Ho fatto un pasticcio

Domenica scorsa ho fatto un pasticcio. Di funghi e patate!!

La ricetta é presa dal libro di Nigella, cuoca che non adoro, di più, regalatomi dal signor Hermoso.




Scoprire Nigella e imparare ad amare la cucina per me è stato tutt'uno o quasi: amo molto l'approccio assolutamente godereccio e privo di integralismi usato da questa donna. L'unico problema, per me, è che spesso molti dei suoi ingredienti non sono reperibili dalle mie parti...a volte vado di fantasia nelle sostituzioni, quando è poca cosa, a volte purtroppo devo rinunciare. 

Ogni volta mi dico che devo decidermi ad andare a fare scorta di quest'ingredienti "strani", ma ancora non l'ho mai fatto....

Comunque, questa ricetta era perfettamente riproducibile e si adattava perfettamente al clima per cui...

Difficoltà: per cuoche pasticcione (battutone!!!)
Tempo preparazione: 15m+45 di cottura
Reperibilità ingredienti: 

Ingredienti:
750 gr di patate 
250 gr di funghi
250 ml di latte
3 cucchiai di vino bianco
sale, pepe (e spezie a gusto)

Come vedrete, la ricetta è facilissima ma estremamente "goduriosa", como praticamente tutte quelle di Nigella!!

Se, come me, avete patate biologiche potrete tagliarle a pezzetti direttamente (altrimenti prima vi tocca sbucciarle: pensateci, la prossima volta che comprate le patate: il biologico ha un sacco di vantaggi!!!) e metterle in una pentola con il latte e i 3 cucchiai di vino bianco. Aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere fino a bollore e oltre.
 

Non spaventatevi per via del vino: da un sapore gradevole al tutto, fidatevi.

Mentre le patate si lessano nel latte, saltate i funghi, per pochi minuti: io ci ho aggiunto un po' di piccante nell'olio e non stonava per niente.   


A questo punto, e siamo già alla fine della preparazione, unite i funghi alla patate, mescolate e, dopo averli sistemati in una pirofila imburata, infornate a 220° per circa 45 minuti. Et voilà!


Ehm...originariamente avevo previsto di fotografare anche il pasticcio all'uscita del forno ma, dopo 45 minuti di profumino invitante, io e il signor Hermoso ci siamo avventati sul pasticcio e io ho del tutto dimenticato di fotografarvelo! 


10 commenti:

  1. Mi piacciono tanto questi post di cucina perché anche io mi diletto e sono sempre alla ricerca di nuove ricette da provare ;-) quindi grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie a te per leggermi!
      Questa ricetta è facilissima e gustosa. Potresti anche arricchirla, volendo, ma io ti consiglio di non farlo per non appesantire troppo il piatto:)

      Elimina
  2. Ahahah, visto che ti sei dimenticata la foto finale il risultato doveva essere proprio ottimo!! :)
    Sai che non conosco nè il libro nè la cuoca, mi sa che devo rimediare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, magari leggendo il tutto avvolta in uno splendido foulard..;)

      Elimina
  3. Buona, anche se dovrei trovare un sostituto ai funghi, che mio marito non ama, magari cipolle...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O peperoni, o zucchine, o melenzane....:)

      Elimina
  4. Grazie della ricetta! Proverò anche io con i peperoni che adoro, al contrario dei funghi a cui forse sono un po' intollerante..boh.
    Sai che mi immagino il signor Heromso come un supereroe completo di mantello pronto a salvare la sua Heromsa? Da quanto leggo sul tuo blog mi è balzata questa idea. Colpa dei fumetti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D L'idea del signor Hermoso con tanto di mantello è bellisima!

      Elimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero