La truffa del truffacuori

Ieri sera, tra una coccola ai gatti e una al marito, ho visto a spizzichi e bocconi, con un attenzione bassissima, il Truffacuori.

Non ve ne avrei parlato, dato che mi è sembrato davvero abbastanza mediocre, se non fosse per questa scena che mi ha strappato un sorriso (e confermato che nessun remake mi sembrerà mai accettabile...)

  

A parte quest'omaggio/citazione il film è banale e prevedibile, anche nei suoi camei divertenti: nemmeno la storia è orginale, perchè credo di averne visti almeno altri tre (due di sicuro) similissimi e pure più divertenti. 

Insomma, se l'avessi visto al cinema mi sarei sentita davvero turffata, ecco! 

Tra l'altro, ma sono solo io a trovare la Paradis una che si è persa crescendo? Quando cantava Joe le taxi era tanto caruccia, ma in questo film la trovo al limite delllo scialbo/anonimo.....

9 commenti:

  1. Non ho visto questo film, ma personalmente ho molto apprezzato Vanessa Paradis in La Ragazza sul Ponte... Non mi stancherei mai di guardarlo! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che non l'ho mai visto? Dovró riparare!

      Elimina
  2. Questa scena è carinissima...e come dico io "un film da casa...!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo: senza pagare il biglietto, rosichi meno;)

      Elimina
  3. A me lei non piace, non saprei neppure dirti perché.

    Ti ho assegnato un premio sul mio blog. Se ne hai voglia passa a guardare. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giá passata e ringraziato. Lo rifaccio anche qui:)

      Elimina
  4. Beh, io e il mio ragazzo ieri sera siamo andati al cinema a vedere Diaz... Ti sarai annoiata, ma fidati, ci hai guadagnato in tranquillità mentale... (non dico che sia meglio, comunque)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa dolorosa di film come Diaz è che sono veri. Surreali ma veri:(

      Elimina
  5. Concordo su questo film... x!!

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero