Mermaids nail

Non so se sono impazzita io, ma a me questa manicure, fatta per puro caso e nei tre minuti precedenti all'uscita di casa, ricorda molto la coda di una sirena




Ho usato due diversi smalti Essence: come base il King of Mints della You Rock Trend Edition e come Top l'Edward della  Nail Art Twins (che essendo fuori produzione non è piú presente sul loro sito...)


Il risultato finale mi à piaciuto molto!! Grazie al coat è durato anche a lungo e ho ben mascherato il fatto che avessi fatto una unica e sola passata di base


..sono sicura che peró a voi gli spazi meno smaltati non sfuggono....
Le foto le ho fatte dopo tre giorni dall'applicazione e l'effetto era ancora decente ( almeno per me, che sono abituata sì e no a due passate di smalto colorato)!!

Che ve ne pare? Baci, mie care umane!!!


(come dite? Le unghie non fanno di me una sirena? 
Sicure sicure?? Ah....vabbè...)


29 commenti:

  1. Me gusta! Comunque secondo basta una mano di glitter e lo smalto diventa subito ganzo!

    RispondiElimina
  2. Questi glitter della essence sono una genialata, sai quante volte io ho rimadiato alle sbeccature dello smalto con questi? Coprono divinamente anche quelle ;)
    Comunque questo abbinamento è proprio carino!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sola pecca è che poi, per toglierli via, ci vuole molto olio di gomito ( o la carta stagnola)....

      Elimina
    2. è già, è il problema dei glitter purtroppo!

      Elimina
  3. Risposte
    1. E' la stessa cosa che ho pensato io!

      Elimina
  4. Io non sono una fan dello smalto, ma questa nail art mi piace molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, nail art mi pare un parolone...però l'effetto finale mi è davvero piaciuto:D

      Elimina
  5. Proprio estiva! E poi i top coats di Essence rendono un semplice smalto molto particolare!

    RispondiElimina
  6. Risultato moooooooooooooooooolto carino!!! *.*

    RispondiElimina
  7. della linea Nail Art Twins ho il fucsia glitterato, ed è un incubo da rimuovere .__.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne presi tre (erano in saldo) e lo sono tutti O-o

      Elimina
  8. ma che carine le tue unghie! hai scelto proprio un bell abbinamento di colori! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tengo corte, vista la loro insana tendenza a spezzarsi ( e poi troppo lunghe comunque non mi piacciono)

      Elimina
  9. ricordati i litri di acetone e i metri di stagnola per togliere quall'impiastro di Edward :)

    RispondiElimina
  10. AHAHAH!si, vogliamo sapere poi della rimozione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mettiamola così: la rimozione dell'ordigno bellico di ieri ha richiesto meno fatica....

      Elimina
  11. Ma che bellina! Molto sapore di mare...
    Anche a me si spezzavano le unghie anzi, si sfogliavano come le cipolle.
    Poi ho fatto una cura di miglio, preso in erboristeria, e dopo un mese le avevo già più durette ma elastiche e dopo poco più di due mesi ho finalmente potuto farle lasciarle un pochettino lunghette. Alleluia!!!

    Ora sono nella fase 'giorni-di-riposo-senza-smalto', ma prima avevo fatto una Converse Nail davvero caruccia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sto usando il miglio , soprattutto per i capelli e mi ci sto trovando molto bene (http://deornatumulierum.blogspot.it/2012/03/il-miglio-verde.html) ..però le unghie restano deboli:(

      Elimina
    2. Hermosa, a me il contrario!
      Cioè, ai capelli fa poco (forse sarà perchè il problema principale mio è derivato dalla tiroide...boh!), invece per le unghie tanto.
      Infatti sto cercando di provare altro per la chioma, perchè ci son mesi che diventano un pò troppo radi all'attaccatura della fronte :-(

      Vado subiterrimo a vedere il link :-)

      Elimina
    3. Vedi? Su ognuna è diverso...Certo, se tu avevi problemi di tiroide il miglio da solo non poteva essere sufficiente..

      Elimina
  12. Ma che bellissimo risultato!!! E' troppo carina, peccato solo per la rimozione!

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero