Lost in seams...



Lo so, la foto è scarsetta. Tenete peró conto che l'ho scattata in un centro commerciale a Cracovia, tra sguardi perplessi e gente che mi passava davanti senza remora alcuna...diciamo pure che sono stata fortunata a riuscire a fare uno scatto senza nessuno davanti!


Se aguzzate la vista, vi ho segnalato quello che alla fine ho preso, ossia davvero poca cosa... un mascara e un gloss roll-on. La veritá  è che davanti a questo stand ho sperimentato, e non è la prima volta, la proporzionale delusione all'avvicinamento.

Dal sito tutto sembra bellissimo, e anche quando entri nel negozio, da lontano pensi che comprerai tutto.

Poi ti avvicini e...svanisce l'incanto.

A parte il passaggio delle cavallette per cui tutto - o quasi- era giá provato/aperto/ditato/sporcato tanto che il poco che ho preso l'ho dovuto cercare con estremissima attenzione (e un eye liner l'ho dovuto lasciare lì perchè su tutti, e dico tutti, si era cancellato il codice a barre e la commessa non sapeva come venderlo), c'è proprio un packacing deludente.

Vi ricordate quelle inquietanti teste mozzate che truccavamo quando eravamo piccole? Ecco, i trucchi sono come quelli in dotazione con la testa...

questa è la versione moderna,  ma so che capirete a cosa mi riferisco..


Io avevo visto on line la loro collezione limitata sulle rose, non è invitante?



Arrivata nel negozio peró me ne è passata la voglia. Ho giusto preso il mascara, ma perchè ne avevo davvero bisogno dato che credevo fosse all'interno della trousse E.L.F. che avevo portato con me- e mi sbagliavo- e il gloss, perchè mi ricordava i primi gloss della Debby di quando ero piccina piccina... 

In realtà l'applicatore è del tutto nero

Di questo ve ne riparleró



Suonerá paradossale, ma mi è dispiaciuto molto non riuscire a prendere di piú: i prezzi sono irrisori e, almeno teoricamente, le confezioni carine. 

E' un peccato ma non è la prima volta che mi capita, nè credo sará  l'ultima. 

Da noi c'è un modo di dire "Venire meno dint'ê ccusuture" ossia "perdersi nelle cuciture": vuol dire essere, alla prova dei fatti, peggiori di quanto si sembri (fateci caso: i vestiti scadenti da lontano sono carini, poi te li provi e tirano le cuciture, appunto): ecco, la Wibo ha fatto esattamente questo.

5 commenti:

  1. Mmm. Non mi dice niente nemmeno in foto. Passo!

    RispondiElimina
  2. Profu, massimo rispetto per un occhio attento ed esperto....Comunque è una fortuna, visto che in Italia non si trovano questi prodotti!

    RispondiElimina
  3. Lo stand è carino ma io non sopporto che non si mettano i sigilli di garanzia ai prodotti. E' uno schifo trovare tutto già provato da altri.

    RispondiElimina
  4. può capitare anche l'inverso... a volte si trovano marche che sembrano deludenti poi alla prova dei fatti sono buone, ma ci vuole sin troppa pazienza per provare e cercare! Ho creato una nail art effetto magazine ci tengo ad avere una tua opinione se ti va fa un salto, saluti! :)

    RispondiElimina
  5. ciao! io della collezione rose avevo preso il mascara, il gloss della foto e 4 smalti profumati... gli smalti mi piacciono molto!!

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero