A pomodori in faccia (yes to tomatoes-Facial Mask)

Mentre aspetto che la maschera faccio effetto, ve la racconto anche. 

La linea è quella "Yes to", una di quelle linee di gran modo ultimamente: come pomposamente dice il sito, non una linea di cosmetici , ma una filosofia di vita. Il che mi pare un pó buffo: mi piacciono i comsetici "verdi", attenti all'ambiente e alla mia pelle, ma insomma...
Comunque, il sito è ben fatto, sono sempre presenti gli ingredienti e i prodotti sono senza parabeni, derivati del petrolio e SLS (è un tensioattivo, quello che fa le bolle, per capirci).
Essendo una pelle misto-grassa ho preso il kit starter al pomodoro che conteneva uno shampo, un balsamo , una crema viso e la maschera.
 
La maschera, dei 4 prodotti, è forse quella che mi è piaciuta maggiormente, anche se non mi ha convinto del tutto. Ha una consistenza molto "fangosa", con un tempo di posa attorno ai 5 minuti e un risultato accettabile. La pelle ne trae un giovamento medio: nessun danno, nessun fantastico risultato. Niente di piú. Per un prodotto che si propone come filosofia di vita, un pó pochino...


Mi resta un dubbio, perchè mi è giá successo con altre linee verdi "verdi": non è che siano meno efficaci???

2 commenti:

  1. A me la maschera di questo kit bruciava tantissimo, ho dovuto cestinarla. Meglio mi è andata col duo shampoo+balsamo della stessa linea, che invece hai cestinato tu.

    Sull'efficacia del bio, la diatriba è aperta. A me tutte le schifezzine che mettono nelle creme chimiche non hanno mai fatto particolare danno, mentre stento a trovare una crema veramente "pulita" che faccia la differenza. Bah.

    RispondiElimina
  2. Il duo shampoo-balsamo avrá una sua recensione (come si puó arguire, negativa).
    Mentre sull'efficacia del bio, soprattutto se si tratta di spianare rughe o rimediare a danni, nutro serissimi dubbi.

    RispondiElimina

 

La risata di Piggy

La risata di Piggy
dedicata a Anto

Ovunque proteggi

Ovunque proteggi
Trotula de Ruggiero