Quando ci vuole, ci vuole

Ieri pomeriggio, nella mia cittá come in tante altre d'Italia, c'è stata una manifestazione spontanea in reazione alla bomba di Brindisi.

C'erano una trentina di ragazzi, pieni di buone intenzioni e sconforto e rabbia, spesso rivolta in maniera errata.

Poi c'era una presentazione di un libro su Giuseppe Cordero di Montezemolo , resistente e partigiano sui generis.

Lì eravamo una decina, e io e il signor Hermoso abbassavamo spaventosamente l'etá media che era attorno ai 50/60.

E poi c'era l'inaugurazione di un nuovo negozio. Ospite un tronista con la sua sedicente fidanzata: mi hanno detto i nomi ma io ricordo solo quello di lei, Teresanna.




Una folla di ragazzine ululanti, accompagnate da mamme vestite nel loro migliore completo.

Sono sicura che avranno condiviso sui loro muri di facebook link di solidarietà e memoria. Magari la sera si saranno commosse quando la De Filippi ha fatto la sua dedica ad Amici.

Sono altrettanto sicura che se ieri fossero venute alla manifestazione, alla presentazione del libro o anche solo avessero deciso di mettere in ordine cromatico le loro magliette avrebbero impiegato meglio il loro tempo e reso migliore il nostro paese.
(scusate, poi domani torniamo tutti frivoli. Ma io queste ragazzine e le loro mamme le avrei prese per le orecchie, una per una.)

18 commenti:

  1. bravissima..concordo con te!Buona domenica!!

    RispondiElimina
  2. Solo prese per le orecchie...? Io avrei dato loro in mano dei libri...di corsa... Perché è l'ignoranza che le frega...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. così poi li potevano impilare sulla testa e fare prove di portamento..

      Elimina
  3. io sono più grezza.. passavo direttamente ai calci in culo!!

    RispondiElimina
  4. Condivido appieno il tuo pensiero...e quello di Deirdre! :D

    RispondiElimina
  5. Concordo con Deirdre... E con te ovviamente.

    RispondiElimina
  6. assolutamente vero, queste sgallettate hanno la sensibilità di un pezzo di gesso, ma sanno bene come gestirsi sui vari social network, e poi la de filippi cade a fagiolo: ci si indigna e ci si commuove per 60 secondi in diretta tv, più comodo di così...

    RispondiElimina
  7. Condivido i calci in culo di Deirdre.

    RispondiElimina
  8. Ecco: io mi ero tenuta leggera, per non esagerare. Ma ve lo posso dire ora: io le avrei randellate una per una.

    RispondiElimina
  9. l'ho saputo troppo tardi e ci sono rimasta malissimo. Purtroppo la fine del mondo è questa altro che eventi catastrofici! :(

    RispondiElimina
  10. Ah non posso certo darti torto, ragazzine vanesie e prive di valori ce ne sono troppe, decisamente.

    RispondiElimina
  11. io cado dalle nuvole perchè non sapevo fossi di Salerno. Non ho mai commentato (forse) ma ti leggo sempre. Hai pienamente ragione...son passata anche io di lì sabato pomeriggio e quando ho visto la confusione ho chiesto ad una ragazzina chi stesse aspettando tutta quella gente e mi ha detto dei due fidanzati "famosi", purtroppo non sapevo nemmeno della manifestazione spontanea, nè della presentazione del libro. Doh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quante siamo di Salerno e provincia??? Ma qui magari dobbiamo organizzare un pomeriggio di shopping assieme!

      Elimina
  12. @all: vi adoro tutte, lo sapete? Siamo la prova provata che sbavare per un rossetto non vuol dire essere stupide!

    RispondiElimina
  13. io lo sono salernitana di adozione e tra un pò in pianta stabile...Lo shopping è sempre una buona idea! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) Adesso provo a organizzare qualcosa!

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero