Otto marzo con dedica

Ve la ricordate questa foto? 
Era una battuta divertente vero???



Guardate questa invece. 



Non è una battuta e non è divertente.

Dedicato a quelle che credono che l'8 marzo 
sia la "giornata dello spogliarellista".



16 commenti:

  1. Hermosa sei una grande! Con l'ultima frase hai perfettamente riassunto quello che è anche il mio pensiero!!!

    RispondiElimina
  2. .... io penso alle lavoratrici dell'omsa...

    RispondiElimina
  3. Sicura che non sia una battuta?

    http://thestyleattitude.blogspot.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo è, ci siamo cascati non solo io, ma anche la giornalista inglese e il sito di Repubblica....Speriamo!

      Elimina
  4. Risposte
    1. Speriamo abbia ragione Stella:)

      Elimina
    2. E speriamo sì: roba da boicottaggio!

      Elimina
  5. O.o simpatia portami via...!

    RispondiElimina
  6. la cosa grave è che se dici che le discriminazioni contro le donne passano anche attraverso queste cose, ti apostrofano subito come "acida" o peggio ancora come "femminista"... ma da quand'è che la parola FEMMINISTA è diventata un'offesa???

    RispondiElimina
  7. Battuta o no è una trovata squallida comunque...

    RispondiElimina
  8. Se anche fosse una battuta..la prima volta fa ridere, la seconda stufa ;)

    RispondiElimina
  9. A me vengono in mente le donne strumentalizzate oggi oltre a quelle sfruttate in passato. E' triste rendersi conto di essere nel 2012 ancora bloccati nello stagno di un'illusoria uguaglianza. Anzi con nuovi luoghi comuni e con donne che imitano gli uomini chiamandosi femministe. Ogni donna dovrebbe essere libera di essere come desidera, come è realmente, naturalmente, ricordandosi di se stessa ogni giorno.

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero