Un Ministro per i Giocattoli!!!


Parlando di Praga, vi avevo promesso alcuni post dedicati. 

Ho voluto parlarvene separatamente per ragioni diverse, in questo particolare caso perché sono letteralmente impazzita al Museo del Giocattolo e ho scattato moltissime foto. E perché alla fine, é stata un occasione di riflessione che non mi aspettavo. 

Andiamo con ordine: per prima cosa, la poesia da cui è tratto il titolo di questo post, di Gianni Rodari.

"Signore e signori,
ancora non c’e’
un governo che piace a me.
Se potessi nominarlo
è così che vorrei farlo:
un ministro del Caffelatte
per cominciare bene la giornata,
con un Sottosegretario per I Biscotti
e uno per la Marmellata;
e se toccasse un mattino
a un solo cittadino
di rimanere senza colazione,
via! Il Ministro in prigione.
Nominerei, s’intende, un Ministro per i Giocattoli
e uno per le Merende,
E al posto del Ministro della Guerra
io ci metterei quello della Pace…
battetemi le mani
se il discorso vi piace!"

Per me é letteralmente impossibile pensare ai bambini e ai giocattoli senza pensare a Rodari!
 
E questo é l'ingresso





Creato durante il regime comunista, il  museo è ancora aperto oggi all'interno del castello. Se andate a Praga, visitatelo (chiude piú tardi delle esposizioni "serie", potete lasciarlo come ultima cosa nella giornata dedicata al castello). 

Quelle che segueno sono solo alcune, fate un po' voi...

Al primo piano troverete i giocattoli storici


Amichetti di gioco diabolici:-)

Robot? Qualcuno ha detto robot???

Una stazione, ricostruita nei suoi minimi dettagli 
Dettaglio della stazione...


Ecco come la vostra Hermosa si sentiva nei negozi di cristalli boemi...
Tipico giocattolo dei mercatini natalizi di un tempo, con frutta secca
Incredibile!!! Hanno espressioni non inquietanti!!!!


..mica basta fare BOOM con la bocca...



Ecco. Vi sembrano tante queste foto? Non avete ancora visto la sezione delle Barbie...


Ai suoi esordi..
Noblesse oblige
Twiggy, la prima tra le famose a cui fu dedicata una Barbie


Ecco come ci inculcano che lo shopping é un bene!!!



..anche cosmetico, sia chiaro!!!!
Barbie puó fare di tutto

..ma proprio tutto tutto
Ma soprattutto deve sposarsi



Possibilmente con un genio, che la mantenga

procreare, con cesareo, sia mai le si sfiguri la linea

e vestire Dior


Avrete notato che man a mano i miei commenti sono diventati piú caustici. 

Vi assicuro che è stata la naturale progressione che ho vissuto all'interno delle stanze, da entusiasta e incantata, tutta quella plastica e quegli occhioni perfetti hanno iniziato a infastidirmi fino a notare come e quanto stereotipato fosse il modello della Barbie e a farmi pensare quanti danni ha prodotto nel nostro immaginario. 

Se Barbie fosse vera, dovrebbe camminare a carponi  a causa delle sue gambe troppo sottili, lo sapevate?? 

Ecco perchè vi lascio con questa foto, dove potrete vedere come sarebbe DAVVERO una Barbie in carne e ossa.... 




Tutte noi stiamo piú o meno pensando di metterci a dieta dopo le feste, ma ricordiamoci di darci obiettivi davvero possibili. 

Io, per essere sicura della buona riuscita dei miei propositi, quest'anno ho scelto questo modello :-)


p.s. il titolo del post é una preso 

6 commenti:

  1. Hai scattato foto bellissime, c'è sempre voglia di andare a visitare i luoghi che vedi tu. Li sai raccontare, non c'è dubbio su questo.

    RispondiElimina
  2. Per fortuna non ho mai avuto molte Barbie (ma il messaggio che lo shopping sia un bene mi è passato lo stesso...E anche quello che "devo" sposarmi e fare figli...sarà magari la società). Però il museo e i giocattoli sono magnifici!

    RispondiElimina
  3. @Dama: grazie mille. :-)

    @Selli: chiaramente, la Barbie non ha mica tutte le colpe..magari bastasse eliminare lei...

    RispondiElimina
  4. Che spettacolo!!! Bellissimo!!
    Anche a Norimberga, tappa del mio tour bavarese di capodanno, c'è uno stupendo museo dei Giocattoli, che purtroppo nel giorno della nostra visita era chiuso!! :(
    Ma visto che Praga è quasi ai primi posti nella classifica dei posti che vorrei vedere nel 2012 tengo ben presente quanto è bello questo che hai visitato tu!

    RispondiElimina
  5. che bellezza! Anch'io da piccola leggevo sempre Rodari.
    Tuttavia non mi trovo d'accordo sulla "questione Barbie". Nel senso che sì, è vero, è uno simbolo di bellezza fisica, ma io mi ricordo anche di Barbie dottore, barbie veterinario, Barbie astronauta, Barbie donna in carriera... Per me è stato il primo modello di ispirazione per un mestiere all'avanguardia!
    E ricordiamoci che Ken non era un signor nessuno senza Barbie: è lei che mandava avanti la baracca!!

    RispondiElimina
  6. @Spendi : anche per te..se poi decidi di andare davvero e hai bisogno di informazioni pratiche, chiedi senza esitare!

    @Siboney: su Ken hai davvero ragione. In parte forse anche sui lavori. Ma il modello fisico resta , a mio parere, fortemente criticabile..

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero