Kill yourself at home

Di tanto in tanto, qualche spot davvero bello lo abbiamo visto. Oggi vi segnalo i Chip Shop Awards ossia la pubblicità come la farebbero i (bravi) creativi, se non ci fossero i clienti (o quasi). 

Altrimenti, foto così non le avreste mai potute vedere....






L'unica regola è che non ci sono regole. Già le categorie del concorso la dicono lunga: si va dal il miglior plagio al miglior lavoro per un brand per cui non avrete mai la possibilità di lavorare, passando per il miglior rifiuto e molto altro.

 E se volete vederne altre, andate qui

8 commenti:

  1. Perderò la vita su questo sito, già lo so!

    RispondiElimina
  2. Avevo letto l'articolo su Repubblica.it, alcune sono geniali, pazze, ma geniali.

    RispondiElimina
  3. ...la foto della concordia è impressionante..
    buona serata
    emme

    RispondiElimina
  4. l'avevo già visto il sito, è bellissimo!

    RispondiElimina
  5. *__* Un sito che non conoscevo!
    "Shit Happens" della pampers è stupenda!

    RispondiElimina
  6. ahahah! micidiali! i geni del male che li hanno inventati meritano tutta la mia stima!

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero