg, questo mi ha aiutato a stare meglio con me stessa e con la mia salute, ma non è che ho smesso di far da mangiare o di amare il cibo... anzi. cucino più di prima e mangio meno schifezze.

    RispondiElimina
  3. io la trovo sempre bellissima, non mi sembra anoressica... quindi no problema.

    RispondiElimina
  4. Anche nelle altre foto gli occhi sono asimmetrici nella stessa maniera: è lei....

    RispondiElimina
  5. Ammetto che ci sono rimasta anch'io. E' sempre bella, ma non riesco ad immaginarmi la Nigella attuale aprire il frigo e prelevare la ciotola di crema al burro e caramello per mangiarsela di notte :D

    Mi dico anche però che con tutti quei grassi il suo colesterolo deve averla guardata e detto: "Cocca, ho capito che sei la più matta, ma mobbasta". (sono sensibile alla questione colesterolo.) Dopotutto anche suo marito (Saatchi, quello dell'agenzia pubblicitaria e della collezione d'arte da sturbo) s'era dovuto mettere a dieta perché a furia dei manicaretti di Nigella era a rischio bypass a momenti...

    RispondiElimina
  6. Mi fa un po' lo stesso effetto del macellaio nuovo dal quale vado, che peserà si e no 50kg. Che poi è, ovviamente, libera di are cosa vuole, ma mi fa un po' specie.

    RispondiElimina
  7. Il punto è quello che dice Lidagirl: non è certo diventata scheletrica, ma adesso viene difficile vederla fare lo spuntino notturno con la pancetta fritta. Il che non vuoli dire che dovesse farlo sempre, io stessa certe sue ricette le tagliavo in grassi perchè c'era olio, burro e panna e mi sembravano eccessive. E seguendola su facebook, le foto delle sue colazini e pranzi non mi sono sembrate di certo mortificanti in questi ultimi mesi. Solo che anche prima, non era obesa nè eccessiva. Era florida e lussuriosa e mi piaceva di piú.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma se tu che difendi sempre l'essere come si è hai aderito a #fighedomani (ergo non ti ci senti oggi, e sbagli XD) perché non può avervi battute tutte lei sul tempo ed esserlo oggi? XD

      Elimina
    2. Non voglio essere polemica, però questo stride un po' rispetto a ciò che hai scritto nel post, in cui affermi "è con grandissimo dispiacere che prendo atto della sua trasfigurazione in corso". Ma se tu stessa ammetti che forse ci può essere un motivo di salute dietro e che non si è resa nè scheletrica nè affamata, che senso ha parlare di "grandissimo dispiacere"?

      Non è che sotto sotto noi donne (e la metto volutamente in senso generico, perchè non sto giudicando nè te nè le donne della lettera) vogliamo che queste persone rimangano "in carne" per sentirci meglio con noi stesse. Lo stesso è accaduto con Adele: la gente è rimasta "dispiaciuta" del suo dimagrimento, quando la poverina aveva perso peso (e le ha fatto solo bene, dato che era obesa) a causa di una operazione alle corde vocali...

      Non è questo il modo giusto di combattere i pregiudizi sulle donne. Anzi, è solo un modo per crearne altri altrettanto dannosi.

      Elimina
    3. @Misato: Primo, grazie per il figaoggi. Il fatto è che lei era giá figa, pure ieri. Salvo questioni di salute, che sono supposti, non aveva motivi di dimagrimento.

      @Takiko: Mi dispiace perchè, vedi sopra, la trovavo splendida giá prima. Così come mi dispiace leggere che starei alimentando un pregiudizio, che è una cosa che rifuggo con tutta me stessa.

      Elimina
  8. bè si è dimagrita molto pare però nn mi sembra un magro cm dire malato...

    RispondiElimina
  9. trovo sia sempre stata una donna stupenda, in sovrappeso o meno, c'è da dire però che non faceva dei manicaretti propriamente salutari! non credo sia dimagrita per un semplice problema estetico ma probabilmente ha capito (o qualcun altro le ha fatto capire) che burro e cioccolato a volontà non fanno di certo bene alle coronarie ;) dalle foto che vedo mi sembra abbia un fisico normale adesso, non certo modello-Auschwitz, quindi che male c'è? :)

    RispondiElimina
  10. Se non c'entra photoshop è dimagrita davvero un sacco!! O.o
    Se posso dire la mia, peccato perchè era l'immagine della salute pur con qualche chiletto in più!

    RispondiElimina
  11. Sono completamente in disaccordo con te e con la lettera che hai linkato. Perché questa donna non dovrebbe essere libera di scegliere come apparire? Perché altre donne l'hanno eletta a loro "musa"? (ma abbiamo davvero bisogno di tali figure?) Perché si occupa di cucina? Non è forse in grado di trasmettere la sua conoscenza anche adesso?

    Mi pare che siamo di fronte all'ennesimo luogo comune cucito sul corpo di una donna, concettualmente non molto diverso da quello che ci vorrebbe tutte magre, con i capelli fluenti e il seno rifatto. Qui ci vendono la donna burrosa e dedita alla cucina (che richiama un cliché materno) nella quale si possono identificare gli stereotipati fruitori e fruitrici di libri e programmi culinari; il tutto condito da riferimenti ad un altro luogo comune, quello della donna che ama il cibo e il sesso (vedasi la copertina di Stylist col caramello co-protagonista e il modo in cui il blog che hai linkato insiste più volte sulle curve e sul sex appeal della signora). Tutta questa indignazione per nulla mi pare un ottimo indicatore della forza del "prodotto Nigella Lawson".

    Se ho usato toni "duri" nel commento non è per cattiveria, ma perché mi urta vedere come una lotta sacrosanta come quella per buttar giù il modello-velina si trasformi nell'affermazione di altri pregiudizi.

    Pace!

    RispondiElimina
  12. Adoro nigella.l'adorerò sempre,che sia più o meno florida.ecco,a me pare solo meno florida,dimagrita,non scheletrica. Non Geppi Cucciari ieri e oggi.credo che a più di 50 anni sia una femmina strepitosa.

    RispondiElimina
  13. @all: non scusatevi quando non siete d'accordo con qualcosa che ho detto. Siamo 480(*-*) e non mi sembra nemmeno lontanamente possibile vederla sempre tutte allo stesso modo. Quando i toni sono corretti, ed è il caso, non vedo davvero quale sia il problema. Anzi, per me è davvero interessante leggervi.

    Ho giá chiarito in vari commenti e lo ripeto: non ho detto in nessun momento che sia diventata scheletrica o eccessiva. Solo mi piaceva anche prima. Anzi, mi piaceva di piú prima (fate conto che sia in grassetto). E' ovvio che non si puó sempre mangiare pancetta fritta come spuntino notturno, ma è altrettanto ovvio che non vedo perchè non si possa preferire un tipo di persona(che è e deve restare solo uno dei tanti) a un altro. Sempre tenendo conto che stiamo, obbligatoriamente, generalizzando.

    Senza dimenticare che su questo modello Nigella ha costruito un impero economico di non piccola portata: l'articolo sul caramello e il sesso era scritto con Nigella, non a sua insaputa. Ho volutamente proposto una precisa immagine di donna: burrosa, voluttuosa e rotonda. Personalmente, sono curiosa di vedere se nel suo nuovo programma, il Nigellissima che a breve partirá, ci saranno ricette in linea con il suo nuovo stile di vita. Spero tanto che questo si veda anche nella sua cucina.

    Perchè le foto delle sue colazioni/pranzi/cene su facebook in questi mesi estivi non erano nemmeno lontanamente compatibili con un dimagrimento di questo tipo, nè con un cambio di stile di cucina.

    Per cui mi chiedo e vi chiedo: voi non rimarreste deluse da una persona che pubblica foto di colazioni pantagrueliche e piene zeppe di calorie e poi nel privato si mette a dieta perchè si rende conto che è uno stile di vita poco salutare?

    RispondiElimina
  14. La differenza fra i due occhi è solo questione di espressione penso, spesso vengo fuori anch'io così nelle foto, specie quando le faccio da sola, perchè tendo ad alzare di più un sopracciglio stile Sean Connery XD

    Personalmente non conoscevo Nigella prima di questo post. Penso che non ci sia niente di male nel mettersi a dieta per ragioni di salute, per sentirsi meglio con se stesse e facendolo nel modo giusto, ovvero dieta = seguire un regime alimentare (e anche di esercizio fisico) equilibrato e sano, a cui consegue un dimagrimento. Sono contro la Dukan e diete simili. Magari Nigella era solo stanca di vedersi com'era prima, e ha voluto dare una svolta, e la pancetta sfrigolante l'ha mangiata meno spesso del solito, e le sue vene di sicuro hanno ringraziato.. e non ci trovo nulla di male, l'essere umano è volubile di definizione. D'altro canto però capisco anche il tuo sfogo: nei tempi recenti sento di continuo gente che si mette a dieta o non mangia questo e quello dimagrire quando non ne ha una reale necessità e sta bene com'è, anche con qualche chilo in più, e mi fa veramente tristezza perchè pare diventata una moda. Certo, non so se sia il suo caso.

    Detto questo, non so quanto tempo di differenza ci siano fra le due foto, e non so se magari sia un effetto ottico dovuto al trucco, ma trovo che mentre nel fisico il dimagrimento le doni di sicuro, nel viso invece no. Più magra sembra più vecchia, e mi piace di più con il viso più pieno, come lo aveva prima. Non è la prima, che vedo, che aveva un bel viso florido e con la dieta ci ha guadagnato in fisico ma perso in viso. E' un peccato perchè sinceramente io preferirei avere un viso più bello che una vita più stretta. Ma si tratta meramente di un'opinione e gusto miei personali..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente: i motivi di salute di cui parliamo sono solo supposti. Di certo non era obesa nè spiacevole a vedersi. Comunque, io spero soprattutto che le sue ricette siano coerenti con questo nuovo suo aspetto, mettendo a tacere i dubbi sui tempi e i motivi

      In generale, capita spesso che dimagrendo si sacrifichi il viso: perdendo il grasso che faceva da cuscinetto alla pelle del volto, vengono fuori le rughe impietosamente. Tutto-tutto, senza ricorrere alla chirurgia plastica, è difficile da avere....

      Elimina
  15. ciao! lo so che non c'entra, vorrei seguirti ma non trovo il widget!

    tobebioacaseofbeauty.blogspot.it

    RispondiElimina
  16. Non ho mai approvato il tipo di cucina propinato da Nigella: troppo grasso, troppo calorico..... per non parlare della pessima abitudine della signora in questione di mangiare cose caloriche nel pieno della notte. Si è messa a dieta? ha fatto bene e spero che ora propini una cucina più salutare.
    Mi dispiace, ma esco dal coro.
    Maria Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria Luisa,non dispiacerti: qui abbiamo tutti diritto alla nostra opinione:)

      Certo, oggi dopo aver letto dello spiacevole litigio che ha avuto con il marito (notizia alla quale stento ancora a credere...) viene spontaneo un moto di solidarietà in più verso di lei no? ;)

      Elimina
    2. Innanzitutto mi scuso del ritardo nel risponderti. Quanto alle ultime vicende personali di Nigella, debbo constatare con somma amarezza che le violenze domestiche serpeggiano in molti contesti sociali, anche in quelli a prima vista più "irreprensibili" per ceto, istruzione e floridezza economica. Mi dispiace molto per Nigella e spero che presto recuperi serenità ed equilibrio.
      Maria Luisa

      Elimina
    3. Me lo auguro anche io di tutto cuore, quella scena è stata davvero spiacevolissima da vedere, figurarsi da vivere

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero