Il vero matrimonio dell'anno

Si è tenuto lo scorso 6 ottobe a Sevilla.



La Duchessa di Alba si è sposata in terze nozze con un uomo di 25 anni piú giovane, odiatissimo dai figli. Dopo anni di opposizione ferrea alla loro unione, per metterli a tacere ha ben pensato di dividere giá ora il suo enorme patrimonio e liberare il suo matrimonio dall'ombra dell'interesse economico (ha tanti possedimenti da poter attraversare la Spagna da Nord a Sud senza mai uscire dalle sue proprietá, giusto per capirsi..) 

Oltre l'incredibile fascino di questo amore, che alle soap opera americane puó fare un pernacchio, questa storia mi ha colpito per molti motivi. Guardando queste foto




 
il mio primo pensiero è stato quasi di compassione per questa donna di 85 anni, tremante nell'andatura e nei gesti, che sembra essere ridotta a una caricatura della persona che fu (un tipino notevolissimo, non si è fatta mancare niente).


impietoso confronto
Poi mi sono detta che, al di lá dei cedimenti fisici e degli abusi chirurgici, forse questa donna è ancora un tipino notevolissimo e puó aver davvero fatto innamorare il suo terzo marito ( che va detto, ne ha passate di ogni per restarle vicino). 

E mi sono vergognata del pensiero precedente: tanto parlare di stima di sè stesse, di uscire fuori dagli stereotipi imposti dalla societá, di accettazione e consapevolezza e poi eccomi vittima dei peggiori clichè. 

Per questo ve ne parlo qui: a noi italiane questa donna è quasi sconosciuta, ma questa storia mi sembra esemplare di come certi pregiudizi e modelli siano striscianti e invadenti.

Asì que nada, ¡enhorabuena Duquesa!

5 commenti:

  1. Ho letto anche io di questa donna e ammetto che il mio primo pensiero sia stato:"sembra la donna gatto". Poi però, come te, mi sono fatta affascinare da tutto il resto.

    RispondiElimina
  2. sinceramente non la conoscevo..ora vado a leggermi l'articolo che hai linkato :)

    RispondiElimina
  3. Dama:la donna gatto:D?
    Alice: è un personaggio controverso, ricchissima e simbolo di una nobilitá di altri tempi carica di privilegi. Ma quello che di lei mi piace è l'assoluta noncuranza di quello che gli altri pensano:)

    RispondiElimina
  4. Eh si, ammetto che il pensiero sia stato strano. Mi sono fatta influenzare da un'immagine vista un paio di anni fa dell'uomo che ha fatto non so quanti interventi per somigliare fisicamente ad un gatto. Ecco, lei di primo acchito mi era sembrata altrettanto simile :-)

    RispondiElimina
  5. Dama, mi vado a vedere le foto dell'uomo gatto subito!

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero