Niente di nuovo sotto il sole (Kiko crema solare protettiva SPF 50)

Dopo una gioventù passata ad evitare i filtri solari e le protezioni come se fossero veleno, ho imparato che sono preziosi alleati e, pur essendo di carnagione olivastra e difficile alle scottature, uso sempre fattori protettivi molto alti, ottenendo, tra l’altro, un’abbronzatura dal colore più bello e che dura molto di più.
Purtroppo i segni della mia passata scelleratezza in parte sono rimasti: la zona del decoltè mi si è estremamente sensibilizzata e “rinsecchita”: basta un pallido sole primaverile ad arrossarla e devo proteggerla da maggio a settembre, per lo meno.

Quando ho visto la mini-taglia di questa crema solare a 6,30 € mi sono detta che valeva la pena provarla.

Un grandissimo punto a suo favore è stata la quasi totale assenza di profumazione. Venire a lavoro - o uscire in città - profumando di cocco e monoi o evocando ombrelloni e sdraio non mi piace molto. Inoltre, si assorbe facilmente e non lascia la pelle troppo lucida.
Peccato che l’effetto sia meno protettivo di quanto mi aspettassi da un filtro 50, anche ripetendo l’applicazione nel corso della giornata (è uno degli scatolini Sephora , visibile qui). In compenso è sì abbronzante, perché mi ritrovo con un colorito niente male, anche se “da muratore”: mi sa che per la spiaggia è perfetto ma non per l’uso che ne sto facendo ora…e infatti è finito a idratare le mie gambe prima di uscire quando indosso la gonna!

Consigli per il prossimo acquisto? Io sarei tentata dal fondotinta compatto Shiseido…

2 commenti:

  1. Personalmente mi trovai bene con lo spray Kiko, lo scorso anno, ma per me nulla batte Anthelios di La Roche Posay. Ho uno Shiseido da testare, magari è lo stesso che testerai tu? Chissà :-)

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero